Napoli-Inter 2-2, partenopei beffati sul finale

Al San Paolo va in scena il solito Napoli "bello ma sprecone". E così nei venti minuti finali, l'Inter sotto di due gol, complici i partenopei a corto di energie, trova il pareggio. Un risultato che ci può stare NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Strinic; Inler, David Lopez; Callejon (42' st Mesto), Hamsik (34' st Gabbiadini), Mertens (27' st De Guzman); Higuain. All. Benitez INTER (4-3-1-2): Handanovic, Santon, Ranocchia, Juan Jesus (38' st Puscas), D'Ambrosio; Brozovic (19' st Hernanes), Medel, Guarin; Shaqiri; Palacio, Icardi. All.Mancini MARCATORI: Hamsik (N) al 8', Higuain (N) al 17', Palacio (I) al 26', Icardi (I) su rigore al 41' s.t.. ARBITRO: Rocchi di Firenze Gran bella gara allo stadio San Paolo tra Napoli e Inter. Nonostante il forte vento,

Napoli-Inter, posticipo di lusso. Gli azzurri sempre ad inseguire il sogno del secondo posto, i nero-azzurri classifica in affanno

Stasera ore 20.45, il big match tra Napoli e Inter. I nerazzurri, vogliono rientrare tra le prime sei ma non vincono al San Paolo dal 1997 Stasera alle 20.45, il Napoli ospita al San Paolo l'Inter, per il posticipo della ventiseiesima giornata di campionato. I partenopei, sono reduci dalla brutta sconfitta contro il Torino, parzialmente riscattata con una buona prestazione contro la Lazio, nella semifinale di andata di Coppa Italia. La squadra di Benitez, vuole continuare la corsa al secondo posto ma, al momento, non è mai riuscita a fare il salto di qualità necessario a raggiungerlo. Dall'altra parte, i nerazzurri, sono noni (meno dieci dal Napoli) e vogliono conquistare la vittoria per non complicarsi la corsa all'Europa League. Va detto,

Lazio-Napoli 1-1, i gol di Klose e Gabbiadini e tante occasioni perse per decidere la finalista

Allo stadio Olimpico, la semifinale di andata tra Lazio e Napoli, finisce in parità. Si decide tutto al ritorno LAZIO (4-3-3): Berisha; Basta, de Vrij, Mauricio, Radu; Cataldi, Biglia, Parolo; Candreva (72' Keita), Klose (81' Perea), Felipe Anderson. All.Pioli NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Mesto, Albiol, Britos (77' Koulibaly), Ghoulam; Inler, David Lopez; Gabbiadini (73' Callejon), De Guzman (81' Hamsik), Mertens; Higuain. All.Benitez MARCATORI: 33' Klose, 58' Gabbiadini ARBITRO: Damato di Barletta Tra Lazio e Napoli, all'Olimpico di Roma finisce 1-1. Passa in vantaggio la Lazio con Klose e per il Napoli risponde Gabbiadini. Il gol era nell'aria, ed i partenopei con un pizzico di fortuna e precisione in più avrebbero potuto anche portare a casa l'intera posta. Due pali salvano i biancocelesti, che pure si rendono

Coppa Italia: questa sera Lazio-Napoli. Partenopei chiamati all’impresa

Semifinale di andata: per il Napoli, delicata trasferta contro i biancocelesti. Una sfida che non si limita al doppio incontro di coppa Dopo la brutta prestazione in campionato contro il Torino, il Napoli è chiamato al riscatto in Coppa Italia contro la Lazio. Si gioca stasera ore 20.45 all'Olimpico di Roma. I partenopei, sono i detentori del trofeo e sia Benitez che i giocatori, non hanno mai nascosto di voler arrivare a tutti i costi fino alla finale, provando a conquistare un'altra vittoria. Quella contro i biancocelesti, rischia di essere una sfida che non si limita al doppio incontro di coppa (il ritorno è a Napoli). Potrebbe infatti proseguire fino alla conclusione della stagione, con la Lazio attualmente a –2 punti,

Torino-Napoli: partenopei costretti a fare bottino pieno

Questa sera, per gli uomini di Benitez delicata trasferta all'Olimpico di Torino. Se il Napoli vince, aggancio al secondo posto aspettando Juventus-Roma Dopo il successo in Europa League, dove il Napoli ha conquistato il passaggio del turno contro il Trabzonspor (vai all'articolo) e dopo aver conosciuto dal sorteggio di Nyon i prossimi avversari, i russi della Dinamo Mosca (vai all'articolo), per il Napoli è già tempo di tornare in campo. Stasera alle 20.45, i partenopei saranno impegnati contro il Torino allo stadio Olimpico. Trasferta delicata, non solo perchè quest'ultimo è reduce da undici risultati positivi in campionato (l'ultima sconfitta nel derby) ma anche perchè galvanizzato dalla vittoria europea contro l'Atletico Bilbao. Anche se forse, a causa degli impegni ravvicinati, i granata

