Corruzione dal giudice pace, 12 arresti

Agli arresti un cancelliere, 10 avvocati ed ex dipendente del Comune di Marigliano Napoli, 11 maggio - Un cancelliere del giudice di pace di Marigliano (Napoli), 10 avvocati e un 'factotum', ex dipendente dello stesso Comune, sono stati arrestati dai carabinieri nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura di Nola che ha consentito di fare luce su una costante e consolidata gestione illecita degli affari penali nell'Ufficio del Giudice di Pace di Marigliano. Per gli inquirenti, in cambio di 'regalie' (anche un costoso oggetto d'oro) il cancelliere, che si occupava delle iscrizioni a ruolo, piegava le sue funzioni alle esigenze di suoi amici avvocati i quali, con la sua complicità, riuscivano ad ottenere fascicoli di cui erano patrocinatori al giudice di pace loro

AnDDL: “Un concorso lotteria dislocato in tutta Italia è il ringraziamento ai docenti”

Vespa, presidente AnDDL: "Non saranno i concorsi-lotteria a definire la bravura di docenti" "Le forze politiche trovino un altro modo, diverso da una prova itinerante a crocette, per assumere i docenti precari che in questi anni hanno salvato la scuola italiana o si accolleranno la responsabilità di lasciare ancora una volta cattedre vuote nel prossimo anno scolastico, per poi ricorrere nuovamente all'abuso della reiterazione di contratti a termine". Lo dichiara in una nota Pasquale Vespa, presidente dell’Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (Anddl). "Non saranno i concorsi-lotteria a definire la bravura di docenti che per anni hanno ricoperto incarichi sostenendo il sistema dell’istruzione, assumendosi tutti i doveri di un insegnante di ruolo e non avendo diritto a nessun tipo di