Napoli, Gentiloni inaugura la Cisco Academy

L'inaugurazione nel complesso universitario della Federico II a San Giovanni a Teduccio, già sede dell'iOs Academy Napoli, 26 gennaio – “In una delle Università più antiche del mondo, nell'Università di Stato più antica del mondo, circondati da un territorio meraviglioso nonostante qualche guasto che noi stessi abbiamo provocato, ci troviamo a celebrare che per la prima volta nel Mezzogiorno nasce una collaborazione nel campo dell'education tra due giganti della Silicon Valley: Apple e Cisco”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, nell'auditorium del complesso universitario della Federico II a San Giovanni a Teduccio, per l'inaugurazione della Cisco Corporation Academy e co-innovation Hub. “Non possiamo dire al mondo fermati perchè l'innovazione fa paura. Dobbiamo cogliere la potenzialità dell'innovazione ma gestirla senza

Convegno alla iOS Academy di San Giovanni a Teduccio: “La Digital Transformation. Come cambia il mondo del Lavoro”

Lunedì 26 giugno 2017 dalle ore 10.00 alle 18.00, Aula Magna Università degli Studi di Napoli Federico II Napoli si conferma città piena di iniziative e di grande fermento e il Think Tank Trinità dei Monti continua la prestigiosa collaborazione, intrapresa già nel corso del 2017, con l’Università degli Studi di Napoli Federico II e l'Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli, promotore della manifestazione Giugno Giovani. Nell’ambito dell’edizione di Giugno Giovani 2017, la kermesse di arte, cultura, musica e approfondimenti rivolta al mondo dei Giovani, il Think Tank Trinità dei Monti promuove un evento di una giornata dal titolo “La Digital Transformation. Come cambia il mondo del Lavoro” co-organizzato con il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione DIETI sotto la preziosa direzione del Prof. Giorgio Ventre, Direttore

Apple Academy, altri 100 allievi

La iOS Developer Academy presso l'Università Federico II ha accolto questa settimana altri 100 studenti, che si aggiungono alla prima classe di giovani imprenditori e sviluppatori che hanno già iniziato il programma ad ottobre L'Academy è stata creata per dare agli studenti le competenze e la formazione pratica sullo sviluppo di applicazioni iOS per l'ecosistema app più innovativo e vivace al mondo. I nuovi studenti provenienti da tutta Italia si uniscono ad altri che arrivano dalla Moldavia, Messico, Turchia e Germania, e portano un bagaglio di interessi eterogenei e diversi livelli di esperienza. Chiara Riccardi, studentessa di ingegneria biomedica, che lavorerà per la prima volta con prodotti Apple, spera di utilizzare le competenze acquisite con il corso per aiutare i bambini con dislessia,

Apre i battenti la Apple Academy, da lunedì cominciano le lezioni per i primi 100 studenti

Apre a San Giovanni a Teduccio, periferia est di Napoli, la prima scuola europea per sviluppatori di App targata Apple Napoli, 6 ottobre - Inaugurata oggi a Napoli la "Ios Developer Academy", ospitata nel nuovo polo tecnologico di San Giovanni a Teduccio. Dopo la selezione dei candidati avvenuta agli inizi del mese di settembre, la prima scuola europea per sviluppatori di App targata Apple, aprirà i battenti ai primi 100 giovani programmatori. Partnership tra l'Università Federico II di Napoli e la Apple, il progetto è stato inaugurato alla presenza, tra gli altri, del ministro della Pubblica Istruzione Stefania Giannini, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, cha ha così commentato l'evento: "Oggi investire

Al via al Suor Orsola le selezioni per l’Academy Apple

Dai beni culturali alla comunicazione, dall’insegnamento alla psicologia: la Apple investe anche sugli ‘umanisti digitali’ Napoli, 22 settembre - Trova casa anche all’interno dell’antica cittadella monastica seicentesca di Suor Orsola l’Academy napoletana dell’innovazione targata Apple. Il primo grande progetto europeo di alta formazione del colosso statunitense sposa così la secolare tradizione di studi umanistici dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, che già da anni viaggia con un felice binomio integrato con le nuove tecnologie: da ultimo la nascita dei living labs del Centro di Ricerca Scienza Nuova e l’avvio del primo dottorato italiano in Humanities e and Technologies. Dal 20 ottobre prenderà il via all’Università Suor Orsola Benincasa il primo Corso “iOS Foundation Program” in partnership con Apple, dedicato agli umanisti. “Il nostro

