Santa Maria a Vico: pubblicato il bando per il Soggiorno estivo per anziani

Il sindaco Pirozzi e l’assessore Biondo: "Mantenuto l’impegno anche quest’anno" Il Comune di Santa Maria a Vico ha varato il bando per il Soggiorno marino estivo per anziani ad Ischia, per il periodo che va dal 1 all’8 settembre. Il numero massimo di partecipanti, anziani ultra 65enni e pensionati residenti nel territorio comunale, è fissato in cinquantadue. Nel caso in cui le domande pervenute saranno in numero superiore, si procederà a formare una graduatoria di ammissione in base a: indicatore Isee, anzianità anagrafica, assenza di partecipazioni precedenti. Viceversa, in caso di disponibilità di posti, potranno essere ammessi a partecipare al soggiorno anche i soggetti non ultra 65enni, che però dovranno comunque corrispondere l’intero costo del soggiorno. E’ prevista infatti una quota di partecipazione

Truffe agli anziani, fermato ad Ischia

Estorte con il raggiro somme di denaro che si aggiravano tra i 4.000 e i 6.000 euro Ischia - Le truffe avvenivano sull'isola d'Ischia sempre nel solito modo: un uomo, in questo caso un 46enne, si spacciava per un parente di un anziano, dichiarandosi in difficoltà per motivi di giustizia o sanitari, circostanze queste che impietosivano l'anziano che, credendo di aiutare una persona di famiglia, sborsava quasi sempre il denaro, che si aggirava tra i 4.000 e i 6.000 euro. I carabinieri erano da tempo sulle tracce dell'uomo avendo ricostruito il suo identikit grazie alle informazioni delle numerose vittime, truffate sull'isola. I militari della compagnia di Ischia hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria il 46enne con l'accusa di truffa aggravata e

Sanità, Isaia (Federsociale): in Italia mancano 250mila posti letto per anziani e disabili

Parte da Napoli l’appello agli imprenditori per un’Italia più equa e solidale Napoli, 17 maggio - “In Italia il tema della non autosufficienza è ancora fermo al palo. Mancano circa 250mila posti letto per anziani e disabili. Anche in questo settore è evidente che il Paese viaggia a due velocità diverse. Al Nord esistono strutture di media e alta intensità (Rsa, rsd, case di cura per lungo degenti) pronte a ricevere sia pazienti lungo degenti che quelli con esigenze speciali come anziani e disabili. Al Sud questo tipo di residenze coprono a malapena il 30 per cento delle esigenze. Solo in Campania esiste un fabbisogno di oltre 4.800 posti letto”. Lo ha dichiarato Salvatore Isaia, presidente di Federsociale, presentando il Forum “La

Conoscere gli anziani, a Sorrento la presentazione dell’indagine sulla terza età in Campania

Presso l’aula consiliare della Città di Sorrento Mercoledì 11 aprile, a partire dalle ore 17, presso l’aula consiliare della Città di Sorrento, avrà luogo la presentazione del volume Conoscere gli anziani per sostenerne i bisogni e costruire il futuro, a cura di Biagio Ciccone, presidente ADA (associazione per i diritti degli anziani) di Napoli e della Campania. Il volume, voluto e sostenuto da ADA Napoli, affronta l’attualissima questione degli anziani in Italia, analizzandone realtà, problemi e tendenze, per poi concentrarsi sulla condizione degli anziani in Campania e in particolare a Napoli e provincia. Grazie al contributo di pensiero di diversi esperti che hanno collaborato alla realizzazione del testo, le pagine dello studio approfondiscono il tema della condizione socio-economica degli anziani in Campania e offrono un’analisi geografica sulla loro presenza nella

Salute: aumentano in Campania gli interventi cardiovascolari non invasivi con le nuove tecniche salvavita

In costante aumento infatti gli interventi di TAVI, tecnica innovativa di sostituzione attraverso un catetere delle valvole aortiche Napoli – La Campania si conferma sempre più all’avanguardia nel campo dell’interventistica cardiovascolare. Sono in costante aumento infatti gli interventi di TAVI, l’innovativa tecnica di sostituzione attraverso un catetere delle valvole aortiche che sempre più speranze dà ai malati di stenosi aortica degenerativa. Questa patologia colpisce principalmente i soggetti anziani: infatti, dopo i 70 anni, la malattia ha una prevalenza del 5%. Nella nostra regione circa 4000 pazienti soffrono di questa patologia, 1000 dei quali andrebbero trattati con questo intervento. La stenosi aortica degenerativa determina un graduale indebolimento del muscolo cardiaco con conseguente insufficienza cardiaca mentre parallelamente aumenta il rischio di morte improvvisa se il paziente non riceve

