​​​​​Il tricolore illumina la facciata di ingresso del Parco Archeologico di Ercolano

Il Direttore Sirano: "Segnale di solidarietà e vicinanza che il Parco desidera esprimere agli Ercolanesi" Ercolano, 20 marzo - Da ieri sera la facciata di ingresso del Corso Resina del Parco Archeologico di Ercolano prende luce, è la luce del tricolore che brillerà in questi giorni difficili che l’intero pianeta sta affrontando. Il Comune di Ercolano, grazie alla collaborazione con Engie, che si occupa della pubblica illuminazione in città,  proietterà il tricolore sull’ingresso del Parco. “E’ l’ulteriore segnale di solidarietà e vicinanza che il Parco desidera esprimere agli Ercolanesi abbracciando con entusiasmo l’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Ercolano, - dichiara il Direttore del Parco Francesco Sirano - siamo tutti uniti sotto il tricolore che rappresenta in questo momento più che mai la condivisione della causa

Napoli Est, Tecnosistem vince la gara per i progetti di riqualificazione

Interventi finanziati per 40 milioni di euro con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione del Patto per Napoli Napoli, 18 marzo – Si è concluso il concorso internazionale di progettazione indetto per individuare i progettisti dell'intervento di infrastrutturazione e riqualificazione di Napoli Est. Il Comune di Napoli ha reso noto che il concorso è stato assegnato al costituendo raggruppamento temporaneo di progettisti Tecnosistem S.p.A (mandataria), Servizi per Ingegneria e Ambiente S.r.l Prof. Arch. Pasquale Miano (mandanti). “Si tratta di un importante intervento – ha affermato l’assessora al patrimonio, ai lavori pubblici e ai giovani Alessandra Clemente – per dotare delle infrastrutture di trasporto Napoli Est, elemento essenziale per consentire la prossima trasformazione e riqualificazione urbanistica dell’area industriale di Napoli. L’opera, considerata strategica

Parco Virgiliano, un progetto da 250mila euro

Presentata la riprogettazione del Parco all'Unione Industriali Al Parco Virgiliano previsti interventi di ristrutturazione. Presentata la riprogettazione del Parco all'Unione Industriali. Gli interventi previsti sono molteplici. Sostituire le piante morte, effettuare analisi chimico-fisiche, accertare lo stato di salute del suolo, ristrutturare la cavea nella parte alta del parco riattivare la fontana e altri. Il costo dell'operazione è di circa 250mila euro e verrà finanziata completamente da fondi privati. I fautori del progetto sono molti: dall'associazione Premio GreenCare, al Comitato Salviamo il Parco della Rimembranza, e ancora il Fai Campania con la delegazione Fai di Napoli e diversi imprenditori: Gianfranco D'Amato, Ferrarelle, Lello Caldarelli, Caronte Spa. L'iniziativa nasce da un accordo con il Comune di Napoli, che ha prodotto, la redazione di un

Nasce a Torre del Greco “Incontriamoci in Centro”

Presentato in conferenza stampa il centro di inclusione sociale negli ex molini Marzoli Torre del Greco - Incontriamoci al Centro: è il nome del centro d’inclusione territoriale che sorgerà negli ex molini Marzoli, nella palazzina che già ospita gli uffici delle Politiche sociali. L’avvio delle attività è previsto lunedì con l’istituzione di un infopoint. Il centro, che si propone di sostenere azioni strategiche finalizzate ad incrementare il grado di inclusività delle famiglie con portatori di handicap e minori a rischio, è stato presentato in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Giovanni Palomba, l’assessore Luisa Refuto, il dirigente Andrea Formisano, la consigliera regionale Loredana Raia, il responsabile della progettazione esecutiva del progetto Renato Grimaldi, i referenti della società

Aversa, stop alla circolazione. Ecco le domeniche ecologiche

Il piano traffico del comune di Aversa Il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, per fronteggiare l’inquinamento ha firmato un’ordinanza che prevede un ciclo di domeniche ecologiche e lo stop alla circolazione durante la settimana. Le domeniche ecologiche si terranno il 23 febbraio, il 15 e 22 marzo, il 19 aprile e il 10 maggio. Dal 24 febbraio al 29 maggio dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19 sarà vietata la circolazione delle auto da euro 1 a euro 3. Ma, le seguenti strade non saranno interessate dalle domeniche ecologiche: Viale Europa, Viale Kennedy, Viale della Libertà, Viale Olimpico, Via Gramsci, Via Filippo Saporito, Via Atellana, Via Torrebianca, Via Di Giacomo, Via D’Acquisto, Via Diaz, Piazza Mazzini, Via Fermi, Via Nobel, Via

