Truffe alle assicurazioni, in 59 denunciati tra questi avvocati e consulenti

47 incidenti sospetti per una liquidazione di danni per circa 400mila euro Napoli, 21 agosto - Cinquantanove persone, tra cui tre avvocati e tre consulenti assicurativi, sono state denunciate all'autorità giudiziaria dai carabinieri a Napoli nell'ambito di un'indagine su presunte truffe assicurative. Le indagini, che hanno portato allo scoperta di una frode di circa 400mila euro, sono state avviate a seguito di alcuni incidenti stradali sospetti avvenuti tra il 2010 ed il 2011. L'attenzione degli investigatori si è appuntata su un sanitario, nel frattempo deceduto, che - secondo gli inquirenti - avrebbe attestato l'esistenza per le finte vittime di patologie e traumi conseguenti ai sinistri. In altri casi la documentazione era relativa ad accessi fasulli al pronto soccorso oppure si allegavano alle

Truffa alle assicurazioni, sgominata banda nel Napoletano

Quattro uomini agli arresti e 161 casi di polizze contestate Napoli, 31 ottobre - I carabinieri della Compagnia di Chivasso (Torino), in collaborazione con i colleghi di Castellammare di Stabia e Frosinone, hanno notificato un ordine di custodia cautelare nei confronti di quattro persone residenti in provincia di Napoli. Sono ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e alla frode assicurativa. L'operazione aveva già permesso di arrestare 4 persone. Le indagini hanno svelato un'associazione specializzata nelle truffe e frodi assicurative, che con un sistema di falsificazioni della documentazione, presentata all'atto della stipula delle polizze Rca, riusciva ad applicare riduzioni sui premi da pagare. I clienti sono tutti residenti nella provincia di Napoli e risultano fittiziamente residenti in provincia di

RC Auto: a quando gli sconti sulle tariffe?

Dopo lo stralcio dal Decreto Destinazione Italia, tempi incerti per la riforma dell'RC auto Roma - Ancora incerta al momento la situazione in merito alle polizze assicurative RC Auto, al centro dell’attenzione nel corso degli ultimi mesi. Il provvedimento varato dal Governo è teso non solo a contenere i costi, ma anche a vanificare le frequenti richieste fraudolente di risarcimento danni. Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso 6 febbraio, un disegno di legge che dovrebbe comportare dei ribassi nelle polizze, legandoli a misure "a garanzia" delle compagnie. Ancora in fase di valutazione da parte del Governo la questione relativa ai danni: in passato è capitato più volte che fossero ridotti i risarcimenti in caso di danni lievi. Il nuovo ddl propone un pacchetto

RC Auto, in Italia premi elevati. Una scatola nera per prevenire le frodi.

Negli ultimi anni e soprattutto al Sud, si è registrato un forte aumento delle polizze assicurative. I numeri sono chiari: un'assicurazione a Napoli costa quasi il triplo, a parità di classe e responsabilità, rispetto alle province di tutta Italia. Secondo l'ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulla Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo), in Italia, più che all'estero, le "tariffe" RCA sono soggette a netti e continui aumenti. Gli aumenti costanti delle tariffe assicurative stanno mettendo in seria difficoltà migliaia di automobilisti che, vedendosi costretti a pagare ogni anno pesanti aumenti, rischiano di non poter più sopportare questo fardello economico per mantenere la propria autovettura. A seconda della marca, potenza, cilindrata di una vettura viene comunque stabilito il premio assicurativo. A questo punto,