Capitaneria di Porto, 154° anniversario della fondazione del Corpo

Celebrazione presso la sede della Direzione Marittima di Napoli Si è celebrato oggi, presso la sede della Direzione Marittima di Napoli, il 154° anniversario della fondazione del Corpo, avvenuta il 20 luglio 1865, in occasione della quale sono stati ripercorsi gli eventi salienti che hanno caratterizzato i 30 anni trascorsi dalla costituzione della Guardia Costiera, avvenuta nel 1989 con provvedimento a firma dell’allora Ministro della Difesa Zanone e dell’allora Ministro della Marina Mercantile Prandini. La Guardia Costiera, che costituisce l’articolazione del Corpo delle Capitanerie di porto a carattere tecnico operativo, è stata dunque al centro del convegno presieduto dal Direttore Marittimo e Comandante del porto di Napoli, Ammiraglio Ispettore (CP) Pietro G. Vella, che ha accolto, nella sede partenopea del Corpo, anche

Gesualdo (Av) celebra San Pio da Pietrelcina

Sabato, 22 settembre, 50° anniversario della morte e del 100° dell’impressione delle sante stimmate. In programma il concerto del cardinale Lorenzo Baldisseri e dell’Orchestra Internazionale della Campania diretta dal Maestro Leonardo Quadrini, con l’eccezionale presenza del soprano Katia Ricciarelli e dell’attore Sebastiano Somma Gesualdo si appresta a commemorare il 50° anniversario della morte di San Pio da Pietrelcina (23 settembre 1968) attraverso una speciale veglia di preghiera. Le celebrazioni, che ricadono nel centenario della stigmatizzazione del Santo frate, avranno inizio il 22 settembre, alle 20.30, con l’accoglienza dei fedeli e dei gruppi di preghiera di Padre Pio in piazza Umberto I, lì dove si affaccia la chiesa madre di San Nicola, luogo in cui si si svolgerà l’evento che vedrà la

Festa della Repubblica, Mattarella: “I valori del 1946 continuano a guidarci”

Alla parata di via dei Fori Imperiali, a Roma, con 4mila militari e civili anche i sindaci dei Comuni colpiti dal terremoto Roma, 2 giugno – “I valori che ci hanno unito il 2 giugno 1946 continuano a guidarci per realizzare lo stesso desiderio dei nostri padri: dare alle future generazioni un'Italia in pace, prospera e solidale”. Lo ha detto il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, durante il suo discorso per la Festa della Repubblica italiana, dal palco allestito in via dei Fori Imperiali, a Roma, davanti al quale hanno sfilato circa 4mila militari e civili. Sul palco autorità, a fianco a Mattarella, erano presenti le più alte cariche dello Stato. “Le difficoltà che stiamo affrontando, le minacce alla nostra sicurezza e

Anniversario Quattro Giornate, de Magistris: “Orgogliosi che Napoli sia stata la prima città d’Europa a liberarsi da sola dal nazifascismo”

Le parole del primo cittadino a margine delle celebrazioni per l'anniversario delle Quattro Giornate di Napoli Napoli, 28 settembre – “Siamo profondamente orgogliosi da napoletani che Napoli sia stata la prima città d'Europa a liberarsi da sola dall'oppressione e dalla dittatura nazifascista con una rivolta di popolo. Vuole dire che questa città ha nel sangue e nelle sue radici i valori della resistenza, della libertà, della fratellanza e dell'uguaglianza”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, a margine delle celebrazioni per l'anniversario delle Quattro Giornate di Napoli, che ebbero inizio il 28 settembre 1943. “Mai come quest'anno sentiamo le Quattro Giornate perché avvertiamo l'esigenza di difendere la più bella Costituzione al mondo, quella nata dalla resistenza al nazifascismo”, ha

Pier Paolo Pasolini, nel 40° anniversario della scomparsa il francobollo commemorativo

Da oggi, in tutti gli uffici postali, il francobollo commemorativo di Pier Paolo Pasolini, nel 40° anniversario della scomparsa emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. La vignetta riproduce un ritratto di Pier Paolo Pasolini, poeta, scrittore, saggista, drammaturgo, regista cinematografico e finissimo intellettuale, uno dei simboli del Novecento italiano. Completano il francobollo la leggenda “PIER PAOLO PASOLINI  1922 - 1975”, la  scritta  “ITALIA” e il valore “€ 0,95”. Bozzettista e incisore: Antonio Ciaburro. A commento dell’emissione verrà posto in vendita il bollettino illustrativo con articolo a firma di Andrea De Pasquale, Direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. Lo “Spazio Filatelia” di Roma sito in Piazza San Silvestro 20, utilizzerà, il

Aeronautica Militare: presentato il logo per i 55 anni della Pattuglia acrobatica nazionale

Il logo è stato presentato direttamente al capo di SMA, generale di s.a. Pasquale Preziosa Roma, 18 febbraio - Un'inconfondibile scia tricolore che disegna e sottolinea il cinquantacinque nel cielo, questo il logo creato per festeggiare i 55 anni di acrobazie aeree delle Frecce Tricolori. Il disegno rappresenta il Tricolore in volo nel cielo a cui gli uomini e le donne dell’Aeronautica Militare si affidano con la prospettiva dell’infinito - il numero 8 disteso-, per tramandare incessantemente, di generazione in generazione, i valori della Patria e la solennità della sua storia. Il logo è stato presentato dal comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) Jan Slangen, mercoledì 18 febbraio a Roma, direttamente al capo di stato maggiore dell'Aeronautica Militare, generale di squadra aerea

