Terrorismo, arrestato a Napoli gambiano appartenente all’Isis

Secondo il procuratore di Napoli l'uomo ha partecipato a duro addestramento in Libia Napoli, 25 giugno - Un cittadino gambiano, accusato di essere legato all'Isis, Sillah Osman, di 34 anni, è stato fermato a Napoli, nel corso di un blitz di polizia e carabinieri. Lo ha reso noto il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo, durante un incontro con i giornalisti. Il gambiano ha partecipato, è stato reso noto a un duro addestramento in Libia, in una zona desertica. Il gambiano fermato a Napoli doveva compiere un attentato in Spagna o in Francia, insieme con il giovane di 21 anni Alagie Touray (vai all'articolo), preso lo scorso 20 aprile davanti alla moschea di Licola, nel napoletano, nel corso di un blitz interforze del Ros

Giovane avvocato ferito da pacco bomba depositato fuori casa

Potrebbe perdere entrambe le mani, s'indaga su movente Salerno, 18 giugno - Un avvocato civilista di 29 anni, Giampiero Delli Bovi è rimasto ferito gravemente alle mani aprendo un pacco bomba a lui indirizzato, trovato poggiato sul cancello di ingresso di casa a Montecorvino Rovella (Salerno). Il giovane - che ha fatto praticantato nello studio legale del neo sindaco Martino D'Onofrio, da poco eletto e poi è rimasto una volta conseguita l'abilitazione - non ha alcun incarico politico. Il fatto è accaduto questa mattina intorno alle ore 8. Il giovane professionista è stato trasportato all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. Sull'episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Battipaglia. A quanto si

Esplosione in pieno centro a Napoli, bomba incendia bar e manda in frantumi decine di vetrine

E' accaduto ieri sera a via Toledo. Il gestore subì un attentato dinamitardo in una strada vicina Napoli, 15 giugno - Una violenta esplosione seguita da un ampio incendio è avvenuta ieri sera in pieno centro a Napoli; le fiamme hanno avvolto un bar, da tempo chiuso, in Via Toledo. Tanto spavento tra i residenti ma per fortuna non si sono stati feriti. Dai primi rilievi dei Vigili del Fuoco e della polizia l'esplosione sarebbe stata provocata da un ordigno. Il negozio apparterrebbe alla stessa persona che gestiva un locale, con lo stesso nome, nella vicina Via Pessina oggetto qualche tempo fa di un attentato dinamitardo. L'esplosione ha sbalzato per decine di metri vetrine e suppellettili presenti nel negozio e nei piani

Turismo, de Magistris: “Estate eccellente per Napoli”

Il primo cittadino: “Tutti si stanno rendendo conto che l'industria culturale e turistica crea economia e siamo solo all'inizio” “Abbiamo avuto un'estate eccellente, un Ferragosto mai visto con quasi tutte le strutture alberghiere completamente piene, con tantissime iniziative culturali e tantissimi turisti”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ai microfoni di Rtl 102.5. Il primo cittadino ha poi sottolineato che: “L'umanità, la gioia di vivere, la spensieratezza non sono facili da ottenere in una città come Napoli piena di sofferenze, di difficoltà e di disuguaglianze economiche, ma sono il frutto del vento del cambiamento, della partecipazione popolare. Tutti si stanno rendendo contro che l'industria culturale e turistica crea economia e siamo solo all'inizio”. Tra i temi toccati dal sindaco

Attentato contro la Jame-Mosque di Herat City, 7 morti e circa 20 feriti

Non sono state ancora accertate le cause dell'esplosione Kabul, 6 giugno - Il ministero dell'interno a Kabul ha reso noto il bilancio provvisorio dell'attentato realizzato oggi contro la Jam-e-Mosque di Herat City, capoluogo della omonima provincia occidentale afghana. 7 morti ed una ventina di feriti è il primo bilancio delle vittime. Ancora non è chiaro cosa ha determinato l'esplosione che non è stata ancora rivendicata. In mattinata, un razzo è esploso nell'area dall'ambasciata indiana nella capitale afghana, mentre si aprivano i lavori della Conferenza internazionale per la pace e la cooperazione per la sicurezza.

