Arpac, con lockdown migliorata aria

Secondo i dati dell'Agenzia ambiente, drastico calo ossidi azoto Napoli, 12 maggio - I dati sulla qualità dell' aria di aprile "confermano un drastico abbattimento delle concentrazioni di ossidi di azoto direttamente connesso agli effetti del lockdown, in particolare alla notevole riduzione del traffico veicolare". Lo rende noto ARPAC Campania, agenzia regionale di protezione dell' ambiente. ARPAC ha rilevato diminuzioni delle concentrazioni medie giornaliere di monossido di azoto fino all'80% rispetto AGli anni precedenti."Anche le medie giornaliere di concentrazione di biossido di azoto manifestano una notevole riduzione - aggiunge ARPAC - fino al 60% dei valori riscontrati negli anni precedenti". "Per le polveri sottili, invece, il quadro interpretativo è più complesso. Nella prima metà di aprile l'Agenzia ha rilevato concentrazioni di PM2.5 mediamente

Aria Bene Comune, la campagna di comunicazione del Comune di Napoli

Raffaele Del Giudice: “Lo scopo di questa campagna è il miglioramento della qualità dell'aria" "L'Aria di Napoli è un Bene Comune” ecco il titolo della campagna di comunicazione partita a Napoli in merito alle attività in materia di impianti termici. L'assessore comunale all'Ambiente Raffaele Del Giudice dice “Lo scopo di questa campagna è il miglioramento della qualità dell'aria. Infatti una corretta e regolare manutenzione degli impianti termici, consente di ridurre le emissioni di CO2 salvaguardando l'ambiente e la nostra salute. Inoltre, un impianto ben tenuto è più sicuro e consente di ridurre i consumi e le spese per il loro funzionamento.” "Questa campagna di comunicazione rappresenta una delle iniziative promosse da questa amministrazione per conoscere e combattere il Pm10. Con gli sforamenti registrati