Apple e la carica dei 4mila: partite a Napoli le selezioni per la prima Developer Academy

I test si terranno fino a venerdì presso la facoltà di Biotecnologie dell'Università Federico II, solo 300 saranno ammessi al colloquio Napoli, 5 settembre - Un'ora a disposizione, 30 domande a scelta multipla in lingua inglese e 4174 candidati per 200 posti a disposizione. Sono i numeri della selezione per un posto come developer della Apple Academy partita questa mattina presso la  facoltà di Biotecnologie dell'Università Federico II. Gli aspiranti sviluppatori del sistema operativo iOS sono stati suddivisi in nove gruppi e la prima fase della selezione, con sessione mattutina e pomeridiana, terminerà venerdì prossimo. Saranno ammessi alla fase successiva solo 300 candidati che affronteranno un colloquio motivazionale, tramite videoconferenza con la piattaforma Skype, in lingua inglese. Le domande dei test vertono su argomenti di programmazione,

“ComuneInBrusciano”, presentazione della “App” ufficiale della città

“ComuneInBrusciano”, lunedì presentazione della “App” ufficiale della città. Appuntamento alle ore 11 nella sala Consiliare alla presenza del sindaco “ComuneInBrusciano” è la App ufficiale della città. Già disponibile e scaricabile gratuitamente su “Playstore” ed “AppStore”, sarà presentata lunedì 18 luglio alle ore 11.00 nella sala consiliare del Municipio di Brusciano in via Camillo Cucca n.79. “Crediamo in questo progetto, – spiega il sindaco Giosy Romano-  in quanto un’app è un valore aggiunto per il nostro paese. Un mezzo semplice, veloce e alla portata di tutti per avvicinare sempre di più i cittadini alle attività e alle proposte del Comune”. La App “ComuneInBrusciano” è  uno strumento semplice ed intuitivo. Disponibile per i dispositivi Android, Apple e Windows. Fornisce ai cittadini la possibilità di

Apple a Napoli, da ottobre al via corsi di formazione app. Renzi: “Soddisfatti”

Il partner scelto dall'azienda di Cupertino è il campus universitario della Federico II di San Giovanni a Teduccio. Dalla Regione Campania 7 milioni di euro per finanziare borse di studio destinate a 1000 giovani Napoli, 7 luglio – L'Università di Napoli Federico II ospiterà la prima iOS Developer Academy d'Europa grazie all'accordo siglato con Apple per lo sviluppo di app. La partnership si chiama “Accordo di cooperazione scientifica e tecnologica” e sarà firmato quest'oggi da Apple e dall'Ateneo Federico II. Secondo tale accordo Apple investirà 5 milioni e mezzo di euro su base triennale. Risorse destinate a sostenere i costi di docenti e il pagamento delle borse di studio, pari a 800 euro al mese. Il contributo sarà garantito da Apple

Apple sbarca a Napoli con il primo centro in Europa di sviluppo App

Sarà situato in un istituto scolastico partner Napoli, 21 gennaio - Sarà Napoli la sede del primo centro Apple per lo sviluppo di App per cellulari in Europa. L'azienda di Cupertino, in California, darà agli studenti partenopei le conoscenze pratiche e le competenze utili alla creazione e sviluppo di applicativi per il sistema operativo iOS dell'azienda statunitense. L'App Store traina il settore informatico con 1,4 milioni posti di lavoro in Europa. Il Ceo di Apple, Tim Cook così commenta la decisione: "L'Europa è la patria di alcuni degli sviluppatori più creativi al mondo e siamo entusiasti di aiutare la prossima generazione di imprenditori in Italia ad acquisire le competenze necessarie per avere successo. Il Centro di Sviluppo App iOS sarà situato in

Addio alle sim card, diamo il benvenuto all’e-sim

Apple e Samsung rivoluzioneranno le sim usando un metodo che faciliterà il cambio operatore Il prossimo obiettivo della Samsung ed Apple sarà quello di eliminare le Sim card, ovvero le schede telefoniche che noi inseriamo nel cellulare per avere una linea telefonica con diversi operatori. Stando al Financial Times, le aziende sarebbero in trattativa con Gmsa, l'associazione mondiale che rappresenta l'industria della telefonia mobile, per l'e-Sim, una scheda inserita all'interno del telefono che permette di cambiare gestore senza dover sostituire la Sim. Sulle trattative dell'e-Sim, oltre all'Apple e alla Samsung, partecipano anche diversi operatori telefonici: Vodafone, Telefonica, Hutchison Whampoa (3), Orange, Deutsche Telecom, Etisalat e AT&T. Questo nuovo standard dovrebbe consentire al cliente più comodità grazie al passaggio veloce da un operatore