Europa League: il Napoli incontra i turchi del Trabzonspor e punta alla qualificazione

Stasera al San Paolo, il Napoli con un piede agli ottavi, è chiamato ad un ultimo sforzo per il passaggio del turno Questa sera alle ore 21:05, è di nuovo tempo di Napoli-Trabzonspor, stavolta allo Stadio San Paolo. Era finita più che bene una settimana fa. I partenopei uscivano vittoriosi dallo stadio Hüseyin Avni Aker conquistando un bel 4-0: un risultato larghissimo. Risultato che, probabilmente, consentirà ai partenopei di vivere senza eccessive preoccupazioni la partita. I turchi sono animati dal desiderio di rivincita ma d'altra parte neanche loro pensano di poter mai riaprire il discorso qualificazione agli ottavi. Resta, la voglia da parte della squadra capitanata da mister Yanal, sia di fare bella figura che di non compromettere il rankig Uefa

Il Napoli batte il Sassuolo 2-0 e si avvicina alla Roma

Al San Paolo finisce 2-0 per il Napoli di Benitez. Ma la vittoria è merito di un solo giocatore: Duvan Zapata Napoli (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Gargano, Lopez; Callejon (44' st Mesto), Hamsik (36' st De Guzman), Gabbiadini (20' st Mertens); Zapata. All.Benitez Sassuolo (4-3-3): Consigli; Antei (11' st Biondini), Cannavaro (22' Bianco), Acerbi, Gazzola; Taider, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Zaza, Floro Flores. All.Di Francesco Marcatori: 16' st Zapata, 25' st Hamsik Arbitro: Massa Al San Paolo, il Napoli vince per 2-0 sul Sassuolo. Partita sofferta e conquistata grazie all'ottima prestazione di un singolo, il colombiano Duvan Zapata, il quale dimostra di essere un elemento prezioso e di non far rimpiangere più di tanto un fuoriclasse come Higuain. Il Sassuolo, invece, si conferma squadra

Il Napoli questa sera ospita il Sassuolo. Basta “passi falsi”

Gi Azzurri alla ricerca dei tre punti, dopo l'iniezione di fiducia ottenuta con la vittoria in Europa League. Benitez: “Proviamo ad avere la continuità di cui abbiamo sempre parlato” Stasera alle 19.00, il Napoli ospita al San Paolo il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. Gara in cui i partenopei, dovranno mettere la stessa attenzione e precisione di gioco fatta vedere nella gara di Europa League contro il Trabzonspor. Se non altro, perchè gli emiliani hanno già dimostrato di potersela giocare con tutti e messo in diffcoltà il Napoli nei recenti scontri. Vietato sbagliare, servono i 3 punti. Guai se gli uomini di Benitez non riuscissero a sfruttare l'ennesimo passo falso della Roma. Sarebbe davvero un peccato e un'altra occasione persa per

Europa League: Trabzonspor-Napoli finisce 0-4, gli azzurri dilagano in Turchia

Partenopei nettamente padroni del gioco per tutti i 90'. Seria ipoteca per la qualificazione agli ottavi di finale TRABZONSPOR (4-3-3): Hakan Arıkan; Bosingwa, Aykut Demir, Medjani, İshak Doğan; Fatih Atik (92' Salih Dursun), Erkan Zengin, Özer Hurmacı (92' Musa Nizam); Soner Aydoğdu (85' Zeki Yavru); Sefa Yılmaz, óscar Cardoso. All.Yanal NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler, Gargano (46' Lopez); Gabbiadini, De Guzman (70' Callejon), Mertens; Higuain (79' Zapata). All.Benitez MARCATORI: 6' Henrique, 20' Higuain, 26' Gabbiadini, 92' Zapata ARBITRO: Bezborodov (RUS) Allo Stadio Hüseyin Avni Aker, la partita d'andata dei sedicesimi di finale Trabzonspor-Napoli finisce 0-4. Dopo lo scivolone di Palermo in campionato, ci si aspettava una prova d'orgoglio da parte del Napoli e questa c'è stata. I partenopei sono andati in Turchia

Palermo-Napoli 3-1, delusione azzurra. Sonora sconfitta e brutta figura dei partenopei

