Fase 2 emergenza Covid19, la Campania ha dato parere contrario all’intesa Stato-Regioni sulle riaperture

Critiche al governatore Vincenzo De Luca da parte del ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, dal sottosegretario all'Economia Buffagni e del sindaco di Napoli de Magistris Per la fase 2 dell'emergenza coronavirus Covid19 la Campania ha dato parere contrario all'intesa Stato-Regioni sulle riaperture e ha emanato nella tarda serata di ieri una nuova ordinanza (la n.48 ndr) che non dà il via libera alla riapertura di ristoranti, pub e lidi. “La Campania non è d’accordo e non ha sottoscritto l’intesa Stato-Regioni che alcuni media presentano come condivisa all’unanimità. Su alcune norme di sicurezza generale deve pronunciarsi il ministero della Salute, non è possibile che il Governo scarichi opportunisticamente tutte le decisioni sulle Regioni. Non è accettabile”, con queste parole, pronunciate

AFINA: linee guida per la nautica, bisogna aprire alle regioni

Amato: “Giuste le linee guida del MIT per la nautica” ma “Troppo restrittiva la navigazione nelle regioni” Napoli, 18 maggio – Parlano chiaro le linee guida del MIT per la nautica da diporto privata, noleggio, charter e sport d’acqua: ogni limitazione è associata a quanto regolamentato a terra. Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha, in sostanza, liberalizzato la navigazione associando le regole per buona parte a quelle che valgono sulla terra ferma e fissando così i paletti alla sanificazione, al rispetto delle distanze e soprattutto al buon senso degli armatori/cittadini. “Al momento queste linee guida del Dicastero del ministro Paola de Michele ci lasciano soddisfatti – dichiara Gennaro Amato presidente dell’associazione di filiera Afina che raggruppa oltre 250 aziende del settore