Napoli: una proposta per rilanciare il nome Gennaro

Lettera alla Redazione: Un corredo in omaggio ai Gennaro e alle Gennara Napoli, 16 settembre - "Come hanno confermato  i dati, aggiornati al 2014,  sui nomi più diffusi a Napoli, coloro che si chiamano Gennaro rappresentano una sorta di  specie in via d’estinzione – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Finiti appena al dodicesimo posto e mortificati, per numero, dagli Antonio, dai Giuseppe, dai Vincenzo, dai Salvatore, dai Giovanni e dai Ciro che precedono il Santo Patrono del capoluogo partenopeo di gran lunga.  Quasi inesistente poi il nome al femminile, dal momento che nello stesso anno il numero di bambine alle quali è stato dato il nome Gennara si possono contare sulle punte delle dita di una mano". "In

Regione Campania, pronto il disegno di legge per l’abolizione dell’Arsan

L'annuncio è stato dato dal presidente della Commissione. Il disegno di legge giungerà all'esame del Consiglio regionale per l'approvazione definitiva mercoledì 9 dicembre Napoli, 2 dicembre – “Approvato dalla commissione Sanità il disegno di legge della Giunta regionale sulla riorganizzazione sanitaria in Campania”. Ad annunciarlo è stato il presidente della commissione Sanità, Raffaele Topo, a margine della seduta di votazione del disegno di legge modificato “Misure per introdurre la cultura della responsabilità nell'organizzazione sanitaria nonché migliorare i servizi ai cittadini e modifica della legge 32/94”. “È stato fatto un ottimo lavoro dai consiglieri di maggioranza e opposizione con l'aggiunta di proposte migliorative al testo, il tutto in tempi rapidi. Il disegno di legge, che la prossima settimana giungerà in aula – ha

Sanità, De Luca annuncia la chiusura dell’Arsan. L’Ente è giudicato “inutile e clientelare”

Previsto un risparmio di 8 milioni di euro e l'istituzione di un ufficio di vigilanza che avrà il compito di controllare strutture pubbliche e private, con particolare riguardo all'osservazione di tetti di spesa Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha annunciato in conferenza stampa la sua volontà di sciogliere l'Agenzia Regionale Sanitaria, un Ente considerato “inutile e clientelare”. Probabilmente si chiuderà in questo modo il braccio di ferro che il presidente della Giunta regionale ha ingaggiato con il direttore generale dell'Arsan Angelo Montemarano, a cui nei giorni scorsi era stato chiesto di lasciare l'incarico a seguito di condanna da parte della Corte dei Conti. Al posto dell'Arsan – dalla cui chiusura si prevede un risparmio di 8 milioni di euro