Suppletive Senato, Sandro Ruotolo: “Se eletto chiederò una legge per Napoli e per il Sud”

Il giornalista è candidato del Partito Democratico e del movimento demA alle suppletive del prossimo 23 febbraio “La 'Bestia' di Salvini lavora sui social media e nelle periferie. Napoli non è Napoli senza Scampia, San Giovanni e Barra, allora noi dobbiamo abbattere quei muri che separano il centro dalle periferie. Io andrò in parlamento anche per chiedere una legge per Napoli e per il Mezzogiorno”. A dirlo Sandro Ruotolo, il giornalista che è il candidato per il centrosinistra (Partito Democratico e altri, ndr) e del movimento demA che fa capo al sindaco de Magistris al collegio uninominale 7 di Napoli del Senato della Repubblica, per sostituire il seggio vacante dopo la morte del senatore Franco Ortolani (M5s). Ruotolo ha iniziato la campagna

Crisi di governo, de Magistris attacca Di Maio: “Dopo Salvini resusciterà anche Renzi”

Il sindaco di Napoli, in un post su Facebook, ha attaccato il leader dei Cinque Stelle Luigi Di Maio, affermando: “Se qualcuno si trova nella fase della sepoltura politica vada da Di Maio, che pare abbia delle sorprendenti doti taumaturgiche”. E su Salvini: “La sfiducia a Conte? Sole e potere gli hanno dato alla testa” Dopo il “capolavoro politico” che ha permesso a Salvini di passare “dal 17 per cento dei consensi a quasi il 40 per cento”, si ipotizza “un nuovo matrimonio, tra Cinque Stelle e Pd: così passeremo al secondo capolavoro politico di Di Maio, quello di riesumare Matteo Renzi. Dal vangelo Cinque Stelle, il secondo Matteo”. Lo scrive il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in un lungo

Crisi di Governo ed elezioni, de Magistris: “Pronti a scendere in campo”

Il sindaco in un post su Facebook parla della crisi di governo e annuncia che in caso di elezioni è “pronto a portare l'alternativa”. Parla al plurale il primo cittadino, ma non ha mai detto che si candiderà, considerando che il suo mandato da sindaco termina nel 2021 e che nel 2020 ci saranno le elezioni regionali in Campania “Nel pieno di un agosto di fuoco il Governo è scoppiato. Sembra imminente la consumazione definitiva di un’esperienza politica e di governo complessivamente dannosa per la tenuta democratica del nostro Paese. Se il Presidente della Repubblica, garante degli equilibri costituzionali, dovesse ad un certo punto maturare, invece, la scelta dello scioglimento della Camera e del Senato, ritengo sia venuto il  nostro momento

L’associazione Dema diventa movimento politico. De Magistris: “Saremo forti se la città sarà sempre più forte. Progetto napoletano prima che nazionale”

L'associazione Dema diventa movimento politico. Via libera degli iscritti al nuovo Statuto “Il progetto politico oltre confine va bene se è forte il progetto politico napoletano. Saremo forti se la città sarà sempre più forte. Saremo deboli, se questa si indebolirà”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris all'assemblea dell'associazione Dema, che da oggi diventa movimento politico, così come deciso dagli iscritti con il via libera al nuovo Statuto. “Non siamo interessati alla competizione elettorale politica che avverrà a breve nel nostro Paese – ha spiegato de Magistris –. Anche se i rivoluzionari sono quelli che sono pronti anche domani mattina: se il popolo chiama noi rispondiamo. Oggi come oggi però l'obiettivo primario è completare il lavoro iniziato da

Il 2016 per de Magistris: “Difficile e faticoso”. E annuncia la “costruzione di un movimento popolare che superi i confini della nostra città”

Il sindaco su Facebook parla di “confederazioni di comunità che daranno forza e potere al popolo e consentiranno la costruzione di governi di forte matrice popolare” Napoli, 31 dicembre – “Difficile e faticoso”. I due aggettivi con cui il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, descrive su Facebook l'anno che sta per concludersi. Un anno di gioie e dolori per il primo cittadino. “L'anno della elezione, per la seconda volta, a Sindaco della mia amata Napoli, l'anno della vittoria al referendum costituzionale (de Magistris è stato schieratissimo per il No, ndr)”. Ma anche l'anno, scrive, in cui “è finita mia madre, lasciando un vuoto incolmabile”. Ecco allora che il sindaco descrive gli obiettivi politici del 2017. “Continueremo – afferma – a lavorare

“C’è chi dice no”, al Teatro Diana: de Magistris sul referendum costituzionale, “Un delitto stracciare la Costituzione come sta facendo il governo Renzi”

