Inventato a Napoli l’algoritmo per trovare i prodotti più venduti sul web

La piattaforma è in grado di stilare classifiche di prodotti divisi per categoria e per numero di venduti Parte da Napoli e conquista il mondo l'idea di Stanislao e Giuseppe Montagna che in tre anni di ricerca hanno messo su un software con al suo interno un potente algoritmo in grado di scovare in real time i prodotti più venduti sul web. Il software si connette i tempo reale alle più grandi piattaforme di selling on line quali Amazon, Ebay, Aliexpress e molti altri. La piattaforma è in grado di stilare classifiche di prodotti divisi per categoria e per numero di venduti, riesce ad analizzare singoli stores o singoli venditori, nonché singole categorie e prodotti specifici. Alla domanda, quale potrebbe essere l'utilità di sapere

Napoli, ufficiale l’acquisto di Diawara. De Laurentiis: “Benvenuto anche a te”

Al Bologna per l'acquisto del centrocampista andranno 13,6 milioni di euro più bonus Amadou Diawara (in foto), centrocampista guineano classe '97, è ufficialmente del Napoli. “Benvenuto anche a te Diawara”, ha scritto su Twitter il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Contestualmente sul sito del Bologna è stato pubblicato il comunicato che ne annuncia la cessione: “Il Bologna Fc 1909 comunica di aver ceduto alla SSC Napoli il diritto di prestazioni sportive per Amadou Diawara a titolo definitivo”. Per l'acquisto del cartellino il Napoli verserà nelle casse dei felsinei 13,6 milioni di euro più uno di bonus. Il regista di centrocampo è il quinto acquisto del calciomercato partenopeo dopo Tonelli, Giaccherini, Milik e Zielinski. In casa Napoli novità anche sul fronte delle

Aste online che passione: Madbid, un “gioco d’azzardo” che si spaccia per affare

L’e-commerce, un modo veloce, comodo e sicuro per fare acquisti utilizzando Internet. Non sempre, attenti alle truffe Accostandosi al mondo delle aste online, fioccano offerte sbalorditive e promesse di vantaggi incredibili (a cui molto spesso è meglio non credere). Ma attenzione, la truffa è sempre in agguato. Tra i siti più gettonati in questo settore c’è Madbid. Computer a solo 10€, auto a 193€, una settimana di vacanza a poco più di 3€. Basta, però, digitare la parola “Madbid” sul motore di ricerca per capire che c’è puzza di bruciato. “Finta asta”, “truffa”, “poca trasparenza” i primi risultati della ricerca. Certo, prezzi così irrisori non possono non mettere sull’allerta. Eppure tanti consumatori ogni giorno cadono nella trappola. E, credendo di fare grandi