Arpac, con lockdown migliorata aria

Secondo i dati dell'Agenzia ambiente, drastico calo ossidi azoto Napoli, 12 maggio - I dati sulla qualità dell' aria di aprile "confermano un drastico abbattimento delle concentrazioni di ossidi di azoto direttamente connesso agli effetti del lockdown, in particolare alla notevole riduzione del traffico veicolare". Lo rende noto ARPAC Campania, agenzia regionale di protezione dell' ambiente. ARPAC ha rilevato diminuzioni delle concentrazioni medie giornaliere di monossido di azoto fino all'80% rispetto AGli anni precedenti."Anche le medie giornaliere di concentrazione di biossido di azoto manifestano una notevole riduzione - aggiunge ARPAC - fino al 60% dei valori riscontrati negli anni precedenti". "Per le polveri sottili, invece, il quadro interpretativo è più complesso. Nella prima metà di aprile l'Agenzia ha rilevato concentrazioni di PM2.5 mediamente

Rifiuti, i sindaci scrivono al premier Conte: “Rivedere il dl Rilancio”

Secondo l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) il testo del dl Rilancio “non contiene quello che serve ai Comuni e cioè ai cittadini”, inoltre si rischia la sospensione di servizi essenziali come la raccolta dei rifiuti “Il governo ci ascolti, potrebbe saltare l’erogazione di servizi essenziali. Non vorremmo ritrovarci a gestire 'pericolosi assembramenti' di rifiuti lungo le strade delle nostre città”. A scriverlo in una lettera diretta al presidente del Consiglio Giuseppe Conte sono il presidente dell'Anci, Antonio Decaro, il delegato della finanza locale, i sindaci delle Città Metropolitane e tutti i presidenti delle Anci regionali in rappresentanza dell'intera categoria dei sindaci italiani. “Caro presidente – si legge nella lettera –, purtroppo, il decreto 'Rilancio' non sembra cogliere in pieno la complessità delle