Aversa, operatori ecologici non ricevono stipendio

Lavoratori e sindacati puntano il dito contro il comune per gli stipendi non versati Gli operatori ecologici, dell'azienda “Senesi” del cantiere di Aversa, aderenti alla Flaica Cub, hanno protestato contro il Comune per la mancata erogazione degli stipendi. Il problema, sostiene il sindacato, è dipeso da un errore della ragioneria comunale nella trasmissione del bonifico. Ovviamente, il bonifico è utilizzato per pagare la fattura del mese di gennaio, necessaria a coprire i mensili dei lavoratori. “Quest’errore ha fatto sì che i lavoratori per l’ennesima volta si vedano mancare lo stipendio”, si legge in una nota della Flaica. Una situazione insostenibile che va avanti, purtroppo per diversi motivi ormai da mesi. Il gruppo di lavoratori che si è recato in comune, organizzati dalla

Aria Bene Comune, la campagna di comunicazione del Comune di Napoli

Raffaele Del Giudice: “Lo scopo di questa campagna è il miglioramento della qualità dell'aria" "L'Aria di Napoli è un Bene Comune” ecco il titolo della campagna di comunicazione partita a Napoli in merito alle attività in materia di impianti termici. L'assessore comunale all'Ambiente Raffaele Del Giudice dice “Lo scopo di questa campagna è il miglioramento della qualità dell'aria. Infatti una corretta e regolare manutenzione degli impianti termici, consente di ridurre le emissioni di CO2 salvaguardando l'ambiente e la nostra salute. Inoltre, un impianto ben tenuto è più sicuro e consente di ridurre i consumi e le spese per il loro funzionamento.” "Questa campagna di comunicazione rappresenta una delle iniziative promosse da questa amministrazione per conoscere e combattere il Pm10. Con gli sforamenti registrati

Blitz contro l’inquinamento ambientale, denunce e arresti

Sequestrate 4 officine e 4 aree destinate allo smaltimento illecito di rifiuti I carabinieri del comando provinciale di Napoli, supportati dai carabinieri del nucleo elicotteri di Pontecagnano (Salerno), hanno denunciato nell'ultima settimana 11 persone, arrestandone una. Sequestrate 4 officine e 4 aree destinate allo smaltimento illecito di rifiuti. A Pollena Trocchia i carabinieri di Cercola hanno arrestato un 52enne incensurato del posto. Attirati dal fumo, i carabinieri hanno sorpreso l'uomo mentre incendiava rifiuti di ogni genere, vicino a campi coltivati. Sequestrato il furgone con il quale l'uomo aveva raggiunto il terreno. Al suo interno trovati altri 20 sacchi di immondizia destinati alla combustione. L'area, ampia circa 3600 mq, è stata sequestrata e sarà sottoposta a campionamenti da parte dell'ARPAC. L'uomo è stato sottoposto

Napoli, sequestrati rifiuti speciali diretti in Africa

Carico scoperto all'interno del porto di Napoli dalla Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane Balle di vestiti e scarpe, biciclette, televisori e frigoriferi rottamati. Il tutto accatastato in un container, senza alcuna procedura di controllo o sanificazione, in attesa di partire verso l'Africa. Il carico è stato scoperto all'interno del porto di Napoli dalla Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane. Il carico, diretto a Burkina Faso conteneva oltre 3 tonnellate di rifiuti speciali. Al termine delle attività doganali sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, un 53enne della Costa d’Avorio e un 50enne del Ghana, per traffico illecito di rifiuti, falso ideologico e ricettazione. infine Nell'anno appena trascorso, la Guardia di Finanza e l'Agenzia delle Dogane hanno scoperto 130 tonnellate di rifiuti pericolosi

