Al Napoli Pizza Village la pizza contro il cancro dell’Istituto Tumori Pascale

La pizza Pascalina nasce dalle mani sapienti dei pizzaioli napoletani con la regia dei nutrizionisti dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale. Un consumo di 2 pizze alla settimana può contribuire a ridurre il rischio di malattie Napoli, 28 maggio  – Si chiama pizza Pascalina, prendendo il nome da un progetto dell’Istituto dei Tumori di Napoli Fondazione Pascale che mira alla diffusione di un comportamento sano e attento ad una corretta alimentazione. La si potrà assaggiare al Napoli Pizza Village, in programma a Napoli dal 1° al 10 giugno, il cui convegno inaugurale (aerea ospitalità, venerdi 1 giugno h.18.00),  evidenzierà i contenuti scientifici di questo progetto. La Pizza Pascalina - grazie ai suoi ingredienti - può essere consumata come pasto principale anche due volte a settimana

L’Arte del pizzaiuolo napoletano Patrimonio dell’Umanità: Napoli festeggia, pizza gratis per tutti in piazza del Gesù

Napoli Pizza Village & Friends Special Edition celebra il riconoscimento UNESCO. Il 14 dicembre pizza gratis per tutti in Piazza del Gesù a Napoli con centinaia di pizzaiuoli e amici per festeggiare il successo Napoli 7 dicembre  - La pizza in piazza, giovedì 14 dicembre con Napoli Pizza Village per festeggiare l’Arte del pizzaiuolo napoletano riconosciuta come Patrimonio Immateriale dell'Umanità dall’UNESCO. Dalle 11 alle 15 in piazza Del Gesù a Napoli si festeggia la nomina della Commissione Unesco riunita in Corea del Sud assegnata nella notte del 6 dicembre con l’evento Napoli Pizza Village & Friends per l’Unesco - Special Edition, ideata e promossa da Napoli Pizza Village, con il Patrocinio del Comune di Napoli e della Fondazione Univerde. Pizza gratis per tutti per celebrare e festeggiare con centinaia di pizzaioli, tutti coloro che

Dalla pizza al caffè: è la Festa della Melannurca di Quarto

La regina delle mele si presenta con convegno e degustazione con la partecipazione dello chef stellato Paolo Gramaglia lunedì 27 novembre (ore 19) al Complesso l’Arcadia La Pro Loco di Quarto e la Pro loco Santa Maria Quarto Flegreo organizzano la Festa della Melannurca di Quarto - Storia, Tradizioni e Sapori. L’evento si terrà lunedì 27 novembre (ore 19) al Complesso Turistico l’Arcadia in via Cuccaro, 29, Quarto (Napoli). La manifestazione ha tra le finalità la promozione di uno dei prodotti agricoli che caratterizzano la città di Quarto e l’area flegrea: la melannurca. L’obiettivo è creare a Quarto, una filiera corta per consentire ai produttori locali di vendere i frutti direttamente ai ristoratori locali e fare in modo che questi ultimi possano offrire ai consumatori un

Sal De Riso a “La Prova del Cuoco”: “Presento la mia nuova torta con le nocciole di Giffoni e le castagne di Castelnuovo di Val di Cecina”

Nocciole di Giffoni e marroni pisani per la millefrolle del maestro pasticcere della costiera amalfitana Nocciole di Giffoni e Marroni pisani di Castelnuovo di Val di Cecina: due eccellenze del paniere gastronomico italiano affiancate dalla competenza e dall’estro di Salvatore De Riso. Il Maestro Pasticcere della Costa d’Amalfi ha voluto utilizzare le due cultivar per la sua “Millefrolle”, il nuovo dolce che presenterà nel corso della puntata di venerdì 10 novembre de "La Prova del Cuoco". La trasmissione, condotta come di consueto da Antonella Clerici, andrà in onda, in diretta su Rai1, dalle 11.50 alle 13.30. La nuova creazione di De Riso è stata ispirata proprio dalle caratteristiche organolettiche dei marroni pisani, varietà pregiata prodotta nei boschi che circondano Castelnuovo di Val di Cecina, piccolo borgo medievale nel

Sfogliatella Santarosa, ad Amalfi la finale tra i migliori pasticcieri

La finale del Santarosa Pastry Cup 2017 martedì 1 agosto. Questi i pasticceri finalisti e il programma dell’evento che si svolgerà all'hotel Belvedere di Conca dei Marini Sei maestri di assoluto valore a livello nazionale sono i finalisti del Santarosa Pastry Cup 2017 che martedì 1 agosto si sfideranno a colpi di dolcezze alla corte della Regina. A Conca dei Marini, nel cuore della Costa d’Amalfi, dove nel lontano 1700 in un convento di monache di clausura ha avuto i suoi natali, lei, la Sfogliatella Santarosa, protagonista indiscussa dell’evento. A contendersi la vittoria ci saranno: ● Daniele Bonzi – Pastry Chef del “Fourseason” di Milano ● Gianluca Forino – Maestro pasticcere de “La Portineria” di Roma ● Salvatore Gabbiano – Maestro pasticcere AMPI della “Pasticceria Gabbiano” di Pompei ● Giuseppe Manilia – Maestro pasticcere AMPI della pasticceria “Maison Manilia” di Montesano Scalo ● Rocco Scutellà –

