All’Archivio Storico di Napoli la festa dell’anniversario di matrimonio dei reali di Borbone

Rivelati i “gusti” dei reali di Borbone: ai Principi Carlo e Camilla piace la Genovese Napoli - Anche se le abitudini alimentari della maggior parte dei reali includono il consumo di cibi da un menù sontuoso, a volte i piatti preferiti dai nobili possono essere semplici come una Genovese. I Principi Carlo e Camilla di Borbone, che hanno festeggiato a Napoli il loro ventesimo anniversario di matrimonio, hanno condiviso parte di questi festeggiamenti con parenti, amici e rappresentanti del Movimento Neoborbonico presso il ristorante “Archivio Storico”, locale napoletano che prende ispirazione sia nel design  degli ambienti che nell’offerta food & beverage proprio dalla cultura borbonica. Così sabato 3 novembre tra un brindisi, una chiacchiera e qualche foto, i Principi – che hanno particolarmente appezzato il progetto ristorativo

“84 giorni”: a Palazzo Ricca, uno spettacolo per festeggiare il compleanno di Caravaggio

"84 giorni – Le ombre di Caravaggio", scritto e diretto da Febo Quercia Domenica 30 settembre (ore 18.30 e 20.15), a Palazzo Ricca, sede dell'Archivio Storico del Banco di Napoli (via Tribunali 214), si festeggia il compleanno di Caravaggio con lo spettacolo itinerante di NarteA "84 giorni – Le ombre di Caravaggio", scritto e diretto da Febo Quercia, con Mario di Fonzo, Andrea Fiorillo, Daniela Ioia, Matteo Lanzara, Peppe Romano. Partendo da una fede di credito ritrovata presso l'Archivio Storico del Banco di Napoli, Quercia ricostruisce come in un giallo storico le vicende misteriose legate alla realizzazione di un quarto quadro di Caravaggio a Napoli. Il lavoro teatrale conduce il pubblico sulle tracce di uno dei più celebri artisti italiani. Unico indizio: una

84 giorni – Le ombre del Caravaggio, spettacolo itinerante all’Archivio Storico del Banco di Napoli

Lo spettacolo itinerante di NarteA, partendo da una fede di credito ritrovata presso l'Archivio Storico del Banco di Napoli Sabato 7 aprile (ore 18.30 e 20.15), a Palazzo Ricca, sede dell'Archivio Storico del Banco di Napoli (via Tribunali 214), torna 84 giorni – Le ombre di Caravaggio, scritto e diretto da Febo Quercia, con Mario Di Fonzo, Annalisa Direttore, Andrea Fiorillo, Matteo Lanzara, Peppe Romano. Lo spettacolo itinerante di NarteA, partendo da una fede di credito ritrovata presso l'Archivio Storico del Banco di Napoli, ricostruisce scenicamente le vicende misteriose legate alla realizzazione di un quarto Caravaggio a Napoli. Nel capoluogo partenopeo il pittore dissoluto e chiaccherato per le sue ambigue frequentazioni - amante sia di donne sia di uomini, spavaldo nel guardare in faccia la

L’associazione culturale Nartea compie 10 anni e trova casa al Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli

L'associazione, impegnata soprattutto nella creazione di format teatrali nati per valorizzare i luoghi storici di Napoli, ha fatto della visita teatralizzata il suo strumento principale per la diffusione della cultura partenopea e la riscoperta di quei siti monumentali depositari della storia di una delle città più ricche di patrimonio artistico e culturale al mondo NarteA compie 10 anni di attività di promozione culturale sul territorio partenopeo. Ed ha voluto festeggiare l'importante traguardo proprio dove ha trovato casa, ovvero all'Archivio Storico del Banco di Napoli. "Chiacchiere e tabacchere e' lignamm o' Banco 'e Napule nun ne 'mpegna!" recita un vecchio detto partenopeo. Qui ci è stata data l'opportunità di seguire un'affascinante ricostruzione della storia di Napoli e delle vicissitudini di un popolo.

Napoli, in scena “E per loro”. Recital all’Archivio storico del Banco di Napoli

Storie sospese tra il Mediterraneo e il Bosforo di Istanbul attraverso pizzicati yiddish, graffi, allegretti, funk psichedelico, note intermittenti, marce funebri sono gli spartiti sui quali il canto di Gianni Valentino evocherà ricordi e tradizioni Napoli, 27 dicembre - “E per loro – suite per schiavottelli e violoncello” è un progetto poetico ideato e scritto da Gianni Valentino, per le attività de “Il Cartastorie”, la cui genesi è custodita negli scaffali secolari dell’Archivio storico del Banco di Napoli. Componimenti in versi che via via dilatano e lasciano esplodere microstorie e microbiografie di persone vittime della compravendita di schiavi tra Napoli e la Turchia nel Seicento. Talvolta con ritmi popolari, talaltra espressi con sillabe dissonanti-mediorientali; alcune volte con allitterazioni e tante rime,

Accade in Accademia: ciclo di incontri di Storia dell’Arte aperti al pubblico

Riprendono, dopo la pausa estiva, le lezioni di Storia dell'Arte A partire da oggi mercoledì 4 novembre, nell’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, riprenderanno gli appuntamenti della manifestazione ACCADE in ACCADEmia, il ciclo di incontri sulla Storia dell'arte gratuiti ed aperti al pubblico, inaugurati la scorsa primavera. Gli appuntamenti nascono con il duplice obiettivo di sfatare pregiudizi e luoghi comuni che spesso inficiano la fruizione del fenomeno artistico e offrire, alla città un’occasione di avvicinamento alla Storia dell’Arte. In un momento storico importante come quello odierno in cui la Storia dell’Arte trova sempre meno spazi per la divulgazione, l’Accademia napoletana si conferma luogo privilegiato per accogliere e trasmettere il sapere, svolgendo pertanto un ruolo di formazione permanente per una condivisione critica e responsabile della cultura. Il tema affrontato quest’anno è “Da Antonello a Warhol:

Torna a Pompei “Una notte al Santuario”, mistiche sensazioni in una visita al chiar di luna

Anche quest’anno, per la terza edizione, l’evento permetterà di visitare, con il supporto di guide, la Basilica al chiaro di luna Le visite per questo evento speciale sono in programma per il 26 e 27 giugno, per il 17 e 18 luglio e partiranno alle ore 20.15, alle 20.45 (in lingua inglese LIS) e alle 21.15. La visita nel Santuario durerà un’ora e prevedrà anche la visita dell'Archivio storico, della Cappella "Bartolo Longo", della Vecchia Sacrestia, della Basilica, della Cripta, del Giardino dei Santi Pellegrini, della Facciata Monumentale, del Campanile e, ancora, nei luoghi di interesse storico-artistico del Tempio Mariano (fondato da Beato Bartolo Longo alla fine dell’Ottocento). In collaborazione con l’Archivio Storico “Bartolo Longo”, i partecipanti di “Una notte al Santuario”