Movida a Napoli, de Magistris contro l’ordinanza regionale: “apro tutto h24”

Il sindaco: “Non dobbiamo contingentare gli orari, le persone devono distribuirsi, devono uscire”. E sull'emergenza: “Rendere i sindaci amministratori di condominio è eversivo”. Intanto proprio sulla movida il governatore De Luca dice: “Ferma alle 23, mai più rincretinirsi con droghe e alcol” Il nuovo scontro politico tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il governatore della Campania Vincenzo De Luca si consuma sull'ordinanza regionale n.49 che vieta a bar e locali della movida di restare aperti dopo le ore 23. Un'ordinanza, quella della Regione, che non piace proprio a de Magistris, perché spiega in un'intervista a Radio1: “La gente non scompare, ma succede esattamente il contrario. Noi dobbiamo aprire tutto ed è quello che farò io a Napoli, aprirò

A giudizio per voto di scambio i fratelli Cesaro (Forza Italia)

Processo da dicembre, accusa corruzione elettorale Napoli, 7 settembre - Vanno a giudizio con l'accusa di corruzione elettorale il senatore di Fi Luigi Cesaro, i suoi fratelli Aniello e Raffaele (già in carcere per un'altra inchiesta) e il figlio Armando, capogruppo del partito nel Consiglio regionale della Campania, insieme al consigliere regionale azzurro Flora Beneduce e ad altre 24 persone, tra imprenditori e professionisti. Agli imputati è stato notificato un decreto di citazione a giudizio diretto. Il processo avrà inizio il 13 dicembre davanti al giudice monocratico del tribunale di Napoli Nord, che ha sede ad Aversa (Caserta). L'inchiesta è relativa all'elezione di Armando Cesaro nel 2015 in Consiglio regionale: elezione - caratterizzata da un boom di preferenze - che secondo l'accusa

Voto di scambio, indagati 3 esponenti di Forza Italia in Campania

Brunetta, giustizia ad orologeria. Cesaro, ho coscienza pulita Roma, 20 gennaio - Il deputato di Forza Italia Luigi Cesaro e due consiglieri regionali azzurri - Armando Cesaro, capogruppo e figlio di Luigi, e Flora Beneduce - hanno ricevuto avvisi di conclusione indagini da parte della procura di Napoli, per un'ipotesi di voto di scambio in relazione a fatti che, secondo la tesi accusatoria, sarebbero avvenuti tra il maggio ed il giugno del 2015, in occasione cioè delle ultime elezioni regionali. Commenta il capogruppo Fi alla Camera, Renato Brunetta: "La solita giustizia ad orologeria. Gli italiani il 4 marzo giudicheranno anche questo". E replica Armando Cesaro: "Non ho nulla da temere. Quando si ha la coscienza pulita si affronta tutto con serenità. Io

Regione Campania, ok a variazione di bilancio per il triennio 2017-2019

Il governatore Vincenzo De Luca: “Oggi il problema è strappare al Governo un emendamento che ci consenta di spalmare in vent'anni i debiti accumulati” Napoli, 29 novembre – Il Consiglio regionale della Campania ha approvato la variazione di bilancio per il triennio 2017-2019. Variazione che si è resa necessaria per ripianare 510 milioni di disavanzo, dopo i rilievi della Corte dei Conti. In totale il disavanzo è pari a 5,3 miliardi. “Il problema è strappare al Governo centrale la possibilità di spalmare il debito in vent'anni”, ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, intervenendo nel corso dei lavori in Aula. “Se rimane questa legislazione – ha sottolineato – e se resta l'obbligo del ripiano in tre anni, chiudiamo la Regione”.

Edilizia scolastica, Cesaro (FI): “L’assessore regionale Fortini si dimetta”

“Abbiamo denunciato che i fondi stanziati dall'allora presidente della Regione, Stefano Caldoro, per l’edilizia scolastica sono stati destinati ad altro”. Così il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Armando Cesaro. L'assessore Fortini replica: “Gli esponenti di Forza Italia farebbero bene a informarsi prima di comunicare sciocchezze” Napoli, 19 maggio – “Chiediamo le dimissioni dell'assessore Fortini. Nulla di personale, la vicenda è politica”. Lo hanno affermato i consiglieri di Forza Italia nel corso di una conferenza stamapa dal titolo La (d)istruzione scolastica. A spiegare i motivi che spingono i forzisti a chiedere le dimissioni dell'assessore alla Scuola della Giunta De Luca è stato il capogruppo di FI, Armando Cesaro. “I fondi stanziati dall'allora presidente della Regione, Stefano Caldoro, per l’edilizia scolastica

Universiadi a rischio. De Luca: “Senza certezza finanziaria non se ne fa niente”

