Fase 2 emergenza Covid19, De Luca: “Campania regione più penalizzata d’Italia per un blocco di interessi nordista”

Il governatore, nella consueta diretta su Facebook del venerdì, ha ricordato come la Campania riceva meno soldi di quanti le spetterebbero nel riparto del fondo sanitario nazionale e ha spiegato che durante l'emergenza Covid19 è stata anche quella che ha ricevuto meno tamponi “La Campania è la regione più penalizzata d’Italia e lo Stato italiano dovrebbe vergognarsi. Rispetto a questo dato indegno di un Paese civile, lo Stato non ha fatto nulla. Nessuna coalizione politica ha fatto niente, di centrodestra o di centrosinistra. C’è un blocco di interessi nordista che ha prevalso su ogni regola di civiltà e di correttezza”. A dirlo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la consueta diretta Facebook del venerdì per il punto sull'emergenza

Salute, la Campania sempre più all’avanguardia nella cardiologia interventistica

Catetere introdotto per puntura,  al posto della più invasiva chirurgia a cuore aperto. Nel solo presidio ospedaliero Pineta Grande di Castelvolturno si eseguono 160 interventi di TAVI all’anno, dato che lo posiziona tra i primi 10 centri italiani d’eccellenza Napoli, 15 maggio – Con centri d’eccellenza come il Presidio Ospedaliero di Castelvolturno Pineta Grande, che ha eseguito 160 TAVI all’anno posizionandosi tra i primi 10 centri in Italia, la Campania si conferma sempre piu’ all’avanguardia nel campo dell’interventistica cardiovascolare mini invasiva. La TAVI è una innovativa tecnica di sostituzione della valvola aortica attraverso un catetere, che può realmente cambiare la vita ai malati di stenosi aortica, patologia che determina una graduale sofferenza del muscolo cardiaco con conseguente insufficienza cardiaca. La stenosi aortica degenerativa