#VentiRighe – Isis, acqua al mulino delle destre

Politicamente c’è chi si avvantaggia delle stragi che insanguinano il mondo Sono i secessionisti, gli xenofobi, chi erge muri anti emigrazione, chi espelle i profughi senza distinguere tra esuli da guerre e fame e pseudo islamizzati indotti al suicidio-omicidio, plagiati da farneticanti sanguinari che inculcano odio e promettono l’utopia impossibile in una vita ultraterrena di gloria, garantita da Allah. E’ opportuno riflettere sulla tempestività degli attentati, alla vigilia di consultazioni elettorali che mettono in gioco le due sponde della destra razzista e delle opposizioni più o meno democratiche. A chi giovano le stragi, la paura, l’impotenza nel prevenirle, i kamikaze assoldati dal Califfato? Nessun dubbio, sono una buona sponda dei Trump, May, Le Pen, in Italia di Salvini, Meloni, Casa Pound. E’

Vittime di San Pietroburgo, i Verdi: “Solo uniti si può sconfiggere il terrore”

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, rendendo omaggio alle vittime dell'attentato di San Pietroburgo ha sottolineato il legame speciale tra Napoli e la città russa “Abbiamo voluto dimostrare la nostra vicinanza al popolo di San Pietroburgo perché la città russa ha un legame speciale con Napoli evidenziato proprio dai Cavalli di bronzo”. Lo ha affermato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, promotore insieme a La Radiazza di Gianni Simioli di un omaggio alle vittime dell'attentato nella metropolitana di San Pietroburgo. All'iniziativa hanno partecipato anche i patron del Gambrinus Antonio Sergio e Massimiliano Rosati, il consigliere comunale Stefano Buono, lo scrittore Angelo Forgione e il console russo Vincenzo Schiavo che ha ringraziato per il gesto a nome della

#VentiRighe – Oltre i limiti della libertà

Ogni forma di spionaggio, nell’accezione più ampia del termine, equivale a un’illecita negazione delle libertà individuali e collettive Aggravante di questa ingerenza, qualunque sia l’obiettivo che si pone, è l’hakeraggio, chance di micidiali ladri informatici che rubano informazioni su istituzioni, segreti di Stato, obiettivi sensibili come le banche, persone che rivestono ruoli pubblici o incarichi riservati e perfino soggetti senza particolare interesse spionistico. Fonti militari hanno rivelato che aerei con apparecchiature speciali, dall’alto dei cieli che sorvolano, riescono a leggere articoli di quotidiani dei soggetti sulla Terra. Google Heart, incredibile, ma vero, ha catturato con le sue telecamere ogni casa, montagna, fiume, monumento del mondo. In ultimo, l’umanità sta sottovalutando i rischi della diffusione senza limiti dei droni, che in possesso

Tritolo per ammazzare il procuratore di Napoli

L'attentato sarebbe dovuto avvenire a Gioia del Colle (Bari), paese di origine del procuratore Giovanni Colangelo Napoli, 11 maggio - Il tritolo rinvenuto qualche giorno fa nel barese sarebbe stato utilizzato per ammazzare il procuratore di Napoli Giovanni Colangelo. Questa la rivelazione di un collaboratore di giustizia agli inquirenti della dalla Dda di Bari. Il pentito vicino alla Sacra Corona Unita, in carcere alla fine del 2015, sarebbe entrato in contatto con uomini della Camorra che parlavano di un agguato al magistrato. L'inchiesta è affidata al pm Antimafia barese Roberto Rossi. Le indagini hanno portato al sequestro dei 550 grammi di esplosivo, nascosto sotto un albero, di fronte al cancello della tenuta di un boss di Gioia del Colle (Bari), il trafficante di armi Amilcare Monti Condesnitt, il quale per questa

Strage di Pasqua in Pakistan: 15 arresti. Intanto il bilancio delle vittime è salito a 72 e 340 feriti

Tra i fermati anche il fratello dell'attentatore, le operazioni di polizia sono ancora in corso Islamabad, 28 marzo - La polizia pachistana ha arrestato nelle ultime ore 15 persone per l'attentato di ieri, intorno alle 19 ora locale, nel parco di Lahore. Tra queste vi è anche il fratello del kamikaze che si è fatto esplodere tra le famiglie che festeggiavano la Pasqua nel parco di Lahore. L'attentatore sarebbe Yousuf, 28 anni, figlio di Ghulam Farid e residente nel distretto di Muzzafargarh. Intanto è salito a 72 il numero dei morti e fra questi 30 bambini colpiti a morte mentre giocavano. Tra le vittime anche tante donne. I feriti sono 340 ma i dati sono ancora provvisori. A rivendicare l'attentato il gruppo

