Napoli-Arsenal 0-1. Gli Azzurri salutano definitivamente l’Europa League

Al San Paolo inglesi a segno con Lacazette su calcio di punizione. Il Napoli non riesce a rimontare il passivo dell'andata e viene eliminato NAPOLI (4-4-2): Meret; Maksimovic (1' st Mertens), Chiriches, Koulibaly, Ghoulam (26' st Mario Rui); Callejon, Allan, Zielinski, Fabian Ruiz; Insigne (16' pt Younes), Milik. All: Ancelotti ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Sokratis, Koscielny, Monreal; Maitland-Niles, Ramsey, Xhaka (16' st Elneny), Kolasinac; Torreira; Aubameyang, Lacazette (23' st Iwobi). All: Emery MARCATORI: 36' pt Lacazette (A) ARBITRO: Hategan (Romania) Napoli, 19 aprile – L'Arsenal batte 1-0 il Napoli nel ritorno dei quarti di Europa League con un gol di Lacazette. Gli Azzurri, il cui unico obiettivo stagionale era rimasto la conquista del secondo trofeo europeo per importanza dopo la Champions, salutano la competizione e certificano

Napoli-Arsenal. Al San Paolo gli Azzurri cercano la rimonta per il passaggio in semifinale

Il Napoli deve ribaltare il 2-0 dell'andata a favore dell'Arsenal. Squadre in campo alle ore 21 Napoli-Arsenal, una partita che per gli Azzurri vale quasi una stagione. La formazione di Ancelotti, il cui unico obiettivo è ormai la conquista dell'Europa League, nel ritorno dei quarti con l'Arsenal cerca la rimonta per il passaggio in semifinale, dopo aver perso per 2-0 all'Emirates Stadium. L'impresa è di quelle difficili ma non impossibili, infatti l'Arsenal ha già dimostrato di non essere fuori casa la corazzata che è tra le mura amiche. I Gunners, se in casa sono inarrestabili con un solo ko in Premier ad agosto col City, fuori faticano tremendamente con 6 sconfitte, oltre quelle in Europa League ai sedicesimi col Bate e

Arsenal-Napoli 2-0. Per gli Azzurri il passaggio in semifinale si complica molto

All'Emirates Stadium il Napoli perde 2-0 con l'Arsenal, a segno con un gol di Ramsey e un'autorete di Koulibaly ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Sokratis, Koscielny, Monreal; Maitland-Niles, Torreira (22'st Elneny), Ramsey, Kolasinac; Ozil (12'st Mkhitaryan); Lacazette (12'st Iwobi), Aubameyang. All: Emery. NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz (38'st Ounas), Zielinski; Insigne (38'st Younes), Mertens (11'st Milik). All: Ancelotti. MARCATORI: 15'pt Ramsey (A), 25' aut. Koulibaly (A). ARBITRO: Undiano Mallenco (Spagna). L'Arsenal batte 2-0 il Napoli nella gara di andata dei quarti di finale di Europa League. Tutto facile per gli inglesi, che hanno avuto la meglio con degli avversari, gli Azzurri, autori di una delle peggiori prove della stagione. La formazione di Ancelotti nel primo tempo è apparsa apatica, completamente

Arsenal-Napoli. Stasera all’Emirates Stadium la gara d’andata dei quarti di Europa League

Squadre in campo alle ore 21 Napoli, 11 aprile – Dopo quasi un mese dal sorteggio dei quarti per il Napoli è arrivato il momento di affrontare l'Arsenal all'Emirates Stadium, in una delle sfide più importanti della stagione per la formazione di Ancelotti. Con lo scudetto ormai della Juve, l'Europa League è infatti l'unica competizione rimasta agli Azzurri per dire la loro e riuscire a battere l'Arsenal significherebbe viaggiare spediti verso la finale di Baku. La gara dell'Emirates Stadium sarà difficilissima da affrontare perché i padroni di casa tra le mura amiche hanno un passo straordinario. L'unico Ko interno dell'Arsenal risale infatti alla gara del 12 agosto con il Manchester City, poi 14 vittorie e appena 2 pareggi. Meno bene la

