Gestione rifiuti, Bassolino esce definitivamente dal processo

L'ex sindaco di Napoli: "lunghezza dei processi danneggia gli innocenti e premia i colpevoli" Napoli, 22 maggio - Antonio Bassolino esce definitivamente dal processo su presunte irregolarità nella gestione regionale del ciclo rifiuti. Pur essendo i reati ipotizzati ormai prescritti, il tribunale di Napoli si era espresso nel merito con una sentenza di piena assoluzione. Poi la procura aveva fatto appello per trasformare l'assoluzione di merito in assoluzione per prescrizione, nei confronti di Bassolino e di altri 26 indagati. Oggi la Corte di appello ha dichiarato inammissibile l'impugnazione del pm. "La Corte di Appello conferma il pieno proscioglimento di Bassolino ma non si sana la sofferenza esistenziale del lungo tempo di attesa. Un altro caso che conferma la urgente e indispensabile necessità

Fondi dissesto idrogeologico, assolto dall’accusa di peculato l’ex governatore Bassolino

“Quanta amarezza nei momenti difficili” scrive su Facebook l'ex presidente della Regione Campania Antonio Bassolino Il Tribunale di Napoli ha assolto l'ex governatore Antonio Bassolino dall'accusa di peculato in relazione alla gestione di fondi destinati al contrasto del dissesto idrogeologico della Regione Campania. Analoga assoluzione per Fernando De Angelis, ex responsabile della contabilità del commissariato Protezione Civile in Campania. Gli inquirenti avevano chiesto per Bassolino una condanna a 7 anni di reclusione, mentre per De Angelis era stata chiesta una condanna a 5 anni. “Sento un dovere di sincerità – ha scritto Bassolino in un post su Facebook –. La naturale soddisfazione per la nuova assoluzione si intreccia con una grande tristezza che da tempo mi porto dentro. Tanti silenzi in questi

Liberi e Uguali, probabile la candidatura di Bassolino alle prossime Elezioni politiche

Il Coordinatore di Art.1 Mdp Napoli chiede che Bassolino venga incluso nella lista di Liberi e Uguali per le politiche “La storia della sinistra democratica che ha governato Napoli in tanti anni merita rispetto. La personalità di Antonio Bassolino rappresenta una forza straordinaria della città di Napoli, che può dare un contributo importante al successo del progetto di LeU”. Lo afferma in una nota Francesco Dinacci, Coordinatore a Napoli di Articolo 1 – Movimemento Democratico e Progressista. “Non si costruisce una nuova storia tagliando radici ed eliminando il carattere plurale della nostra cultura politica. Ci auguriamo che prevalga saggezza e buon senso in questi giorni così delicati per la formazione della lista”, conclude Dinacci. Probabile che Bassolino venga inserito nella lista di

Bassolino lascia il Pd, de Magistris: “Siamo per il dialogo se rivede i propri giudizi”

Il sindaco commenta la decisione dell'ex governatore Campania, Antonio Bassolino, di lasciare il Partito Democratico. La risposta di Bassolino: “Il dialogo è fatto di condivisione e critica senza la quale non si darebbe mano alla città” Napoli, 2 novembre – “Se Bassolino dovesse passare dalla critica, a volte troppo ingiusta a volte un po' fondata ma sempre legittima, a un atteggiamento più dialogante nei confronti dell'Amministrazione non potremmo che esserne contenti”. Lo afferma il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando ai microfoni di Radio Crc la decisione dell'ex governatore della Campania, Antonio Bassolino, di lasciare il Partito Democratico. “Noi – aggiunge Magistris – siamo sempre per il dialogo, anche con chi viene da campo avverso e rivede un po' i

Emergenza incendi, Scotto (Mdp): “Galletti riferisca in Aula”

Il deputato di Mdp invita il ministro dell'Ambiente a riferire in Aula sull'emergenza incendi. Intanto è polemica tra l'ex governatore della Campania, Antonio Bassolino, e il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto Napoli, 16 luglio – “Credo sia necessario che Galletti venga a riferire in Parlamento. L'Italia brucia, ormai non è più un fatto circoscritto alla sola Campania e Sicilia”. Così in una nota il deputato Arturo Scotto del Movimento Democratico e Progressista. Scotto spiega che è “necessario mettere a punto una strategia nazionale per un'estate ancora lunga. Rischiamo alla fine di trovarci con un patrimonio naturale e boschivo devastato. Un Paese che sarà irriconoscibile”. Inoltre, “è necessario unire le forze per superare questa emergenza, combattere gli ecoterroristi e mettere subito in