Torre del Greco ricorda il 117° anniversario della nascita di Totò, in attesa del museo

Appuntamento in villa comunale con Liliana de Curtis Torre del Greco - Cresce l’attesa per la festa di compleanno in onore di Totò. Domenica 15 febbraio, ore 11,00, presso il circolo professionisti (Villa comunale), incontro con Liliana de Curtis, Ciro Borriello, Mimmo Falco e Angelo Ciaravolo per ricordare il più grande comico italiano di tutti i tempi. Nel corso dell’evento, verranno proiettate le immagini più significative della vita artistica del principe con le testimonianze dei protagonisti del cinema italiano. Uno spazio verrà riservato ai giornalisti Carlo Maria Alfarano, Daniela Giordano e Annalisa d’Inverno sul museo di Totò atteso da vent’anni. A margine dell’incontro, Daniele Palomba consegnerà alla signora de Curtis un prezioso cammeo a ricordo del 117° anniversario della nascita di Totò. E come

Auguri NapoliTime! Sono tre le candeline che spegniamo oggi

NapoliTime nasceva il giorno della befana del 2012, auguri ai nostri lettori per una dolce epifania Napoli — 6 gennaio 2012, NapoliTime vedeva la luce del web. Un progetto ambizioso nasceva dall’entusiasmo di un uomo determinato e appassionato. “È nato. Dopo una veloce gestazione, NapoliTime è on line. Anno Nuovo, Comunicazione integrata Nuova. NapoliTime è la nuova voce nel variegato mondo della comunicazione on line”. Sono queste le parole del direttore e fondatore di NapoliTime, l’ingegner Pasquale Vespa, che nel suo editoriale del 6 gennaio di tre anni fa, con emozione mista ad euforia, spalancava metaforicamente le porte del web e dava il suo personale benvenuto ai lettori di una nuova ed affascinante creatura: NapoliTime. “Molti potrebbero chiedersi se c'è davvero bisogno di un

45 anni fa l’uomo sulla Luna con Apollo 11. Ed oggi la NASA promette la conquista di Marte

L'anniversario dello sbarco dell'Apollo11 sulla Luna si festeggia con maratone, selfie e promesse: il prossimo passo sarà sul Pianeta Rosso Erano le 22.18 italiane del 21 luglio di 45 anni fa quando l’Apollo 11 sbarcò sulla Luna, e solo poche ore dopo due uomini, coi loro passi, avrebbero conquistato il satellite. 400mila kilometri separavano il Kennedy Space Center dal nostro satellite, e quell’impronta di Armstrong, ancora oggi impressa sul suolo lunare, è il simbolo di una trionfo pacifico che appartiene all’intera umanità. La prima camminata di Neil Armstrong e Buzz Aldrin fu trasmessa in diretta mondiale. "Houston, qui Base della tranquillità. L'Eagle è atterrato" – così Armstrong annunciava al mondo che era avvenuto l'allunaggio. E chi non ha impresso nella memoria le parole che

La cultura rende liberi: 80 anni fa il rogo dei libri in piazza dell’Opera a Berlino

Nella notte del 10 maggio 1933 nella piazza dell’Opera di Berlino furono dati al rogo migliaia di libri i cui autori avevano avuto il torto di non condividere la politica tedesca nazista, di essere ebrei o di nazionalità non tedesca o di aver appoggiato, in qualche modo, la Repubblica di Weimar. In quello che si configurò come il più vasto rogo di libri, fino a quel momento messo in pratica da una dittatura, finirono testi di autori come Marx, Brecht, Mann, Roth, Adorno, Benjamin, Marcuse, Fromm, Klee, Kandinsky, Einstein e Freud. Il senso dell’operazione risiedeva nella chiara volontà di limitare anche la più piccola libertà di pensiero che si discostasse dallo spirito tedesco del nazismo. Per ricordare questo tragico evento, simbolo estremo

In Piazza del Plebiscito si festeggia. L’Aeronautica Militare compie 90 anni.

Napoli, 28 marzo - "Lo giuro!" Questo il grido forte e deciso degli 81 allievi ufficiali del corso Pegaso V dell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli il cui giuramento si è tenuto nella suggestiva cornice di Piazza del Plebiscito a Napoli. La scelta della data non è stata casuale. Proprio oggi, infatti, ricorre il novantesimo anniversario dalla formazione dell'Aeronautica Militare come forza armata autonoma. Da ricordare che l'Italia è stato il primo Paese al mondo a sperimentare  l'impiego dell'aeroplano in operazioni belliche. La piazza gremita di gente, entusiasta nonostante il maltempo, il rigore delle uniformi indossate con orgoglio, lo scintillio dei distintivi e delle medaglie, i flahs dei fotografi, le parole solenni, la forza di tradizioni ed ideali che si rinnovano hanno reso questi festeggiamenti