Consegnati i primi 150 bus nuovi per il trasporto locale

De Luca: saranno 1000 in 2020, in Campania mezzi migliori d'Italia "Consegniamo stamattina 150 autobus nuovi acquistati dalla Regione, che daremo in gestione alle aziende di trasporto pubblico su tutto il territorio regionale, da Eav ad Air a Busitalia e altre aziende soprattutto del territorio napoletano, in modo particolare a Ctp". Così il presidente Vincenzo De Luca presentando la prima tranche della fornitura. I veicoli sono stati prodotti da Industria Italiana Autobus, Socom e Iveco e fanno parte "dell'acquisto di mille bus - ha spiegato il presidente della Commissione trasporti Luca Cascone - per 230 milioni di investimento. Si tratta anche di bus attenti all'ambiente". Come i 35 'pollicino' che hanno emissioni bassissime. "Cercheremo - ha aggiunto De Luca - di fare un

Bus in scarpata, al processo si punta il dito sulla manutenzione di Autostrade

A sollevare il caso una perizia su manutenzione chiesta dal Tribunale di Avellino. Autostrade pronta a controbattere Napoli, 5 settembre - Dopo la tragedia del ponte Morandi a Genova, anche ad Avellino, nell'ambito del processo sulla tragedia del bus precipitato da un viadotto dell'A16 (40 morti) il 28 luglio del 2013, si punta il dito contro una presunta mancata manutenzione da parte di Autostrade per l'Italia. Lo riportano organi di stampa. Secondo un superperito del Tribunale irpino, Felice Giuliani, chiamato in causa per fare luce sulla tragedia del bus avvenuta cinque anni fa, l'impatto del bus (senza freni e senza revisione) sulle barriere laterali del viadotto Acqualonga fu di striscio e a una velocità più bassa (89 chilometri orari) di quella finora

Trasporti, l’annuncio di De Luca: “Pronto piano di investimenti da 6 miliardi di euro”

Il piano di investimenti prevede l'acquisto di 510 nuovi autobus e 40 treni Napoli, 17 gennaio – “Abbiamo cambiato il volto del trasporto locale attraverso uno sforzo gigantesco in termini di investimenti, realizzazione di opere e impegno finanziario”. Lo ha detto il presidente della Regione Campana, Vincenzo De Luca, durante una conferenza stampa a Palazzo Santa Lucia. Il governatore ha annunciato un piano di investimenti da 6 miliardi di euro, con il quale saranno acquistati 510 nuovi autobus e 40 treni. “Dopo aver ripristinato i conti delle passate gestioni – ha affermato – proponiamo ora un importante piano di investimento per 6 miliardi di euro che riguarda i servizi, i mezzi e la gestione. Un piano che prevede, tra l'altro, 510

Sciopero Anm, traffico in tilt e forti disagi

L'Usb: piano di risanamento "fallimentare" Napoli, 2 ottobre - Lo sciopero di 24 ore dei lavoratori Anm, a Napoli, sta provocando forti disagi e ripercussioni sul traffico che in alcune zone della città è andato in tilt. Chi è giunto in città con il servizio pubblico extraurbano - che viene effettuato regolarmente - è stato costretto a raggiungere la destinazione a piedi, a causa del blocco dei mezzi. Al momento ferme la linea 1 della metropolitana, le funicolari cittadine, le scale mobili e i servizi intermodali e il trasporto di superficie. La protesta, secondo fonti sindacali, sta registrando un'altissima adesione. In mattinata si è tenuta una manifestazione con lavoratori e sindacati in piazza Municipio, davanti alla sede del Comune, per chiedere garanzie

Autista colto da malore, bus fuori controllo: ferito e contusi

In zona ospedaliera, manovra conducente forse evita il peggio Napoli, 16 giugno - Un ferito e alcuni contusi per un incidente avvenuto al quartiere Vomero di Napoli dove il conducente di un autobus, colto da malore, ha perso il controllo del mezzo e ha urtato alcune auto. L' uomo è stato portato al vicino ospedale Cardarelli. Le sue condizioni - secondo le prime notizie - non destano preoccupazioni. Le persone contuse sono per lo più i passeggeri dell'autobus. La strada, via Bianchi, in piena zona ospedaliera è sempre molto trafficata e, come spiegano gli agenti della Polizia municipale giunti sul posto, è stato forse lo stesso autista che, con una manovra di accostamento, ha evitato il peggio.

