Egitto, l’ISIS rivendica l’attentato: 450kg di esplosivo per allontanare l’Italia dal Maghreb

L'Isis ha rivendicato l'attentato di ieri mattina al consolato italiano al Cairo. Lo riferisce il Site sul profilo Twitter. I miliziani dello Stato Islamico hanno fatto esplodere 450 kg di esplosivo piazzati dentro una macchina parcheggiata davanti al Consolato italiano al Cairo. Probabile avvertimento per tenerci fuori dal Cairo e dalla partita libica, l'attacco punta inoltre ad allontanare l’Italia dal Maghreb La potente esplosione che si è verificata ieri mattina al Cairo davanti al Consolato italiano che si affaccia su Galaa Street nel quartiere residenziale di Boulac è stata rivendicata dallo Stato Islamico tramite un post su Twitter; intanto  continua a salire il bilancio dei feriti dell'esplosione. Il ministero della Salute precisa che "nove persone sono rimaste ferite, di cui due gravi", nessun italiano è rimasto coinvolto. "L'Italia