“Napoli Incontra il Mondo”, un viaggio all’insegna della cucina internazionale

Nei giorni 30 giugno 1-2 luglio e 7-8-9 luglio Napoli incontrerà il mondo alla Mostra d'Oltremare, non soltanto dal punto di vista culturale, folkloristico ed artistico, ma anche e soprattutto dal punto di vista enogastronomico "Napoli Incontra il Mondo", è il nome dell'evento che si svolgerà presso la Mostra d'Oltremare nei giorni 30 giugno 1-2 luglio e 7-8-9 luglio. Nell'occasione avrete la possibilità di vivere un gustosissimo viaggio virtuale all'insegna della buona cucina internazionale, dove potrete assaporare numerosissimi piatti prelibati, ricette ricercate e particolari, emblemi gastronomici di realtà lontane ed affascinanti, il tutto annaffiato da deliziosa birra, vini tipici ed altre bevande curiose, per una vera e propria esperienza dei sensi. “Napoli Incontra il Mondo” affiancherà alla sua proposta di spettacoli, musica,

La pizza di Napoli nel Guinness dei primati, 1853,88 metri di bontà

Napoli è sull'edizione 2017 del libro del Guinness Word Record grazie al record della pizza più lunga del Mondo Napoli, 13 gennaio - E’ stata pubblicata e messa in vendita l’edizione 2017 del libro del Guinness World Record all’interno del quale, nella seconda pagina che riporta i nuovi record registrati in tutto il mondo, trova ampio spazio l’impresa della “Pizza più lunga del mondo” del 18 maggio 2016, giorno in cui 5 forni a legna appositamente progettati e costruiti esclusivamente per l’occasione, riuscirono a cuocere 1853,88 metri di pizza superando il precedente record raggiunto a Milano durante Expo 2015. “Il record mondiale della pizza più lunga del mondo non poteva che essere della nostra città” - ha dichiarato l'assessore alle Attività Produttive

Ravello nel mondo viaggia con la dolcezza degli “ndunderi”

Si scrive “ndunderi”, si legge “cioccolatini”: sono quelli che rappresenteranno Ravello nel Mondo durante l’anno 2017 Si chiama “ndundero” il cioccolatino che rappresenterà Ravello nel mondo. I due creatori, ovvero lo chef Gian Marco Carli (Ristorante Il Principe di Pompei) e il pasticcere Gennaro Peluso (pasticceria “La goccia” di Pompei) per la forma del loro cioccolatino si sono ispirati a un tipo di pasta artigianale tipica della provincia di Salerno, gli ndunderi, simili  agli gnocchi, con un impasto composto da farina e latte cagliato oppure ricotta, tuorli d’uovo, formaggio di vacca grattugiato, sale, pepe e noce moscata. “Nella preparazione del cioccolatino e nell’utilizzo degli ingredienti abbiamo poi pensato di onorare un’altra tipicità locale, l’autoctono vitigno Tintor – aggiungono gli chef -. Ed è proprio il vino ottenuto

Terra di sapori, viaggio enogastronomico alla scoperta del carciofo

Prodotti esclusivi e ricercati del nostro territorio tradotti in monografie sensoriali Salerno, 24 aprile - Sua maestà il carciofo sarà il protagonista del nuovo appuntamento di "Terre di Sapori",  il viaggio enogastronomico del Vinile tra i prodotti più esclusivi e ricercati del nostro territorio ad origine protetta e presidio slow food, che diventano l'elemento base di vere e proprie monografie sensoriali, declinato in menù d’autore a cura del team di cucina guidato da Angelo Borghese. Ad accompagnare i vini rinomati di prestigiose aziende vitivinicole campane, con la partenrship dell’A.I.S. - Associazione Italiana Sommelier Delegazione Salerno. Una kermesse culinaria in cui territorio e materie prime si incontrano in una narrazione enogastronomica alla riscoperta di sapori e di tecniche di lavorazione artigianali. Dopo il successo della prima esperienza dedicata alle

Pasqua, Coldiretti traccia la mappa della tradizione dolciaria del Bel Paese: dal Veneto alla Sicilia un tripudio di sapori

