Tre per tre fa nove e il Napoli passa a Bologna, 3 a 0

Il Napoli delle meraviglie dice buongiorno al campionato 2017-2018 con un biglietto da visita di tutto rispetto I dati: tre partite, tre vittorie, dunque nove punti, dieci i gol all’attivo, solo due al passivo, in due trasferte sei gol, forma strepitosa di Ghoulam, Allan, Reina, Koulibaly e Hysaj, intesa vincente del trio d’archi Callejon-Mertens-Insigne, primi violini di un’orchestra che Sarri dirige con maestria. Il copione? Identico quando l’antagonista è squadra di centro classifica, spinta all’illusione di uscire indenne dal confronto con un primo tempo frenetico, assillante, aggressivo. Lo ha preparato il simpatico Donadoni e per 45 minuti gli azzurri hanno stentato a esibire il fraseggio elegante, imprendibile, spettacolare, di cui sono accreditati oramai in tutta l’Europa. Per un niente, o meglio

Bologna-Napoli, azzurri a caccia della terza vittoria in campionato

L'anno scorso al Dall'Ara finì 7-1 per la banda Sarri Napoli, 10 settembre – Dopo la sosta dovuti agli impegni delle nazionali da Bologna riprende il cammino del Napoli in campionato, con la banda Sarri che questa sera sfiderà i rossoblù allo stadio Dall'Ara, nel posticipo che chiude la terza giornata di Serie A. L'anno scorso a Bologna finì 7-1 per il Napoli, grazie al gol di Insigne e alle triplette di Hamsik e Mertens. Gli azzurri aprirono le danze in appena 4 minuti dall'inizio della gara, che fu davvero spettacolare da vedere per il bel gioco collaudato della banda Sarri. Sulla carta, nei valori, tra le due formazioni non c'è storia. Importante per i calciatori del Napoli sarà però riattaccare

Napoli-Atalanta 3-1. La banda Sarri dopo un brutto inizio si sveglia e stende gli ospiti

A Cristante rispondono Zielinski, Mertens e Rog NAPOLI (4-3-3):  Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (30' st Rog), Jorginho (21' st Diawara), Hamsik (13' st Allan); Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri ATALANTA (3-4-3): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer (35' st Cornelius), Cristante (18' st Kurtic), Freuler, Gosens; Ilicic, Petagna (1' st De Roon), Gomez. All. Gasperin–i. MARCATORI: 15' pt Cristante (A), 11' st Zielinski (N), 16' st Mertens (N), 42' st Rog (N) ARBITRO: Pairetto di Nichelino Napoli, 27 agosto – Al San Paolo il Napoli batte l'Atalanta per 3-1. La seconda gara del campionato 2017-2018, prima nell'impianto di Fuorigrotta, per il Napoli era iniziata davvero male. Imbarazzanti alcuni errori, che facevano presagire nulla di buono agli occhi dei tifosi. La banda Sarri fino al

Nizza-Napoli 0-2. All’Allianz Riviera non c’è partita: azzurri in Champions

Il Napoli non rischia quasi mai e va in gol con Callejon e Insigne NIZZA (4-3-1-2): Cardinale; Souquet, Dante, Le Marchand, Jallet; Tameze (66'Lees-Melou), Seri, Walter (79' Marcel); Sneijder; Saint-Maximin, Balotelli (77' Knepe Ganago). All.Lucien Favre NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (71' Rog), Jorginho (85' Diawara), Hamsik (63' Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne. All. Maurizio Sarri MARCATORI: 48' Callejon (Na) 89' Insigne (Na) ARBITRO: Damir Skomina (Slovenia) Nizza, 22 agosto – All'Allianz Riviera il playoff di ritorno di Champions tra Nizza e Napoli termina 2-0 per la banda Sarri. Gli azzurri, così, si qualificano ai gironi di Champions League e giovedì 18 con il sorteggio che si svolgerà a Nyon (in Svizzera) conosceranno i prossimi avversari. La partita di questa sera ha confermato

Nizza-Napoli. Gli azzurri vanno in Costa Azzurra con la qualificazione a portata di mano

Dopo il 2-0 dell'andata il Napoli può gestire, ma verosimilmente sfrutterà eventuali spazi in contropiede per mettere in cassaforte la qualificazione. Rispetto alla gara di campionato col Verona tornano 4 titolari Napoli, 22 agosto – Secondo e ultimo appuntamento con i playoff di Champions League: stasera, nel bellissimo impianto Allianz Riviera, Napoli e Nizza disputeranno il ritorno dei preliminari e poi saranno formati i gironi. Il Napoli, che al San Paolo ha battuto i francesi 2-0, vede la qualificazione a un passo e ci crede: alla banda Sarri basterà gestire, ma verosimilmente tenterà di sfruttare eventuali spazi in contropiede per mettere in cassaforte la qualificazione. Tanta la differenza tecnica tra le due squadre, il Nizza potrà sperare solo nel fattore stadio