Giornata Mondiale per la lotta contro l’Alzheimer: Leo Gullotta racconta la malattia in “Lettere a mia figlia”

In occasione della Giornata Mondiale per la lotta contro l’Alzheimer, il 21 settembre, Studio Universal (Mediaset Premium DT) presenta con Paradise Pictures, il pluripremiato cortometraggio “Lettere a mia figlia” di Giuseppe Alessio Nuzzo, interpretato da Leo Gullotta nei panni di un anziano padre che scrive delle lettere alla figlia nel tentativo di spiegare la sua malattia Il corto sarà in onda, sul Canale del grande cinema americano classico oggi 21 settembre alle 15.15 all’interno del magazine A Noi Piace Corto. "Un corto che serve a far entrare chi guarda in questa piccola storia di una malattia terribile, l'Alzheimer» così Leo Gullotta, protagonista del film breve “Lettere a mia figlia”, finalista in centinaia di festival in tutto il mondo e vincitore di

Ischia: Care Premium, contributi per assistenza ad anziani e disabili

Bando riservato a dipendenti pubblici, attivi uno sportello al Comune di Ischia e un call center Ischia - Contributi economici mensili in favore di soggetti, maggiori d’età o minori, che siano disabili e che si trovino in condizioni di non autosufficienza per il rimborso di spese sostenute per l’assunzione di un assistente familiare e per prestazioni integrative: c’è tempo dal 1 al 30 marzo per inoltrare domanda all’Inps per il progetto Home Care Premium 2017, riservato “a dipendenti iscritti alle gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e a pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici nonché, laddove i soggetti siano viventi, loro coniugi, e i parenti e affini di primo grado anche non conviventi”. Il bando è dunque indirizzato a dipendenti

Sanità, Scala (SI-Sel): il risanamento in Campania pesa sulle spalle dei cittadini

Secondo il coordinatore regionale Scala, il risanamento portato avanti da De Luca fa rima con smantellamento del Servizio Sanitario Napoli, 4 novembre - "Crediamo che i cittadini campani abbiano ad oggi ben chiaro cosa significasse per il Governatore De Luca risanare la sanità campana quando ne parlava in campagna elettorale. Significava smantellarla e possibilmente privatizzarla in maniera veloce - così in una nota, Tonino Scala, coordinatore regionale della Campania di Sinistra Italiana - Sel. "Mentre il piano di chiusura di hospis regionali procede implacabile lasciando intere comunità senza presidi spesso insostituibili, in queste ore affiora un altro pezzo di quel progetto. Qua e là stanno chiudendo poliambulatori delle Asl in centri urbani della provincia di Napoli, più o meno grandi. Quarto, Somma Vesuviano, Casalnuovo

Comune di Napoli, “La Solidarietà non va in vacanza”. Progetto di volontariato per l’assistenza agli anziani che restano in città

Servizi di assistenza garantiti in ogni Municipalità dalle associazioni di volontariato e terzo settore Napoli, 7 luglio - Questa mattina, nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, alla presenza dell’Assessore al Welfare Roberta Gaeta e del Presidente del Centro di Servizi per il volontariato (CSV) Nicola Caprio, è stato presentato il progetto “La Solidarietà non va in vacanza”, voluto dal Comune di Napoli - Assessorato al Welfare e alle Politiche Sociali e dal Centro di Servizi per il Volontariato di Napoli e provincia. Le organizzazioni di volontariato e del terzo settore coinvolte offriranno, agli anziani che restano in città nel periodo estivo, servizi di ascolto telefonico (compagnia, informazioni, segretariato sociale ecc.), di intervento sociale (pronto intervento, compagnia, accompagnamento, disbrigo pratiche quotidiane -

