Cadavere senza documenti trovato a Benevento

L'anziano indossava un pigiama ed era privo di documenti Benevento, 16 febbraio - Durante la notte, nei pressi dell'ospedale civile di Benevento, è stato trovato un cadavere di un anziano avvolto in una coperta. Dopo una segnalazione, fatta da alcuni passanti, sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 e le forze dell'ordine. L'anziano indossava il pigiama ma era privo di documenti di riconoscimento. Gli investigatori, in attesa dell'autopsia per chiarire le cause del decesso, sono al laviro per cercare di dare un nome all'uomo, esaminando in primis le denunce di scomparsa presentate nelle ultime ore.

Tre medici aggrediti in 48 ore a Napoli

Dottoressa del 118 strattonata da paziente psichiatrico al Don Bosco. Petardo contro ambulanza nel quartiere Barra Ancora un medico aggredito a Napoli, il terzo in 48 ore. A darne notizia è la pagina Facebook 'Nessuno tocchi Ippocrate'. E' avvenuto davanti all'ospedale San Giovanni Bosco: vittima una dottoressa del 118 insultata e strattonata da un paziente psichiatrico. Ad aiutarla, secondo quanto lei stessa racconta, alcune persone presenti, anche parenti dei ricoverati. "Lo avevo portato dentro per il colloquio con la collega psichiatra, è uscito eludendo ogni controllo, l'ho rincorso, mi ha visto e mi ha afferrata per un polso trascinandomi verso l'ambulanza - racconta la dottoressa aggredita secondo quanto si legge sulla pagina Fb 'Nessuno tocchi Ippocrate' - mi sono liberata con forza

Sequestrano ambulanza dal parcheggio del Vecchio Pellegrini

A Napoli gruppo di facinorosi aggredisce operatori del 118 Napoli, 28 maggio - Un'ambulanza del 118 è stata 'sequestrata' dal parcheggio dell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli da un gruppo di persone che, giunte al nosocomio a bordo di diversi scooter, hanno preteso, con minacce agli operatori, che il mezzo lì parcheggiato dopo un soccorso appena concluso intervenisse ai Quartieri Spagnoli per un incidente nel quale era morto un giovane. A denunciarlo è l'associazione 'Nessuno tocchi Ippocrate' che ha raccolto le testimonianze degli operatori sanitari vittime del 'sequestro'.

Equipaggio ambulanza aggredito dai familiari di vittime di incidente

Monorchio: "Asl, Questura e Prefettura garantiscano sicurezza" Napoli, 14 aprile - Aggressione ai danni dell'equipaggio di un'ambulanza accusata di essere arrivata in ritardo: è successo ieri sera a Napoli. L'aggressione, secondo quanto si è appreso, è scattata nel centro di Napoli, per mano dei familiari di una coppia vittima di un incidente con lo scooter. Dagli accertamenti è però emerso che i tempi di intervento sono stati quelli previsti. "Chiediamo alla Asl Napoli 1 Centro, - dice il presidente della Croce Rossa di Napoli, Paolo Monorchio - di concerto con Questura e Prefettura, di attivare ogni utile percorso affinché non solo gli equipaggi del 118 ma anche tutti gli operatori sanitari siano garantiti nella loro sicurezza". "Non è la prima volta -

Telefonata al 118, l’operatore: “Se è morto allora non serviamo più”

Sospesi temporaneamente operatori del 118 in servizio la sera del 3 agosto scorso Napoli - "Se è morto allora non serviamo più". Così, al telefono, uno degli operatori del 118 risponde alla richiesta di soccorso pervenuta dagli uomini della vigilanza in servizio alla Stazione centrale di Napoli lo scorso 3 agosto dopo il malore di Marco D'Aniello, un uomo di 42 anni di Pompei (Napoli) che si era accasciato sulla banchina ferroviaria. L'uomo era talassemico. La morte dopo una trentina di minuti, per emorragia, prima che arrivasse l'ambulanza. "Ci serve un'ambulanza, urgentemente! Urgentemente! Noi abbiamo questa persona a terra che sta emettendo litri e litri di sangue", diceva una delle persone che disperatamente chiedeva soccorso. Secondo un'indagine interna dell'Asl Napoli 1, un mezzo

Salerno, donna di 180 chili soccorsa per crisi respiratoria

Salvata grazie al soccorso di un'ambulanza bariatrica dell'Humanitas Salerno, 13 marzo - Una donna di 79 anni, M.C., è stata portata d'urgenza la notte scorsa nel Pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno a causa di una insufficienza respiratoria. Il soccorso a casa della donna è stato particolarmente delicato in quanto la signora pesa 180 chili. É giunta un'ambulanza bariatrica dell'Humanitas che ha soccorso la donna dopo l'allarme lanciato da un familiare.

