Coronavirus, è di Procida capo team

Le tre donne che hanno isolato il virus abituate alle emergenze E' tutto al femminile il team di ricercatrici italiane che allo Spallanzani di Roma, ha isolato il nuovo coronavirus. Tre donne, protagoniste dell'impresa che consentirà di sviluppare terapie ed un possibile vaccino. Maria Capobianchi la direttrice del laboratorio di Virologia dell'Inmi Spallanzani 67enne nata a Procida, laureata in scienze biologiche e specializzata in microbiologia, dal 2000 lavora allo Spallanzani. Concetta Castilletti, 56 anni, siciliana di Ragusa responsabile della Unità dei virus emergenti, specializzata in microbiologia e virologia. La giovane ricercatrice Francesca Colavita, 30 anni di Campobasso da 4 anni al lavoro nel laboratorio dopo diverse missioni in Sierra Leone per fronteggiare l'emergenza Ebola. Un podio "rosa" che viene dal Mezzogiorno d'Italia

Pozzuoli, nasce il Dispensario “Farmaco Solidale”: medicine gratuite per i poveri

La presentazione con il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella. Progetto finanziato con l’8X1000 alla Chiesa Cattolica E' stato inaugurato sabato 1° febbraio il Dispensario farmaceutico “Farmaco Solidale”. All’evento hanno partecipato tra gli altri: monsignor Gennaro Pascarella (vescovo di Pozzuoli), presenti i volontari della Caritas e i medici volontari del Poliambulatorio. Il Dispensario distribuisce gratuitamente e dietro prescrizione medica, alcuni farmaci e presidi sanitari alle persone indigenti secondo la prassi dell’accesso al Poliambulatorio. Si trova all’interno del Centro San Marco in via Roma n.50. E' aperto ogni mercoledì dalle 9 alle 12. Parte del Progetto “Salute e Solidarietà”, finanziato da Caritas Italiana con l’8x1000 alla Chiesa Cattolica, si tratta di un'iniziativa che segue l’esperienza del Poliambulatorio "diacono Pasquale Grottola". Per esplicita volontà del vescovo,