San Precario. Un video di un lettore di NapoliTime su uno “spaccato della tradizione partenopea”: il precariato.

[display_podcast] Pubblicato in data 04/nov/2012 da Francesco Portoghese su YouTube. "Non vogliamo fuggire all'estero, noi restiamo qui a difendere il nostro Paradiso". E' la risposta di chi vive il precariato e l'insicurezza ai diciassette secondi di silenzio del presidente del Consiglio Monti alla domanda sui precari e su un intera generazione alla quale è stata

A casa con mammà e papà. Si, magari.

Non so se vi capita mai che una frase, sentita un giorno per caso, vi torni alla mente cosi, come le canzoni quando metti la riproduzione casuale. A me capita, spessissimo, specialmente quando lavoro e sono talmente presa che prendo coscienza della realtà in differita. La frase in questione infatti,

Siamo una generazione che non ha più il sogno di fare l’avvocato, il ragioniere, il pagliaccio o la hostess. Siamo quelli che devono prendere ciò che arriva senza fare troppe domande.

Si sa, da quando ci sono i social network, scambiarsi idee, pareri e opinioni è molto più veloce e diretto. Ma spesso il web da voce a chi invece voce non dovrebbe avere. Nella mia pagina facebook infatti, un giorno ho trovato questo: “a chi gliene dovrebbe fregare delle tue problematiche

Cronaca di un colloquio.

Non è che non mi piaccia andare a fare i colloqui, solo che mi mettono una certa dose di agitazione che solitamente corrisponde all’importanza che ha per me quel posto di lavoro. Giusto per farvi capire, vi racconto come è andato l’ultimo che ho fatto. Sono andata a letto relativamente presto,

E’ solo una questione di sfiducia.

Cena tra amici. Si chiacchiera, si racconta. Poi mi sento dire, “mi sa che hai bisogno di un week end alle terme. Lo nascondi bene, ma si vede che sei molto nervosa”. Sono quelle frasi che lì sul momento liquidi con un, “ma no, solo un po' sfiduciata, niente di