Verona-Napoli 1-3. Gli azzurri soffrono, ma conquistano i primi tre punti in campionato

Apre le danze l'autorete di Souprayen, poi il raddoppio di Milik e il tris firmato da Ghoulam. Pazzini accorcia su rigore, fischiato dopo un fallo di Hysaj (espulso) su Bessa VERONA (4-3-3): Nicolas; Ferrari, Caceres, Heurtaux (41' st Valoti), Souprayen; Romulo, Buchel, Zaccagni (19' st Fares); Cerci (27' st Pazzini), Bessa, Verde. All. Pecchia NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinsky, Diawara, Hamsik (21' st Allan); Callejon (28' st Giaccherini), Milik (16' st Mertens), Insigne. All. Sarri MARCATORI: 32' pt aut. Souprayen (N), 39' pt Milik (N), 17' st Ghoulam (N), 38' st Pazzini (V, rig.). ARBITRO: Fabbri di Ravenna Verona, 19 agosto – Buona la prima per la banda Sarri, che batte 3-1 il Verona allo stadio Bentegodi e inizia il campionato 2017-2018

Serie A, la Champions del Napoli passa per Torino. Roma (e granata) permettendo

Torino e Napoli saranno in campo quest'oggi alle ore 15 per la 36esima giornata di serie A. Tra i granata diverse assenze, tra cui quella di Sinisa Mihajlovic, che è stato squalificato a seguito delle proteste nel derby con la Juve Quando mancano ormai tre gare al termine del campionato arriva a un punto cruciale la sfida a distanza tra Roma e Napoli per il secondo posto, che vale la qualificazione diretta alla prossima edizione della Champions League. Il Napoli quest'oggi scenderà in campo all'Olimpico di Torino alle ore 15, mentre la Roma ospiterà in casa la Juventus alle 20.45. Probabile che la 36esima giornata di serie A si riveli fondamentale per il secondo posto. Gli azzurri di mister Sarri proveranno

Napoli-Cagliari 3-1. Al San Paolo non c’è partita per i sardi. Azzurri momentaneamente al secondo posto

Apre le danze Mertens, che mette a segno una doppietta. In gol anche Insigne al 67’. La rete del Cagliari, a pochi secondi dal triplice fischio, porta la firma di Farias NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik (dal 24' s.t. Rog); Callejon, Mertens (dal 32' s.t. Milik), Insigne (dal 32' s.t. Giaccherini). All. Sarri CAGLIARI (4-4-2): Rafael; Pisacane, Salomon, Bruno Alves, Murru (dal 26' s.t. Faragò); Isla, Barella, Ionita (dal 23' s.t. Joao Pedro), Padoin; Borriello, Sau (dal 32' s.t. Farias). All. Rastelli MARCATORI: Mertens 2' p.t. e 5' s.t., Insigne 23', Farias (C) 47' s.t. ARBITRO: Giacomelli di Trieste Napoli, 6 maggio – Al San Paolo Napoli batte Cagliari 3-1 nell’anticipo della 35esima giornata di serie A. Gli azzurri con questi

Inter-Napoli 0-1. Gli azzurri vincono di misura e si portano a un punto dalla Roma

Decide Callejon, che sfrutta un pasticcio del giapponese Nagatomo INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Medel, Murillo (dal 32' s.t. Andreolli), Nagatomo; Gagliardini, Brozovic; Candreva, Joao Mario (dal 14' s.t. Perisic), Eder (dal 27' s.t. Banega); Icardi. All. Pioli. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (dal 18' s.t. Rog), Diawara, Hamsik (dal 27' s.t. Allan); Callejon, Mertens (dal 35' s.t. Milik), Insigne. All. Sarri. MARCATORE: Callejon al 43' p.t. ARBITRO: Rocchi di Firenze Milano, 30 aprile – Il Napoli batte l'Inter 1-0 grazie al gol di Callejon nel finale di primo tempo e si porta a un punto dalla Roma, seconda in classifica. La 34esima giornata del campionato vede la Juve ormai sicura dello scudetto, con Roma e Napoli che probabilmente lotteranno fino all'ultima giornata

