Fondo Covid, il governo esclude le ex zone rosse dalla Campania. De Luca protesta

'Governo corregga immediatamente fondo Covid' Napoli, 21 maggio - "Incredibile decisione da parte del Governo. E' sconcertante che si sia solo immaginato di escludere le ex zone rosse (Vallo di Diano, area Ariano Irpino) dal Fondo dedicato alle aree colpite gravemente dell'emergenza Covid. Chiediamo che si corregga immediatamente questa disposizione da parte del Governo". Lo dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in merito alle ex zone rosse escluse dal fondo Covid. La vicenda sta suscitando forti reazioni in gran parte del mondo politico. Il parlamentare del M5S Generoso Maraia insorge e annuncia la presentazione di un emendamento per correggere la situazione. Dello stesso avviso Luigi Di Maio. L'esclusione riguarda anche le ex zone rosse del Veneto, e ha visto

Palapartenope resterà chiuso al pubblico

Rino Manna impensabile poter riaprire il nostro spazio, a rischio i grandi eventi con posti in piedi Un milione e più fra artisti, tecnici, maestranze, e gestori dei teatri, produttori ed organizzatori di concerti e spettacoli dal vivo al momento sono  a casa e “senza voce”. Dall’8 marzo abbiamo chiuso i battenti e siamo in attesa di direttive dal Governo e dalla Regione. Chi come me, gestisce da privato, un teatro che non gode di contributi ministeriali è in serie difficoltà economiche. Stiamo valutando e studiando possibili soluzioni di come poter garantire le distanze di sicurezza nel nostro teatro che poteva ospitare 3.300 spettatori seduti o 6.500 in piedi, e che in vista delle riaperture nei prossimi mesi non sappiamo quanti