Napoli e Juve in Europa League, Milan passa agli ottavi

11 dicembre - Alla squadra di Rafa Benitez non riesce il miracolo in una fredda notte del San Paolo il Napoli vince 2-0 contro l'Arsenal ma non passa perché il Dortmund vince a Marsiglia 1-2. Comincia in forcing il Napoli che chiude l'Arsenal nella propria area di rigore gli inglesi costretti a difendersi. Higuain e Callejon in grande spolvero provano a far male alla formazione allenata da Arsen Wenger ma i difensori ospiti sembrano aver alzato un muro insormontabile per proteggere il loro portiere. La palla gol più nitida capita però all'Arsenal con Rafael che non replica il disastro di Udine e stavolta blinda la porta con una bella parata in tuffo.  Nella ripresa prova venir fuori l'Arsenal che sembra voler

Terrore a Londra, tifosi napoletani devastano un locale ed aggrediscono a colpi di spranga i clienti

Londra, 02 ottobre - Quello che è successo ieri nel pre-partita di Arsenal - Napoli va oltre ogni concezione di sport, di civiltà e di umanità. Quello che è rimasto nelle strade londinesi è solo un senso di angoscia e terrore nei confronti di persone, se così vogliamo chiamarle, che altro non meriterebbe che il carcere a vita, per insensata violenza ed ignobile ragione. I fatti raccontano di un locale, il "Piebury Corner", completamente devastato da tifosi: vetrine sfondate, tavoli e sedie rotte e persone picchiate e prese a colpi di spranga e cinta. Tutto sotto gli occhi increduli dei clienti che hanno in pochi istanti assistito all'orrore in persona. Le testimonianze parlano di un gruppo di tifosi, chiaramente italiani, che

Champions League, ottavi di ritorno: il Milan passa per un soffio, Barcellona stellare, Apoel nella storia.

Questa settimana si sono disputate le prime quattro partite di ritorno valevoli per gli ottavi di finale di Champions League. Gli incontri che erano in programma nel due giorni di coppa, Martedì 6 e Mercoledì 7 Marzo, hanno regalato emozioni fortissime, colpi di scena e tanti gol. Il Milan soffre sotto i colpi dell’Arsenal, il Benfica ribalta il risultato contro lo Zenit e si qualifica ai quarti, il Barcellona offre una prestazione spaziale contro i malcapitati tedeschi del Leverkusen, l’Apoel di Nicosia compie l’impresa storica ed accede al turno successivo, superando dopo supplementari e rigori, la squadra francese dell’Olympique Lione. Riviviamo singolarmente i quattro incontri giocati. Nella serata di Martedì, all’”Emirates Stadium” di Londra, l’Arsenal di Arsene Wenger sfiora il colpaccio ai danni

Champions League, Ottavi di finale. Barcellona e Milan dettano legge.

Per gli ottavi di finale della massima competizione europea, si sono disputati nei due giorni di coppa, Martedì 14 e Mercoledì 15 Febbraio, i primi quattro incontri valevoli per il turno di andata. La squadra spagnola del Barcellona ed il Milan hanno messo una seria ipoteca sul passaggio al turno successivo, mente per il Lione e lo Zenit, nonostante le vittorie, il discorso qualificazione resta aperto. Analizziamo in ordine le quattro partite disputate. Nella giornata di Martedì, il match giocato allo stadio “BayArena” di Leverkusen tra i tedeschi del Bayer Leverkusen e Barcellona è terminata con il risultato di 1-3 in favore dei blaugrana guidati dal tecnico Guardiola. Lo show catalano porta la firma dei due gioielli d’attacco, Sanchez e Messi. Il