Si candida con una lista di centrodestra alle Comunali di Marano, l’Afro Napoli la mette fuori squadra

La calciatrice Titty Astarita è stata messa fuori squadra perché candidata in una lista civica di centrodestra alleata della Lega Nord alle Elezioni Comunali di Marano. L'Afro Napoli United in un comunicato: “Non è compatibile con il nostro progetto” Napoli, 15 ottobre – Messa fuori squadra perché candidata in una lista civica di centrodestra che sostiene, come la Lega Nord, Rosario Pezzella alle Elezioni Comunali di Marano. È quanto successo a Titty Astarita, capitano dell'Afro Napoli United, squadra multietnica che milita nel campionato di Eccellenza femminile. I dirigenti della società ritengono che la candidatura di Astarita, in una coalizione dove c'è anche la Lega, non sia compatibile con i principi del Club, che da anni apre le porte ai calciatori extracomunitari. “L'Afro-Napoli

Patto scudetto, 11 calciatori del Napoli tornano anzitempo dalle vacanze

Gli 11 nazionali hanno rinunciato a una settimana di ferie. Mister Sarri potrà contare sui suoi calciatori migliori fin da inizio ritiro Napoli, 2 luglio – L'ipotesi di un patto scudetto nello spogliatoio del Napoli, di cui si parla da tempo, non è un'invenzione giornalistica. C'è voglia di vincere e per questo 11 calciatori azzurri hanno deciso di terminare anzitempo le vacanze, per mettersi subito a disposizione di mister Sarri. Gli 11 nazionali avevano diritto a un'altra settimana di ferie, che avrebbe posticipato il loro arrivo al ritiro di Dimaro, ma hanno deciso di rinunciarvi e quindi saranno presenti già domani al centro tecnico di Castel Volturno, dal quale il 5 luglio il Napoli partirà alla volta del Trentino. Gli 11

Calciomercato Napoli, settimana decisiva per Ounas e Berenguer

L’obiettivo dei De Laurentiis e di Giuntoli è consegnare a Sarri la rosa completa per il ritiro di Dimaro, che inizierà il 5 luglio. Rinnovi di Reina e Ghoulam ancora in stallo Napoli, 19 giugno – L’accordo con i due giocatori c’è già, quello con le rispettive società, Bordeaux e Osasuna, è questione di pochi milioni, ma le sensazioni sono positive: Ounas (in foto) e Berenguer sono a un passo dal Napoli e questa, anche se il mercato non è ancora aperto, potrebbe essere la settimana decisiva per formalizzare l’arrivo dei due calciatori all’ombra del Vesuvio. Di Ounas e Berenguer si parla ormai da settimane. Il primo, ventenne franco-algerino in forza al Bordeaux, è un’ala sinistra dotata di velocità e dribbling. All’occorrenza

Trent’anni fa il Napoli vinceva il primo scudetto, festa in Comune e alla Regione Campania con i giocatori dell’epoca

Bruscolotti: “Quella notte fu festa in tutto il mondo” Napoli, 10 maggio – Trent'anni fa, esattamente il 10 maggio 1987, il Napoli vinceva il suo primo scudetto. Per la ricorrenza vecchie glorie del Napoli dell'epoca si sono ritrovati quest'oggi in città. A bordo di un bus CitySightseeing gli ex calciatori Bruscolotti, Giordano, Carannante e Filardi hanno fatto tappa alla sanità e sono entrati nella chiesa del Monacone. Dopo la chiesa hanno visitato il chiostro, per poi recarsi al Duomo. In seguito si sono recati a Palazzo San Giacomo per incontrare il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e le istituzioni. Il 10 maggio 1987, ha affermato de Magistris, “fu una giornata storica per la città. È un'emozione perché la mente ritorna a

Ufficiale, Insigne rinnova fino al 2022. Per lui stipendio faraonico da 4,5 milioni a stagione più bonus

L'attaccante: “Lo sognavo da bambino”. De Laurentiis: “Contento che Insigne sia una bandiera del Napoli” Napoli, 22 aprile – Lorenzo Insigne detto “il Magnifico” rinnova il suo contratto con il Napoli, con tanto di conferenza stampa organizzata dalla società azzurra per darne l'annuncio. Insigne ha firmato davanti le telecamere il contratto che lo legherà al Napoli fino al 2022 e gli farà guadagnare uno stipendio faraonico da 4,5 milioni netti a stagione più bonus. Non c'è la clausola rescissoria, segno che l'accordo è solido e destinato a durare nel tempo: nel 2022 Insigne avrà 31 anni. “Era il mio sogno da bambino e sono più che felice di averlo realizzato – ha dichiarato l'attaccante –. Indossare per sempre la maglietta del

Orlando e i calciatori del Napoli in visita al carcere di Nisida. Il ministro: “Sport è grande metafora. Sconfitte servono a riflettere”

Ad accompagnare il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, i calciatori del Napoli Hamsik, Mertens e il neo arrivato Pavoletti Napoli, 5 gennaio – Il carcere non ha solo uno scopo punitivo, ma anche e soprattutto di recupero. È questo l'importante messaggio che il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha voluto portare questa mattina con la sua visita al carcere minorile di Nisida. Ad accompagnarlo, durante la visita nella struttura che ospita i laboratori dove i detenuti si occupano di pasticceria, artigianato e cucina, i calciatori del Napoli Marek Hamsik, Dries Mertens e il neo arrivato Leonardo Pavoletti (vai all'articolo). Dai calciatori del Napoli, ha detto Orlando, “è arrivato un messaggio importante ai ragazzi: si può avere successo ma non bisogna dimenticarsi di

Album di figurine Panini, un disegnatore napoletano alle prese con tre squadre della nuova collezione

Un disegnatore napoletano è protagonista della collezione di figurine “Calciatori 2015-2016” Si chiama Francesco Fortunato, è originario di Torre del Greco ed ha realizzato tre immagini scelte dalla Panini per farne delle figurine di altrettante squadre di Serie A TIM: Empoli, Sassuolo e Chievo. Francesco è infatti tra i vincitori della speciale iniziativa “RafFIGUra la tua squadra!”: in pratica, chiunque poteva realizzare il simbolo di uno dei 20 team della Serie A e caricarlo sul sito www.raffiguralatuasquadra.it. Appassionati e collezionisti li hanno poi votati online e Panini, dato il grande successo dell’iniziativa e l’elevata qualità dei materiali ricevuti, ha deciso di sceglierne uno per ogni squadra e di “trasformarlo” in figurina. I tre disegni di Francesco sono dunque diventati altrettante figurine