Pasqua di sangue in Pakistan, 63 morti e 300 feriti per un attacco kamikaze in parco pubblico affollato di famiglie

Un kamikaze si sarebbe fatto esplodere - secondo la tv Dawn News - nell'Iqbal Park che si trova nella città a nordest del Paese, gremito di gente Islamabad, 27 marzo - E' di 63 morti e oltre 300 feriti il bilancio dell'attacco suicida di oggi in un parco pubblico di Lahore, nel Pakistan centrale, gremito di famiglie cristiane per la Pasqua. Lo riferisce Pakistan Television. Le autorità hanno dispiegato l'esercito nell'area che è stata chiusa al pubblico. Negli ospedali della città è scattata l'emergenza. La maggior parte dei morti e dei feriti sono cristiani. L'esplosione, che ha mandato in frantumi le finestre degli edifici circostanti, è avvenuta nel parcheggio del parco Gulshan-e-Iqbal Park, nei pressi di un ingresso e a pochi

Strage di Bruxelles: comune di Napoli con bandiere a mezz’asta e piazza del Plebiscito illuminata con i colori del Belgio

De Magistris scrive una lettera al sindaco di Bruxelles Anche palazzo San Giacomo e la sede del Consiglio Comunale in Via Verdi espone, per tutta la giornata di oggi, le bandiere a mezz’asta in segno di sentita partecipazione al dolore che ha colpito il popolo belga per la tragedia dei gravi attentati terroristici all’aeroporto ed alla metro di Bruxelles. Inoltre il sindaco ha disposto che stasera il colonnato di Piazza del Plebiscito sia illuminato con i colori della bandiera belga. De Magistris si è sentito telefonicamente con il Console Onorario del Belgio Giuseppe Genovese ed ha inviato una lettera al Sindaco di Bruxelles, Yvan Mayeur. Questo il testo: “Desidero, a nome della Città di Napoli e mio personale, esprimerLe il profondo cordoglio e la

Terrore all’aeroporto e alla metro di Bruxelles: due bombe, 11 morti

Due esplosioni all'aeroporto di Bruxelles, lo riporta la Bbc online Bruxelles, 22 marzo - Almeno 11 morti. Questo il primo bilancio delle esplosioni all'aeroporto di Bruxelles, secondo alcuni media. Le esplosioni hanno colpito l'area dei check in delle partenze verso gli Stati Uniti. Lo rende noto il sito de Le Soir. Subito dopo le esplosioni nell' aeroporto di Bruxelles, lo scalo è stato chiuso e secondo i media locali per il traffico aereo si sta predisponendo un piano di emergenza per deviare i voli su Charleroi. Interrotti anche i collegamenti ferroviari da e per l'aeroporto. Le autorità belghe hanno lanciato il piano catastrofi per fare fronte alle conseguenze delle due esplosioni che hanno devastato l'area partenze dell'aeroporto Zaventem di Bruxelles. Alcuni media già

Terrorismo: Europa blindata, allarme rosso a Bruxelles: “stesso rischio che Parigi”

A una settimana dalla strage di Parigi il terrore si sposta trecento chilometri più a Nord e porta il nome di  Salah Abdleslam, che costringe il Belgio a dichiarare l’allerta massima e a chiudere, per paura di una Parigi-bis, tutta la sua capitale. Il rischio è di "attacchi imminenti": si tratta del primo coprifuoco "preventivo" di una città europea, che cerca di difendersi da terroristi che ha cresciuto e fatto lavorare lei stessa, contro cui ora ha liberato tutte le forze di sicurezza che ha disposizione Bruxelles, 22 novembre - "C'è il rischio di attentati simili a Parigi, gli obiettivi potenziali sono centri commerciali, trasporti comuni, grandi eventi, che saranno annullati per consentire di risparmiare forze dell'ordine": è quanto ha affermato il premier belga Charles Michel in conferenza stampa. L’allerta