Bassolino: “È importante costruire una casa per tutti i senzatetto del centrosinistra”

L'ex sindaco ed ex governatore, Antonio Bassolino, avverte: “Senza il Pd non esiste una prospettiva di Governo” Napoli, 15 maggio – “Costruire una casa per tutti i senzatetto del centrosinistra”, alleandosi con il Partito Democratico, senza il quale “non esiste una prospettiva di Governo”. Antonio Bassolino, ex sindaco di Napoli ed ex governatore della Campania, indica questo obiettivo con un post su Facebook. “Per il Pd è possibile tornare al 40% delle europee e del referendum, sostiene Renzi. Ma le europee, che furono un grande successo, sono elezioni particolari – scrive Bassolino –. Diverso è poi il 40% al referendum: una grande sconfitta”. “Ora il Pd sta messo meglio di qualche mese fa – spiega –, ma è un'illusione pensare di tornare

Bassolino su Renzi: “È leader del Partito Democratico, non il dominus della politica italiana”

L'ex sindaco di Napoli ed ex governatore della Campania, Antonio Bassolino, in un post su Facebook spiega che “un'illusione ragionare e pensare di riprendere come prima del 4 dicembre” Napoli, 4 maggio – “Renzi è il nuovo leader del Partito Democratico, non più il dominus della politica italiana. Determinanti sono una nuova legge elettorale, per la quale si è perso troppo tempo in questi mesi, l'intelligenza di dialogare e la saggezza di costruire una nuova e grande forza di centrosinistra. Altrimenti si sbatte contro il muro e con le attuali norme elettorali si rischia di consegnare il Paese ai 5 Stelle oppure alla frantumazione e all'ingovernabilità”. Lo scrive in un post su Facebook Antonio Bassolino (Pd), ex sindaco di Napoli ed

Primarie Pd, l’elenco completo dei seggi a Napoli

Si vota domenica dalle 8 alle 20. 139 i seggi a Napoli e provincia. La consultazione è aperta a tutti. Con l'incubo del flop votanti, a Napoli si punta ad almeno 70mila elettori. De Luca sta con Renzi ma lo invita a cambiare qualcosa nel programma. Bassolino definisce queste primarie “scontate” Napoli, 28 aprile – Si avvicinano le primarie del Partito Democratico: domenica 30 aprile iscritti e non (non è necessario essere iscritti per esprimere il voto) avranno la possibilità di scegliere il segretario nazionale del partito. Sono considerati elettori tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 16 anni e gli stranieri residenti in Italia, appartenenti alla Ue o in possesso di permesso di soggiorno. I seggi saranno aperti in tutta

Bassolino: “Il Pd a Napoli si è quasi suicidato. Dico quasi suicidato perché sono ottimista”

L'ex sindaco di Napoli e governatore della Campania: “Lo so che a Roma ci sono mille problemi, ma non ci si può trincerare dietro il silenzio” Napoli, 20 febbraio – “Essendo tra i fondatori del Pd ho il dovere di essere meno pessimista e pertanto ho preferito dire che il Pd a Napoli si è quasi suicidato. Ecco, uso il quasi come parola di speranza e di lotta per il futuro. Dalle Elezioni comunali ho percepito nettamente il superamento di ogni limite”. Lo ha affermato l'ex sindaco di Napoli e governatore della Campania, Antonio Bassolino, durante un'intervista al Corriere del Mezzogiorno. “Lo so che a Roma ci sono mille problemi – ha aggiunto –. Ma non ci si può trincerare dietro il

Assemblea Pd, tutti contro tutti. Bassolino attacca Renzi: “Mi sarei aspettato di vederlo qui”