La disfatta azzurra inizia con un grave errore di Rafael. I rosanero si scatenano e dilagano. Per gli uomini di Benitez rischia di complicarsi la corsa al secondo posto PALERMO (4-3-2-1): Sorrentino; Rispoli, Andelkovic, Terzi, Lazaar; Bolzoni, Rigoni, Barreto (41' st Jajalo); Quaison (24' st Chochev), Vazquez (33' st Belotti); Dybala. All.Iachini NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Britos, Strinic; Jorginho, Lopez (24' st Gargano); Callejon, Hamsik (9' st Gabbiadini), De Guzman; Higuain (29' st Zapata). All.Benitez MARCATORI: 14' Lazaar (P), 36' Vazquez (P), 20' Rigoni (P), 37' st Gabbiadini (N) ARBITRO: Mazzoleni Al Barbera, l'anticipo di serie A Palermo-Napoli finisce 3-1. La partita di ritorno, è più amara di quella d'andata, quando il Napoli in vantaggio, si fece rimontare e finì con un pareggio. E

Palermo-Napoli, gli azzurri vogliono il secondo posto

Per gli uomini di Benitez, delicata trasferta nel capoluogo siciliano, all'andata fu pareggio Stasera alle 20:45, allo stadio Barbera si gioca Palermo-Napoli. La squadra di Iachini sta disputando un ottimo campionato ed è una compagine difficile da battere. Ne sanno qualcosa gli uomini di Benitez, i quali all'andata si fecero rimontare, nonostante il doppio vantaggio maturato allo scadere del primo tempo. La partita finì 3-3, con i siciliani che rischiarono addirittura di vincere. Quella che si apprestano a vivere gli azzurri, è una sfida delicata, dalla quale questi devono uscire vincenti se vogliono continuare a sperare nel secondo posto. A maggior ragione, pensando al fatto che la Roma, domenica affronterà in casa il Parma, squadra ultima in classifica e totalmente allo sbando.

Napoli-Udinese. Ancora una vittoria per gli azzurri

Al San Paolo finisce 3-1. Non basta un'ottima prestazione dei friulani a fermare i partenopei. Il Napoli continua l'inseguimento alla Roma NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; Gargano (81′ Jorginho), Inler; Mertens (66′ De Guzman), Hamsik, Gabbiadini (55′ Callejòn); Higuain. All.Benitez UDINESE (4-5-1): Karnezis; Piris, Danilo, Heurtaux; Widmer, Allan, Hallberg (62′ Aguirre), Guilherme, Pasquale; Fernandes (77′ Perica), Thereau (86′ Gabriel Silva). All.Stramaccioni MARCATORI: 8′ Mertens (N), 21′ Gabbiadini (N), 27′ Thereau (U), 59′ aut. Thereau (N) ARBITRO: Di Bello Allo Stadio San Paolo, la terza giornata di ritorno del campionato di serie A tra Napoli e Udinese finisce 3-1. I friulani rispettano le aspettative e si dimostrano l'avversario ostico che il Napoli ha dovuto affrontare anche in Coppa Italia, agli ottavi di finale. In

Napoli-Udinese. Gli azzurri a caccia del secondo posto

L'ultima sfida tra Napoli e Udinese, meno di un mese fa in Coppa Italia. Si ripropone in campionato, l'insidia friulana Oggi alle 15.00, Napoli e Udinese si affrontano allo stadio San Paolo per la terza gara di ritorno del campionato di serie A. Torna l'insidioso avversario, rappresentato dalla squadra friulana. L'ultimo incontro tra le due formazioni è avvenuto recentemente agli ottavi di Coppa Italia e nell'occasione, i partenopei sono riusciti a spuntarla soltanto ai calci di rigore, battendo 7-6 la squadra di Stramaccioni e conquistando i quarti di finale. Un'altra storia in campionato. Il Napoli questa volta scenderà in campo senza effettuare turnover. Benitez, ne avrebbe bisogno visto il numero di diffidati (ne sono cinque) ma ha annunciato di volerne parlare con

Coppa Italia: Napoli batte Inter 1-0. Un errore di Ranocchia regala la qualificazione in semifinale ai partenopei

La partita viene decisa al 93', quando Ranocchia si perde Higuain, che solo davanti la porta ne approfitta e segna il gol che vale il passaggio in semifinale Napoli (4-2-3-1): Andujar; Strinic, Albiol, Koulibaly, Britos; Gargano, Lopez; Callejon (27' st Mertens), Hamsik (30' st Gabbiadini), De Guzman (39' st Ghoulam); Higuain. All.Benitez. Inter (4-2-3-1): Carrizo; Nagatomo, Ranocchia, Juan Jesus, Santon (41' st Dodò); Brozovic, Medel; Hernanes (29' st Guarin); Shaqiri, Puscas; Icardi. All.Mancini. Marcatori: 93' st Higuain Arbitro: Massa Il Napoli batte l'Inter 1-0 e conquista il passaggio in semifinale. Al 93' il gol della vittoria, grazie all'errore di Ranocchia su Higuan, che ne approfitta per battere Carrizo. Doccia gelata per i nerazzurri, che nel secondo tempo, erano riusciti a mettere sotto gli uomini di Benitez,