Serie A, al San Siro c’è Inter-Napoli. Nerazzurri in difficoltà ma guai a sottovalutarli

Momento di difficoltà per l'Inter, da 5 partite senza vittorie. Napoli impegnato nella rincorsa al secondo posto e desideroso di tornare alla vittoria dopo il pareggio sul campo del Sassuolo Napoli, 29 aprile – Si avvicina la grande sfida tra Inter e Napoli. Le due squadre si affronteranno domani sera al San Siro (ore 20.45) nel posticipo della 34esima giornata di serie A. I nerazzurri vivono un momento complicato: nelle ultime 5 partite non sono arrivate vittorie e la formazione di Pioli non ha ben figurato, con il tecnico che è finito nel mirino della dirigenza. L'obiettivo della qualificazione in Europa League, che i proprietari cinesi avevano dato al tecnico parmense, rischia di non essere centrato, tanto che dopo l'ultimo scivolone

Serie A, all’Olimpico c’è Lazio-Napoli: match decisivo per la corsa Champions

Squadre in campo alle ore 20.45. Novità nel Napoli: c'è la prima convocazione per il giovanissimo attaccante brasiliano Leandrinho. Reina ancora in dubbio. Nella Lazio fuori De Vrij e Marchetti Napoli, 9 aprile – Dopo la vittoria in casa contro la Juve che non è tuttavia bastata per accedere alla finale di Coppa Italia, il Napoli si gioca molto del suo futuro a Roma con la Lazio. La partita dell'Olimpico è importantissima per le due formazioni ai fini della qualificazione alla prossima Champions: il Napoli occupa la terza posizione in classifica e ha quattro punti di vantaggio sui biancocelesti. Ai padroni di casa servirà quindi una vittoria per sperare nella rimonta da qui al termine del campionato, mentre per la banda

Napoli-Juventus 1-1: bianconeri al San Paolo con le pile scariche

Il Napoli va sotto al 7' minuto del primo tempo con un gol di Khedira e inizia a martellare la Juve, che al 60' subisce il pari con un tiro di Hamsik NAPOLI (4-3-3): Rafael; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic (34' st Ghoulam); Allan (24' st Zielinski), Jorginho, Hamsik (31' st Rog); Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri. JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Asamoah; Khedira, Marchisio (35' st Dybala); Lemina (16' st Cuadrado), Pjanic (42' st Rincon), Mandzukic; Higuain. All. Allegri. MARCATORI: 7' pt Khedira (J), 15' st Hamsik (N) ARBITRO: Orsato di Schio Napoli, 2 aprile – Al San Paolo il big match tra Napoli e Juventus termina 1-1. A Khedira, in rete al 7' minuto del primo tempo risponde Hamsik al 60' del secondo

Napoli-Real Madrid 1-3. Sergio Ramos stende gli azzurri

Mertens porta in vantaggio il Napoli e alimenta le speranza del Napoli. Nella ripresa doppietta di Sergio Ramos, con due gol di testa entrambi da calcio piazzato. Gol di Morata nel finale. Ai quarti va il Real Madrid NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dall'11' s.t. Rog), Diawara, Hamsik (dal 30' s.t. Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (dal 25' s.t. Milik). All. Sarri. REAL MADRID (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Modric (dal 35' s.t. Isco), Casemiro, Kroos; Bale (dal 22' s.t. Vazquez), Benzema (32' s.t. Morata), Ronaldo. All. Zidane. MARCATORI: Mertens (N) al 24' p.t.; Ramos (R) al 6' e al 12', Morata (R) al 46' s.t. ARBITRO: Cakir (Turchia). Napoli, 7 marzo – Al San Paolo, nella partita di ritorno degli ottavi

Champions, al San Paolo c’è Napoli-Real Madrid. Azzurri costretti a un’impresa quasi impossibile

Squadre in campo alle ore 20.45 per il ritorno degli ottavi di Champions. Sarri sembra intenzionato a riproporre una formazione simile a quella vista con la Roma in campionato, con Rog a centrocampo e Mertens confermato punta centrale. I blancos rispetto all'andata ritrovano Bale Napoli, 7 marzo – Un'impresa quasi impossibile. Questo aspetta il Napoli, che stasera sarà impegnato con il Real Madrid per il ritorno degli ottavi di Champions. Gli azzurri per passare il turno devono fare due gol senza subirne. Difficile, difficilissimo o quasi impossibile vista la forza degli avversari. Ma in passato il Real Madrid è stato eliminato pur avendo vinto con due gol di scarto all'andata e questo può far ben sperare i tifosi azzurri. Per riuscire