Il sindaco de Magistris ha presentato il secondo volume della rivista “Pubblica” dell'Associazione demA Napoli, 5 novembre – “Un delitto stracciare la Costituzione come stanno facendo Renzi e il suo governo”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a margine della presentazione di “Cè chi dice no”, secondo volume della rivista “Pubblica” dell'Associazione demA edito da Mooks Fabrika. Il libro riporta i commenti di giuristi, storici, filosofi e scrittori sulla riforma costituzionale e sulle conseguenze che potrebbero esserci con il Sì al referendum del 4 dicembre. “È una lotta dura perché tra il sì e il no non c'è molta distanza”, ha ammesso il primo cittadino. “Mi sembra di sentire – ha proseguito – che la gente è più

Città Metropolitana di Napoli, i nomi dei candidati con de Magistris

La lista è stata presentata stamane negli uffici della Città Metropolitana di Napoli a piazza Matteotti Napoli, 19 settembre – È stata presentata questa mattina negli uffici della Città Metropolitana di Napoli, a piazza Matteotti, la lista dei candidati con Luigi de Magistris alle elezioni del prossimo 9 ottobre per eleggere i rappresentanti del Consiglio metropolitano. Tanti gli uscenti ricandidati e i fedelissimi del sindaco. “Abbiamo fatto un buon lavoro – ha detto il capogruppo dei Verdi al Comune di Napoli, Stefano Buono, tra i presentatori della lista – e abbiamo tenuto unito una comunità politica capace di essere innovativa e coesa Il ruolo di noi ambientalisti è stato fondamentale e costruttivo come sempre”. “Abbiamo presentato una lista – ha invece spiegato

Referendum sulla riforma costituzionale, Dema organizza tre giorni di dibattiti ed eventi

Il primo incontro, dal titolo “Verso il referendum costituzionale”, si terrà mercoledì 21 alle 16 nell'Aula Pessina dell'Università Federico II L'associazione politico culturale Dema propone a Napoli tre giorni di dibattiti sul Referendum per l'approvazione della riforma costituzionale voluta dal governo Renzi. Il primo incontro, dal titolo “Verso il referendum costituzionale”, si terrà mercoledì 21 alle 16 nell'Aula Pessina dell'Università Federico II. Al tavolo dei relatori saranno presenti il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il Rettore Gaetano Manfredi, Alberto Lucarelli, Vincenzo de Lisio, Tommaso E.Frosini, Alessandro Pace, Ferdinando Imposimato e Ferdinando Pinto. Giovedì 22 alle ore 18, in via Port'Alba, si terrà l'incontro dal titolo “Di sana e robusta costituzione”: qui giovani cittadini leggeranno articoli della Costituzione commentandoli con Moni Ovadia, Maurizio

Comunali 2016, de Magistris inaugura l’Agorà. “Non sarà solo un luogo per la campagna elettorale”

“La mia campagna elettorale inizia il 2 maggio ma questo luogo da oggi sarà aperto tutti i giorni per iniziative culturali”. Così il primo cittadino, a margine della conferenza stampa per l'inaugurazione dei locali dell'Agorà demA, in via Santa Brigida “Oggi inauguriamo innanzitutto la sede della campagna elettorale. La mia campagna inizia il 2 maggio però questo è un bel luogo perché è interpretato come Agorà, cioè come un luogo di iniziative culturali e artistiche”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a margine della conferenza stampa per l'inaugurazione dei locali dell'Agorà demA, all'esterno della Galleria Umberto I in via Santa Brigida. Nei locali dell'ex Salone Margherita sarò ospitato il comitato elettorale del sindaco uscente, “un luogo dove

Comunali 2016, otto o dieci liste nella coalizione a sostegno di de Magistris

Tra 320 e 400 candidati con l'attuale inquilino di Palazzo San Giacomo Napoli, 19 gennaio – Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, starebbe già lavorando alla squadra che lo sosterrà alle prossime elezioni Comunali. Saranno probabilmente otto o dieci le liste al Consiglio comunale, per un numero che va dai 320 ai 400 candidati. A rivelarlo è il Corriere del Mezzogiorno, che ha sentito uno dei possibili candidati: Claudio de Magistris, fratello del primo cittadino e coordinatore dell'associazione “DemA”. “Confidiamo – ha detto il fratello del primo cittadino – di arrivare a otto o dieci liste a sostegno della candidatura di Luigi. Tramite DemA vogliamo dare vita a due liste: una che abbia il nome dell'associazione, l'altra da costruire con chi