Italia: aumentano i centenari ma l’aspettativa di vita cala per la prima volta

In Italia si registra un incremento di chi raggiunge la soglia dei 100 anni o addirittura la oltrepassa, ma l'aspettativa di vita decresce rispetto al 2014 In 13 anni, in Italia, si sono più che triplicati i centenari: si passa dalle 5.650 persone che arrivano o superano i 100 anni nel 2002, agli oltre 19.000 nel 2015. Più numerose sono le donne che con l'83,8%, del totale dei centenari, conquistano il podio. Sono le statistiche rilevate dal Rapporto Osservasalute 2015, presentato all'università Cattolica di Roma. Quindi la popolazione ultracentenaria è destinata ad aumentare, e continuano ad aumentare anche i grandi anziani (età compresa tra i 75 e 84 anni) che rappresentano il 7,8% della popolazione. Ma, c'è da dire che è presente

Progetto Seguilaterapia, una telefonata ti ricorda di prendere la pillola

Sveglia,  sms o telefonata che ricorda di prendere la pillola, che il farmaco sta per finire Passi in avanti della tecnologia per la salute, nasce il progetto “Seguilaterapia” per garantire al meglio il rispetto della cura da parte del paziente cronico e che assume più medicinali. Secondo dati Aifa, il 60% degli italiani over 65 non rispetta la terapia. Interessante quindi il progetto, reso possibile dal contributo non condizionato di Mylan, con durata di 2 anni che raggiungerà almeno 20.000 pazienti, offrendo, in base alla preferenza, un servizio di 'promemoria digitale' (sms o alert via App) o telefonico, con lo scopo di ricordare al paziente di assumere correttamente i farmaci del proprio piano terapeutico e di allertarlo in caso di esaurimento della confezione del

Pensioni: riscossione dal primo di ogni mese, ma per il 64,3% sono da fame. La vera novità sarà il prepensionamento, obiettivo del Governo per far spazio ai giovani

La proposta del PD prevede uscita anticipata a partire da 62 anni di età con penalizzazione economica e prepensionamento per chi ha versato 41 anni di contributi indipendentemente dall'età. Il 64,3% delle pensioni erogate nel 2014 intanto non supera i 750 euro al mese Sono scattate da ieri, primo giugno, le nuove disposizioni Inps per l’erogazione delle pensioni. Tutte le pensioni saranno pagate dall’Inps a partire dal primo del mese secondo quanto stabilito dal decreto legge n. 65 del 21 maggio 2015, in merito alle “Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie Tfr”. Il presidente dell'Inps Tito Boeri già nei giorni scorsi aveva spiegato che il cambiamento avrebbe consentito di ritirare nello stesso giorno tutte le pensioni  –

37enne muore folgorato in casa sua mentre lavorava all’impianto elettrico

Il corpo è stato ritrovato dal padre del giovane Napoli, 17 gennaio - Giovanni Argiulo, 37 anni, è morto folgorato mentre lavorava all'impianto elettrico della sua abitazione in via San Francesco d'Assisi, a Giugliano in Campania (Napoli). Il corpo dell'uomo è stato trovato dal padre, la salma è stata trasferita nel II Policlinico di Napoli per l'autopsia. Secondo le ultime indagini Istat, ogni anno in Italia avvengono 4,5 milioni infortuni in ambito domestico, di cui 8000 mortali.  I più colpiti sono le persone anziane e le donne, coinvolte in 2.4 milioni di casi. Le statistiche Inail, indicano che la cucina è il luogo più pericoloso della casa con 40% di incidenti, seguito dal salone (16%), la camera da letto (14%), il bagno

Fondi Ue alla Regione Campania per anziani non autosufficienti e servizi all’infanzia

Roma - Lo scorso 9 luglio, nella sala stampa del Viminale è stato presentato il Pac (Programma di azione e coesione) un sostegno rivolto alle fasce più deboli come anziani non autosufficienti e servizi per l'infanzia di Campania, Puglia, Calabria, Sicilia. Presenti i governatori delle regioni Campania, Calabria, Puglia e Sicilia, il Garante dell'Infanzia e Adolescenza Vincenzo Spadafora e numerosi Dirigenti Ministeriali. I fondi dell' Unione Europea, che ammontano a 730 milioni e rientrano nell'obiettivo Europeo di Convergenza, saranno smistati alle varie regioni e così suddivisi: 330 milioni  agli anziani non autosufficienti di età superiore ai 65 anni, 400 milioni destinati ai bambini di età compresa tra zero e tre anni. L'attuazione è stata affidata al Ministero dell'Interno che gestirà il progetto triennale (2013-2015) e su richiesta del Viminale