De Luca chiede al Governo lo stanziamento dei fondi promessi e mai arrivati. Cesaro (FI): “Se tre indizi fanno una prova quei soldi, 100 milioni di euro, non arriveranno mai” Napoli, 17 febbraio – “Senza certezza finanziaria” da parte del Governo le Universiadi in Campania sono a rischio. Non usa mezzi termini il presidente dell Giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca, che avverte: “Questa certezza la devo avere altrimenti mi fermo”. “Ho parlato con il ministro dello Sport, Luca Lotti, al quale ho detto che dobbiamo prendere una decisione nell'arco di una, due settimane, altrimenti ci facciamo male ed io non mi sento di andare avanti”, ha spiegato De Luca nel corso di una trasmissione televisiva in onda su Lira Tv. "Le

Il pedaggio sulla Tangenziale di Napoli? Un voto dell’Europa potrebbe portarne all’abolizione

A Strasburgo è stato votato l'atto di indirizzo che per favorire la concorrenza e il mercato con la libera circolazione di merci chiede agli Stati Ue di revocare ogni concessione. Questo potrebbe portare all'abolizione del pedaggio sulla Tangenziale di Napoli Napoli, 14 febbraio – “Pagare il pedaggio della tangenziale di Napoli per uscire dalla cinta urbana è lesivo della concorrenza e gli Stati membri devono revocare le concessioni”. Lo ha affermato l'europarlamentare Fulvio Martusciello di Forza Italia, presentatore e relatore ombra di un emendamento sulla concorrenza, comunicando l'esito della votazione avvenuta oggi a Strasburgo. L'obiettivo della norma è quello di eliminare ogni concessione di strade che delimitino zone urbane, qualora tali concessioni comportino pagamenti di pedaggio, al fine di garantire la reale

Terra dei Fuochi, Cesaro (FI): “Roghi in aumento. Serve intensificazione dei controlli”

Per il capogruppo in Consiglio regionale di Forza Italia, “la lotta ai roghi tossici doveva essere, insieme alle bonifiche, la priorità assoluta del governo regionale, ma a quanto pare così non è” “Nonostante il prevedibile aumento delle temperature e i molteplici appelli dei sindaci, non sembra che l'annunciata attività di prevenzione dei roghi stia dando risultati”. Lo ha affermato il capogruppo in Consiglio regionale di Forza Italia, Armando Cesaro. “Serve una decisa intensificazione dei controlli ed una rigorosa attuazione della legge regionale 'antiroghi' del 2013 che – osserva Cesaro –, stabiliva e sosteneva azioni decise per il controllo dei territori e misure adeguate a tutela della salute dei cittadini. Norme non a caso approvate grazie ad un lavoro condiviso con i territori

De Luca: “Servono norme più semplici per nominare i manager in Sanità”. Le opposizioni: “è propaganda”

"Procedure di nomina dei manager della Sanità iscritta all’ordine del giorno in fretta e furia, addirittura ancor prima di essere depositata in Segreteria Generale". Le opposizioni in Consiglio regionale: “Fa campagna elettorale” "Napoli, 25 maggio – La nuova legge regionale sulle nomine dei direttori generali “serve a fare quello che fa la Regione Veneto, evitare di perdere un anno e mezzo di tempo senza poter nominare i direttori generali”. Lo afferma il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, in merito alle critiche delle opposizioni in Consiglio regionale sulla proposta di legge che semplifica le nomine nel settore. Sia Forza Italia che il Movimento 5 Stelle hanno accusato nelle scorse ore De Luca di fare campagna elettorale per le amministrative del

Consiglio regionale Campania, primo sì alla legge sulla fiducia

Il presidente della Giunta regionale potrà contingentare i tempi per le leggi considerate strategiche. Scontro duro in Aula tra Movimento 5 Stelle e Forza Italia Napoli, 9 febbraio – Nella giornata di lunedì, con 37 voti favorevoli il Consiglio regionale della Campania ha approvato in prima battuta la modifica di legge dello Statuto: il presidente della Giunta regionale potrà porre la fiducia su disegni e progetti di legge ritenuti strategici e potrà ricorrere alla procedura d'urgenza ogni volta che lo riterrà necessario. Si tratta del primo “sì” richiesto per le modifiche degli articoli 49 e 54 dello statuto regionale. Fra tre mesi il Consiglio regionale sarà chiamato a votare nuovamente il testo di legge, con maggioranza assoluta. Le modifiche agli articoli 49

Armando Cesaro (Fi): De Luca venga in Aula a chiarire

Il presidente della Regione deve spiegare le circostanze reali nelle quali sono maturate le dimissioni del Capo della sua Segreteria "Sarebbe davvero sorprendente se lunedì, in Aula, De Luca non fornisse i dovuti chiarimenti in ordine alle dimissioni del Capo della sua Segreteria". Così, in una nota, il presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro. "E' il Consiglio regionale, la massima istituzione elettiva della Campania, - prosegue Cesaro - la sede naturale del chiarimento politico. Ed è qui che il presidente della Regione deve spiegare le circostanze reali nelle quali sono maturate le dimissioni del Capo della sua Segreteria. Lo deve ai cittadini, lo impone il dovere della trasparenza". "Siamo e restiamo garantisti e non inseguiamo vicende