Rifiuti tossici, sequestrata a Poggioreale azienda di lavorazione marmi abusiva

Ritrovati rifiuti speciali come bidoni di solventi chimici e collanti, residui metallici, plastici e vernici La Polizia Municipale di Napoli ha individuato nella zona di Poggioreale un'azienda di lavorazione marmi abusiva. All'interno del perimetro dell'attività sono stati individuati anche rifiuti speciali come bidoni di solventi chimici e collanti, residui metallici, plastici e vernici. Inoltre, sull'area presenti anche due grandi capannoni costruiti senza alcuna autorizzazione. All'interno di uno di questi c'è una grande vasca di raccolta delle acque di lavorazione, non a norma. Di conseguenza, l'intera area è stata sequestrata ed il titolare denunciato all'autorità giudiziaria. A suo carico sono state elevate sanzioni per oltre 30.000 euro.

Nola, 64 tonnellate di rifiuti speciali sequestrati

Individuato sito di stoccaggio di materiale plastico proveniente dalla ristrutturazione e rifacimento di capannoni La Guardia di Finanza di Nola ha sequestrato, nei pressi dell’interporto campano, oltre 64 tonnellate di rifiuti speciali Nei pressi del distretto logistico internazionale, area di circa 700 metri cubi, le Fiamme Gialle hanno individuato un sito di stoccaggio di vario materiale plastico proveniente dalla ristrutturazione e rifacimento di capannoni ad uso industriale. In particolare, guaine catramate, moduli fotovoltaici, tubi in polietilene, imballaggi misti e vernici. Di conseguenza, i finanzieri hanno sequestrato l’intera area denunciando all’Autorità Giudiziaria il proprietario del sito per le violazioni previste dal Testo Unico sull’ambiente. 

Da Scauri a Napoli per scaricare rifiuti, denunciato

Identificato grazie alle telecamere di sorveglianza Napoli - Un 58 enne, conducente di un furgone, aveva sversato alla periferia orientale di Napoli circa due tonnellate di rifiuti provenienti da Scauri (Latina). Inoltre, si accingeva ad abbandonare due lavatrici e decine di pedane in legno per l'imballaggio. Già segnalato da alcuni cittadini e dai giornali, è stato identificato grazie alle telecamere di sorveglianza, e denunciato dalla polizia municipale. L'uomo, di Napoli, aveva sversato in via Galileo Ferraris, materiali per imballaggi e teli di plastica provenienti da una serra. Gli agenti della municipale lo hanno intercettato con un carico di due lavatrici dismesse e decine di pedane da imballaggio, di cui voleva disfarsi nella stessa zona. Il 58 enne è stato denunciato per trasporto

Arco Naturale di Palinuro, il progetto di tutela e difesa del sito

Entro l’estate del 2021 la chiusura del progetto di tutela e difesa del sito Salerno - Il progetto per consolidare e risanare l’Arco Naturale di Palinuro, nel comune di Centola, uno dei siti del nostro Paese con grande valenza paesaggistico-ambientale, realizzato con approccio interdisciplinare, terminerà entro l’estate del 2021. L'opera in corso di realizzazione è in difesa e tutela dell’Arco Naturale di Palinuro, patrimonio Unesco.  I dettagli del progetto condiviso e lo stato di attuazione, sono stati oggetto dell’incontro del 22 gennaio scorso svoltosi presso la sede dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, a Caserta. Alla riunione del Collegio Istituzionale, presieduta dal Segretario Generale dell’Autorità di Bacino, Vera Corbelli, e dal Vice Presidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, erano altresì presenti per il Comune di

Napoli, EnergyMed 2020 bonifiche in primo piano

Al centro della XIII edizione di EnergyMed ci saranno le bonifiche dei territori martoriati negli anni scorsi dallo sversamento criminale di rifiuti. Si svolgerà dal 26 al 28 marzo alla Mostra d’Oltremare di Napoli Il progetto di "Hub Tecnologica Campania", nasce per promuovere il valore del risanamento del territorio e del recupero ambientale in Campania e ha scelto EnergyMed come suo primo evento strategico. l'incontro prevederà conferenze tecniche e scientifiche, momenti di confronto tra esperti, colloqui con i cittadini e con le scuole di Giugliano. Inolte, per verificare quello che è stato fatto e il percorso ancora da intraprendere, visite direttamente sulla Terra dei fuochi.  Insomma, "Hub Tecnologica Campania” porterà a Napoli un evento centrato sul tema delle tecnologie e sulle