L'ex sindaco e governatore della Campania attacca il segretario nazionale del Pd, Matteo Renzi, e la segretaria regionale Assunta Tartaglione. Entrambi incapaci a suo dire di gestire le gravi situazioni verificatesi negli mesi, come l'inchiesta sui candidati a loro insaputa della lista Napoli Vale a sostegno della candidata sindaco Valeria Valente Napoli, 11 febbraio – “Mi sarei aspettato di vedere una piena corresponsabilità del partito, mi sarei aspettato che Renzi, se fosse ancora quello che io ho votato, avesse chiamato il segretario di Napoli, Carpentieri, dicendo 'io sabato vengo a Napoli', per assumersi con tutti la responsabilità per quello che è successo in città”. Lo ha detto l'ex sindaco ed ex governatore della Campania, Antonio Bassolino, in un passaggio del suo

Candidati a loro insaputa, Bassolino: “Il Pd nazionale è muto”

L'ex sindaco e governatore: “Roma ha assistito al disastro dei mesi scorsi, ora è muta” Napoli, 4 febbraio – “Sono impressionato da quanto sta succedendo, dopo il disastro dei mesi scorsi cosa deve succedere più? C'è un problema politico, come si fa a non capirlo? Io esco pazzo”. Lo ha affermato l'ex sindaco di Napoli ed ex governatore della Campania, Antonio Bassolino, riferendosi alla vicenda dei candidati a loro insaputa (vai all'articolo) in una lista a sostegno della candidata sindaco del centrosinistra, in quota Pd, Valeria Valente. Bassolino, nel corso di un'iniziativa di Demonline, ha richiamato il partito alle sue responsabilità: “Roma ha assistito al disastro dei mesi scorsi, ora è muta. Non si capisce che quanto è successo è una botta

Morte Dario Fo, de Magistris: “Vuoto incolmabile”. Bassolino: “Ricordo le sue serate napoletane”

Il cordoglio della politica napoletana per la morte del Premio Nobel Napoli, 13 ottobre – Unanime il cordoglio della politica napoletana per la morte di Dario Fo, attore, drammaturgo e Premio Nobel per la letteratura, scomparso oggi all'età di 90 anni. “Dario Fo è cultura infinita. La sua morte lascia un vuoto incolmabile da altri. Solo la sua arte può colmare la fine terrena. Dario Fo è eterno”. Lo ha scritto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ricordando sul suo profilo twitter l'artista. Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, ha scritto su Twitter: “Addio a Dario Fo. Un maestro, un artista autentico, un grande protagonista nel mondo della cultura italiana”. Cordoglio anche da parte di Antonio Bassolino, che sui profili

Morte Carlo Azeglio Ciampi. Bassolino: “Grave lutto per Napoli”

Con un messaggio su Facebook, l'ex sindaco partenopeo si è unito al cordoglio per la morte del presidente Emerito della Repubblica Con un post sul suo profilo Facebook l'ex sindaco di Napoli ed ex presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, ha ricordato il presidente Emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e si è unito al cordoglio per la sua morte (vai all'articolo). “La morte di Carlo Azeglio Ciampi – ha scritto Bassolino – è un grave lutto per Napoli, oltre che in primo luogo per tutto il Paese. Ciampi è nostro cittadino onorario ed è sempre stato vicino alla città, nei momenti belli e in quelli difficili. L'uomo che seppe restituire orgoglio all'Italia – ha concluso – ci aiutò a conquistare il

Unioni civili, Bassolino: “Paradossale ritardo del Comune di Napoli”. L’assessore Villani: “Polemiche strumentali”

L'assessore alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, Daniela Villani, interviene sulle polemiche di queste ore riguardo alla mancata attivazione del registro delle unioni civili Napoli, 4 agosto – “È in qualche modo strumentale la polemica di queste ore sulla mancata attivazione da parte del Comune del registro delle unioni civili”. A dirlo è Daniela Villani, assessore alla Qualità della Vita e alle Pari Opportunità del Comune di Napoli. “Da quando il Consiglio di Stato ha dato il via al decreto che istituisce il registro delle unioni civili per le coppie omosessuali – ha continuato l'assessore –, Napoli si sta strutturando per riconoscere tale diritto fondamentale a chiunque lo desideri. La legge Cirinnà era attesa fin dal 2015, il Parlamento ha legiferato