Allarme bomba, cancellata Germania-Olanda, evacuata anche sala concerti a Hannover

Tutta la città di Hannover è al momento colpita dall'allarme terrorismo, contemporaneamente sono stati evacuati lo stadio di Hannover, dove era prevista la partita di calcio Germania-Olanda con la presenza della cancelliera Angela Merkel, e la sala concerto del Kulturzentrum Pavillion, in centro alle spalle della stazione ferroviaria, in un zona distante da quella dello stadio dove si sarebbe dovuto esibire il sassofonista Maceo Parker Hannover, 17 novembre - La partita di calcio Germania-Olanda è stata annullata pochi minuti prima del fischio d'inizio, lo stadio è stato evacuato per quello che la polizia tedesca ha definito un "allarme concreto". Allo stadio era prevista la presenza della cancelliera Angela Merkel. Secondo il giornale locale Kreiszeitung.de l'allarme riguardava un'ambulanza imbottita di esplosivo parcheggiata fuori dallo stadio. Gli inquirenti hanno parlato di

Ischia: l’ambulanza si ferma, il medico arriva con i Carabinieri

Rianimata, è stata trasferita in ospedale Barano, comune dell'isola d'Ischia (Napoli), una strada troppo stretta per lasciar passare l'ambulanza. Una donna colpita da arresto cardio-circolatorio è stata soccorsa grazie all'aiuto dei carabinieri che hanno trasportato sul posto il medico e l'attrezzatura necessaria per la rianimazione. I militari dell'Arma sono stati allertati dalla figlia della donna che dopo la rianimazione è stata trasferita all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno.

Napoli, le auto in sosta bloccano l’ambulanza, paziente muore

Auto rallentano ambulanza, riesce a passare, ma per uomo colto da malore è tardi (ANSA) - NAPOLI, 30 DIC - Alcune auto in doppia fila rallentano il passaggio di un'ambulanza mentre sullo sfondo si sentono le grida disperate di chi invoca aiuto per spostarle: il tutto ripreso da un telefonino e postato in tempo reale su Facebook dove sta raccogliendo molte proteste. L'episodio - di cui parla Il Mattino oggi - è accaduto a Napoli il 28 dicembre al rione Sanità. Quando sono intervenuti i vigili l'ambulanza era riuscita a passare ma per il 50 enne colto da malore, non c'è stato nulla da fare.

Due ambulanze blolccate dal maltempo a Napoli

A Ischia allagamenti e una lava di fango e detriti fino al porto (ANSA) - NAPOLI, 6 OTT - Oltre 100 interventi di soccorso sono stati effettuati nella notte dai vigili del fuoco tra Napoli e provincia a causa della forte pioggia. Numerosi gli allagamenti di scantinati. I pompieri sono stati chiamati a liberare due ambulanze bloccate nell'acqua in via Ferrante Imparato, nella zona orientale della città, e in via Mario Palermo, nel quartiere di Ponticelli e che trasportavano ammalati in codice rosso. Diversi altri interventi per auto bloccate. ISCHIA - Allagamenti e uno smottamento, anche se di dimensioni limitate, ad Ischia (Napoli) per i forti temporali della notte. In via Nuova dei Conti un muro di contenimento, da poco realizzato per

Ambulanza sul guard rail, muore paziente

Donna in coma appena prelevata, urto per evitare investimento (ANSA) - CASERTA, 27 AGO - Un'ambulanza del 118 di Caserta è finita contro il guard-rail a Castel Volturno; una donna di 95 anni che era nel mezzo, già in coma, è stata caricata su un'auto dopo l'incidente ed è morta alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Secondo quanto riferito dall'autista, a causare l'incidente, avvenuto sotto una pioggia battente, sarebbero stati due pedoni, uno dei quali è scivolato. L'autista dell'ambulanza, per evitare l'investimento, ha bruscamente sterzato finendo contro il guard rail.