“Un posto al sole” vent’anni dopo: a sociologia anche gli attori della fiction tra gli studiosi e gli esperti

Seminario "Vent'anni dopo" sul fenomeno televisivo a lunga serialità Napoli - Domani, martedì 18 ottobre, dalle 9 alle 13, nell'Aula Magna presso del Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università di Napoli Federico II, in vico Monte della Pietà 1, studiosi, esperti e attori interverranno al seminario "Vent'anni dopo". Un posto al sole e l'avventura della fiction italiana. L'incontro inaugura il corso di Sergio Brancato, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, cogliendo l'occasione offerta dal ventennale del serial "Un posto al sole" - il primo prodotto televisivo nazionale di fiction a lunga serialità, realizzato da sempre a Napoli, ultima vera innovazione di sistema della televisione italiana, per introdurre gli studenti dei corsi di laura triennale e magistrale agli studi sulla sociologia

Stasera c’è Spettacolo? To play! cerca attori in rete

Il progetto teatrale Stasera c’è Spettacolo? To Play! è presente nella sezione Site Specific del Napoli Teatro Festival Italia 2016. Gli spettacoli saranno a Villa Pignatelli Parte un nuovo step del percorso. Dopo il teatro in web e il lavoro sui diversi modi possibili di affrontare una drammaturgia che diviene il pretesto per spiegare i trucchi della scena,  la nuova fase prevede il recruiting di attori in tutta la penisola per condividere, assieme al cast fisso, il palco del Napoli Teatro Festival Italia. Per 10 serate, dal 16 giugno al 2 luglio, nell’ultima mezz’ora degli spettacoli, il palco è aperto agli attori che vorranno esibirsi avvalendosi della complicità del cast già in scena. Come funziona? Si scarica un modulo di richiesta che viene compilato coi

Sei un’attrice, un attore e vuoi lavorare nel mondo dello spettacolo? “Sì, lo voglio!”. Ecco il casting che fa per te

Casting per il film "Sì, lo voglio!" (tit. provv.)  scritto e diretto da Antonella Grassia Il casting si terrà  sabato 13 settembre 2014  dalle ore 15:00 in poi, presso l'hotel LA PERLA di Castel Volturno. Per raggiungere l'albergo trovate le indicazioni stradali e contatti QUI. Attenersi ai requisiti di seguito elencati: - Protagonista femminile - ragazza età 20 - 30 anni altezza min 1,65 max 1,75 - taglia dalla 44 alla 48 - Personaggio maschile età 30 - 40 anni altezza minima 1,70 (requisito fondamentale - perfetta dizione italiana) - 3 donne età   40 - 50 anni 50 - 60 anni 70 - 80 anni - 2 ragazzi età  20 - 30 anni - 3 ragazze età 20 - 35 anni di bell'aspetto - taglia 40 - 44 - 2 uomini età

Il Teatro Troisi di Napoli cerca aspiranti attori

Al via i provini di selezione per nuovi talenti Sono due le produzioni teatrali in cantiere che necessitano di nuovi volti: La morte di Carnevale di Raffaele Viviani e Il Papocchio di Samy Fayad, ma si prospetta l'estensione delle candidature anche ad altre rappresentazioni. "Il Teatro punta a creare un vivaio di attori, ai quali non è richiesta necessariamente esperienza, da cui attingere anche per produzioni future" dice l'organizzatore Giacomo Carlucci, che ha lanciato il progetto pilota in collaborazione con il direttore atistico, Angelo Di Gennaro. Questa iniziativa sarà la prima esperienza, a settembre partirà la prossima: un talent show aperto a chiunque abbia un talento artistico. I candidati saranno poi giudicati da una giuria di livello nazionale. Per partecipare alle selezioni che si svolgeranno a

Tableaux Vivants dal 29 settembre a Napoli: l’arte prende vita

Dopo il grande successo delle passate edizioni, ritorna nella magnifica cornice della chiesa di Donnaregina Nuova, oggi Museo Diocesano di Napoli, l’iniziativa “Tableaux Vivants”. Domenica 29 settembre, dalle  9:30 alle 13:30 - e in replica nelle domeniche del 20 ottobre, 24 novembre e 22 dicembre 2013 - l’arte prende vita grazie alla bravura degli attori della compagnia Teatri 35 che porteranno in scena, mediante la tecnica dei tableaux vivants, ventuno quadri  realizzati da Michelangelo Merisi da Caravaggio e da altri artisti che sono stati molto influenzati nel loro operato dalla nuova tecnica pittorica da lui introdotta e assolutamente rivoluzionaria per il suo tempo. Attraverso piccoli e essenziali elementi, come stoffe e oggetti di uso comune e lo studio attento della luce e delle pose, gli attori