De Luca avvia campagna ‘cafoneria zero’

Mascherine, pubblicare i nomi di chi viene multato Napoli, 22 maggio - Lancia una campagna 'cafoneria zero' il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Lo fa in occasione della 'Fase 2' e dello stop della movida alle ore 23: "Cogliamo l'occasione per umanizzare i momenti di incontro affinché non ci si rincretinisca con alcol e droghe. Approfittiamo per fare una campagna cafoni zero, no boor". "Teniamo bloccata la movida con la chiusura dei baretti alle ore 23 - ha detto in diretta Fb - nessuno può immaginare che tornare alla normalità sia tornare a fare quello che si faceva prima, dobbiamo avere il coraggio di dirlo ai giovani. C'è una crescente massificazione alienante anche per il divertimento". De Luca si scaglia contro l'uso

Movida a Napoli, de Magistris contro l’ordinanza regionale: “apro tutto h24”

Il sindaco: “Non dobbiamo contingentare gli orari, le persone devono distribuirsi, devono uscire”. E sull'emergenza: “Rendere i sindaci amministratori di condominio è eversivo”. Intanto proprio sulla movida il governatore De Luca dice: “Ferma alle 23, mai più rincretinirsi con droghe e alcol” Il nuovo scontro politico tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il governatore della Campania Vincenzo De Luca si consuma sull'ordinanza regionale n.49 che vieta a bar e locali della movida di restare aperti dopo le ore 23. Un'ordinanza, quella della Regione, che non piace proprio a de Magistris, perché spiega in un'intervista a Radio1: “La gente non scompare, ma succede esattamente il contrario. Noi dobbiamo aprire tutto ed è quello che farò io a Napoli, aprirò