Portici, sassaiola contro bus: vetri frantumati, nessun ferito

In azione una baby gang, paura per passeggeri  Napoli - Ennesima sassaiola contro i bus dell'Anm ad opera di una baby gang: questa volta i sassi sono stati lanciati contro un pullman che transitava su via Gianturco a Portici (Napoli). Il conducente ha avvertito un colpo, sentito il rumore di un vetro che andava in pezzi e poi visto un gruppetto di giovanissimi in strada che si davano alla fuga. All'interno del mezzo c'erano dei passeggeri che, fortunatamente, non sono stati colpiti dalle scaglie di vetro. In frantumi è andato un finestrino laterale superiore del bus. Il conducente ha proseguito la marcia fino al vicino stazionamento del Granatello dalla quale ha avvisato la centrale operativa dell'Anm e le forze dell'ordine.

Nasce Park&Gol il nuovo servizio ANM per i tifosi

E' comodo ed economico il nuovo servizio pensato dall'Azienda Napoletana Mobilità per chi va allo stadio Sarà attivo a partire da sabato 25 febbraio in occasione dell'incontro di campionato Napoli-Atalanta delle ore 18.00, il servizio consente al costo di soli 3 euro di lasciare la propria auto al parcheggio di interscambio di Viale della Liberazione (a Bagnoli) e con la "navetta bus" dedicata, raggiungere in pochi minuti lo stadio San Paolo e ritornare al parcheggio a fine partita. La prima corsa della navetta bus dal parcheggio di Viale della Liberazione (Bagnoli) è prevista alle ore 16.00 con frequenza ogni 15 minuti. Le corse per il rientro al parcheggio sono previste alle ore 20.15 e alle ore 20.30. Il parcheggio Bagnoli chiude alle

Scala (SI-Sel): “I bus da ‘contropacco’ specchio della politica di De Luca”

Acquisto da parte di Eav di mezzi vecchi di sette anni per Ischia e comuni dell'area flegrea e vesuviana "Il Presidente De Luca ha proprio deciso di non farci mancare niente e così, dopo le parole indegne verso Rosy Bindi e la santificazione del voto clientelare, oggi scopriamo che i 23 nuovi bus destinati dall'Eav a Ischia e ad alcuni comuni dell'area flegrea e di quella vesuviana sono un usato chissà quanto garantito dalla Polonia, mezzi vecchi di sette anni, logori e chi può dire quanto sicuri". Lo scrive in una nota il coordinatore regionale di SI-SEL, Tonino Scala. "De Luca - prosegue Scala - aveva presentato con grande enfasi questi mezzi, ridipinti come un vecchio cavallo che si prova a tirare a

Scala (SI-Sel): Trasporti, De Luca con una mano dà e con l’altra toglie

Il caso della Universal,  azienda che copre i collegamenti fra l'area di Gragnano e Castellammare di Stabia di Sant'Antonio Abate, Angri e Nocera con Fisciano, sede dell'Università Napoli, 18 ottobre - "Il trasporto pubblico in Campania è al collasso e se non bastassero i continui disastri di Circumvesuviana e Cumana, oggi anche le linee di bus che servono gran parte del territorio campano mostrano disservizi strutturali. E' il caso della Universal,  azienda che copre i collegamenti fra l'area di Gragnano e Castellammare di Stabia di Sant'Antonio Abate, Angri e Nocera con Fisciano, sede dell'Università. Questa linea è fondamentale per tantissimi pendolari, per moltissimi studenti: da oltre un mese quotidianamente saltano corse, sono cancellate fermate e le persone  vengono lasciate a piedi perché

Autobus esce fuori strada sul Vesuvio, in bilico sulla scarpata: passeggeri salvi

35 passeggeri di nazionalità cinese. Il bus è uscito di strada a causa dell'asfalto reso viscido dalla pioggia Ercolano, 7 agosto - Tragedia sfiorata nel pomeriggio sul Vesuvio: un autobus con a bordo trentacinque turisti cinesi e il conducente italiano è uscito fuori strada mentre scendeva da quota 700 metri, slittando sull'asfalto reso viscido dalla pioggia. I primi soccorsi sono stati forniti dagli agenti della Polizia Municipale del presidio comunale posto a quota 800 metri. Grazie al successivo intervento di vigili del fuoco, carabinieri e polizia, tutti i passeggeri che erano nel bus sono stati tratti in salvo: hanno riportato solo lievi ferite curate all'ospedale 'Maresca' di Torre del Greco (Napoli). Al momento le forze dell'ordine sono al lavoro per rimuovere l'autobus in