Evasione fiscale: Apple Italia dal 2008 al 2014 fattura 9,6 mld ed evade per 897mln

Un rapporto dell'Agenzia delle Entrate mette sotto accusa i conti della multinazioale statunitense In un rapporto inviato dall' Agenzia delle Entrate alla magistratura, si stima che l’Apple Italia abbia realizzato un fatturato, dall’anno 2008 al 2014, pari a 9.6 miliardi di euro, di cui 5,7 mld di cessioni intracomunitarie e 3,9 mld di cessioni interne. Nel rapporto, vengono messi sotto osservazione i meccanismi della multinazionale, finita sotto inchiesta per una presunta evasione stimata intorno ai 897 milioni di euro. Il controllo sulla multinazionale era già in atto dal 2011, ma era divenuto più severo dal mese di settembre 2014, quando i funzionari dell’ufficio Antifrode dell’Agenzia delle Entrate hanno depositato in procura un’informativa redatta in seguito ad alcuni controlli effettuati presso concessionari e

Galaxy S5 Vs Iphone 6: è sfida a colpi di tecnologia tra i due principali smartphone presenti sul mercato

Risoluzione, batteria e prezzi dei telefonini top della gamma delle due principali case, Samsung Vs Apple Da pochissimi giorni Apple ha immesso in commercio il suo ultimo gioiellino: l’iPhone 6. Migliaia di fans e appassionati del celebre marchio mela morsicata si sono sottoposti a code lunghissime all’ingresso dei negozi per acquistarne uno, tanto che sembra essersi scatenata una vera e propria Iphone-mania anche al centro Campania di Marcianise, dove si è registrata una fila di oltre 1000 persone, tutte intenzionate ad acquistare il nuovissimo modello. Nonostante il successo riscosso in questi primi giorni di vendita, l’Iphone 6 dovrà scontrarsi con il suo principale rivale. Si tratta dello smartphone proposto da un altro colosso nella telefonia mobile e nella tecnologia, ovvero l’ultimo principale modello

Per il G20 si esce dalla crisi colpendo l’elusione fiscale: Google, Apple e Amazon nel mirino

Bilancio G20 finanziario: ripresa economica lenta e speranze di recupero Si è svolto in questi giorni a Cairns, in Australia, il G20 finanziario con il compito di preparare il G20 dei capi di stato che si terrà il prossimo novembre. Punto all'ordine del giorno la ripresa economica che sembra essere incerta e disomogenea. L’economia mondiale è continuamente sull'orlo di frenare e resta in agguato il pericolo della deflazione. In particolare, nell'area euro sta procedendo ancora troppo lentamente e in modo insufficiente e pertanto restano i rischi al ribasso. Sono necessari “più sforzi”, “l’Europa deve aumentare la domanda nel breve termine”, ha affermato il segretario al Tesoro americano Jack Lew. Mentre per Christine Lagarde, direttore generale del Fondo Monetario internazionale (Fmi), “promuovere politiche economiche che

HealthKit, il sistema di monitoraggio della Apple per tenere sotto controllo i parametri vitali con il cellulare

Gli esperti di Cupertino già in contatto con le istituzioni per l'implementazione negli ospedali 13 agosto - Come è noto, all'Apple si lavora giorno e notte per anticipare i tempi in termini di tecnologia, ma questa volta gli esperti di Cupertino sono alle prese con un progetto ancora più ambizioso, riguardante il settore sanitario. Stiamo parlando del cosidetto "HealthKit", un sistema di monitoraggio continuo dei parametri vitali dei pazienti che sarà presentato il prossimo settembre. In sinergia con la già nota app "Salute", HealthKit consentirà di tenere sotto controllo alcuni tra i principali dati sanitari, come ad esempio valori pressori, pulsazioni e peso, rendendo possibile la creazione di un vero e proprio storico con i dati del paziente. Il debutto è previsto in concomitanza