Una maggioranza del 51% degli italiani non rinuncia al tradizionale uovo di cioccolato ma resistono i dolci della tradizione locale tipici della Pasqua La Coldiretti ha tracciato la mappa delle specialità pasquali lungo lo stivale, dalla scarcedda lucana alla pastiera napoletana, dal dolce salame dell’Emilia alla cassata siciliana, dalla torta pasqualina ligure alla ciaramicola dell’Umbria. Se tra i più piccoli ad essere preferite sono le uova di cioccolato, per le persone adulte la Pasqua è - sottolinea la Coldiretti - una ghiotta occasione per riscoprire sapori del passato conservati nelle specialità regionali preparate sulla base di ricette della tradizione e che nascondono spesso piccoli segreti familiari che le rendono inimitabili dai grandi marchi industriali. Si tratta - precisa la Coldiretti - di

Lo chef Giovanni Sorrentino tra i 10 talenti under 35 della cucina italiana

Finalista del concorso Birra Moretti Grand Cru.  Il 19 ottobre la finale dell'edizione 2015 con 15 stelle Michelin a decretare il vincitore del premio del valore di 10.000 euro. Alla giuria d’esperti si aggiungerà anche quella popolare Salerno, 15 settembre - Giovanni Sorrentino, chef del ristorante Vinile, per la terza volta consecutiva è tra i finalisti della quinta edizione del prestigioso premio nazionale Birra Moretti Grand Cru. Il concorso, organizzato da Birra Moretti, in collaborazione con Identità Golose, mette alla prova l'originalità, le capacità e la fantasia dei migliori giovani talenti culinari italiani. Sorrentino sarà tra i 10 migliori chef under 35 d’Italia che il prossimo 19 ottobre si sfideranno per aggiudicarsi la vittoria e il premio del valore di €10.000

Festival dell’Oriente: un’imperdibile esperienza culinaria con le tradizionali proposte Giapponesi, Cinesi, Indiane, Thailandesi, Indonesiane

Il Festival dell'Oriente, il più importante evento internazionale dedicato a popoli, tradizioni e culture Orientali, giunge a Napoli, alla Mostra d'Oltremare, dall'11 al 13 settembre e dal 18 al 20 settembre Dopo gli straordinari successi registrati nelle città di Torino, Roma, Milano, con oltre 500.000 spettatori, il Festival dell'Oriente approda a Napoli (vai all'articolo). Grandi novità, moltissime attività interattive, oltre 350 spettacoli mozzafiato, ampio spazio dedicato alle arti marziali, alle culture d'Oriente ed al settore Salute e Benessere; concerti, danze, mostre ed esposizioni culturali, feste ed eventi carichi di divertimento, cerimonie tradizionali, ospiti internazionali, spiritualità, folklore, oltre 150 conferenze e seminari, decine di workshop gratuiti di yoga, shiatsu e numerose altre discipline olistiche. Un susseguirsi ininterrotto di emozioni ed esperienze che si

Addio frittata di maccheroni in spiaggia, a dettare legge ora è la “Schichic”

E' nata la nuova tendenza della "Schichic" con la quale gli italiani salutano lasagne, parmigiane e frittate di maccheroni per far posto a frutta ed insalate durante le giornate in spiaggia Brutte notizie per i bagnanti old style: sono finiti i bei tempi in cui a mare si pranzava con frittate, lasagne e parmigiane; a spazzare via queste pietanze dal "menù-spiaggia" è la nuova tendenza della "SchiChic", con la quale la "schiscetta" diventa chic. A mostrarci questo nuovo panorama è uno studio promosso da "Polli Cooking Lab" (osservatorio sulle tendenze alimentari dell'omonima azienda toscana), condotto tra circa 110 chef di rilievo e buon intenditori del galateo. Il nuovo menù da spiaggia è all'insegna della semplicità e della leggerezza: non è altro che

Patente europea per i pizzaioli, in difesa delle tradizioni culinarie e del Made in Italy

L'AMAR, Associazione maestri d'arte ristoratori pizzaioli, richiede un certificazione rilasciata dal Ministero dopo un esami di valutazione "La categoria dei pizzaioli attende da tempo un adeguato riconoscimento di legge, è veramente necessario e doveroso istituire per legge la Pep - Patente europea pizzaioli dando seguito al ddl già presentato in Senato". Questo è ciò che afferma Enzo Prete, presidente dell'Associazione maestri d'arte ristoratori pizzaioli (Amar). Nel ddl presentato dal senatore Pietro Iurlaro si afferma che "la preparazione della pizza è un'arte che si tramanda ormai da secoli ed è giusto che una tradizione così antica possa perpetuarsi attraverso una preparazione specialistica che formi dei maestri pizzaioli, veri professionisti del settore. È pertanto auspicabile che l'Italia, così all'avanguardia nella certificazione della qualità e del