L’autobus è in ritardo, aggredito autista Anm

Ferito al capo ed al volto, accusato di tardare la partenza. L'Anm: "corsa perfettamente regolare" L'autobus avrebbe ritardato la partenza ed un passeggero colpisce l'autista con un bicchiere di vetro sulla testa, a seguito di un acceso diverbio. E' accaduto nella serata di ieri, intorno alle 22,30, allo stazionamento degli autobus di piazzale Tecchio, a Fuorigrotta, quartiere della periferia ovest di Napoli. Il diverbio tra un passeggero e l'autista Vincenzo Lucchese finisce con l'arresto del primo e il ricovero in ospedale per il secondo. Il conducente è stato ricoverato nel vicino ospedale San Paolo con vistose lacerazioni al volto. Ne avrà per 30 giorni. L'aggressore è stato identificato e fermato dalle pattuglie delle Volanti della Polizia, accorse in forze sul posto. Sarà

Tragedia in Catalogna, 13 giovani vittime. 7 studentesse italiane tra queste l’irpina Valentina Gallo

Un colpo di sonno dell'autista all'origine del ribaltamento dell'autobus "Lo siento, me he dormido", 'Mi dispiace, mi sono addormentato'. Questa la confessione dell'autista del bus a bordo del quale viaggiavano le 13 ragazze vittime dello scontro in Catalogna, secondo la ricostruzione del quotidiano spagnolo La Razon. Tra le vittime ci sono 7 ragazze italiane, sull'autobus viaggiavano 57 studenti Erasmus assegnati a Barcellona, di 22 nazionalità diverse. Le autorità spagnole hanno confermato sia il numero che reso noto i nomi. Sono Francesca Bonello; Elisa Valent; Valentina Gallo; Elena Maestrini; Lucrezia Borghi; Serena Saracino; Elisa Scarascia Mugnozza. Le famiglie, si apprende, sono informate ma non hanno ancora fatto il riconoscimento, tranne per Valentina Gallo. Nell'incidente hanno perso la vita anche due giovani tedesche, una romena,

Ospedale Cisanello di Pisa: bus navetta si ribalta, l’autista muore sul colpo

Incidente mortale in prossimità del pronto soccorso, l'autobus della ditta Angelino si ribalta: autista muore, coinvolti nell'incidente 10 persone Pisa, 2 giugno - E' accaduto nella mattinata di lunedì. Un autobus-navetta all'interno dell'ospedale Cisanello di Pisa si è ribaltato nel perimetro del nosocomio, vicino al pronto soccorso: 10 i feriti e morto l’autista. La vittima, Adriano Profeti, 53 enne di Cecina (Livorno), lavorava per la ditta 'Angelino' di Caivano (Napoli) che aveva vinto l'appalto per il servizio nell'ospedale Pisano. L'uomo è morto sul colpo mentre affrontava un rettilineo avendo uno scarto sulla sinistra e con il fianco ha sfondato una ringhiera precipitando in una discesa di servizio sottostante chiusa al traffico veicolare. Nel ribaltamento sono coinvolti 10 feriti non gravi fra cui

Picchia un ragazzino di 11 anni su un autobus a Napoli, arrestato 44enne

L'aggressione a bordo del C33 in via Cinthia Napoli, 17 maggio - Era con un gruppo di amici sull’autobus all’altezza di via Cinthia, un 11enne che è stato aggredito da un uomo di 44 anni. A bordo del C33, per motivi che ancora non sono del tutto chiari agli inquirenti, un 44enne si è scagliato contro un ragazzino di 11 anni, costringendo il conducente del mezzo ad interrompere la corsa per prestare aiuto alla vittima. Il 44enne è stato quindi bloccato ad una delle fermate dell’Anm ed in seguito arrestato dai Carabinieri con le accuse di lesioni personali aggravate ed interruzione di pubblico servizio. Non sono ancora stati chiariti i moventi dell’aggressione; il ragazzino è stato portato all’ospedale San Paolo per una