Acerra: sgomberato campo Rom abusivo

Operazione avvenuta alla presenza del sindaco Lettieri. Avviata la demolizione delle baracche Acerra, 30 dicembre - Campo Rom abusivo sgomberato questa mattina ad Acerra, nel Napoletano, dove sono state anche avviate le operazioni per l'abbattimento delle baracche utilizzate dai nomadi. Una ventina le baracche realizzate in un terreno privato in 'area di

Campo rom a Scampia, Gaeta: “basta agitare le piazze, la situazione dei Rom è sotto controllo”

Gaeta: "accogliere temporaneamente e in emergenza i rom sfollati dopo il maxi incendio" In una nota stampa l'assessore Roberta Gaeta interviene nella polemica esplosa in seguito alla decisione di trasferire circa 300 rom nell'ex caserma dei carabinieri Boscariello e sulla manifestazione di protesta organizzata per domani da alcune associazioni, per impedirne

Trasferimento dei rom alla caserma Boscariello, Gaeta: “In atto macchina del fango e strumentalizzazione politica”

L'assessore alla politiche sociali del Comune di Napoli, Roberta Gaeta, dopo le proteste dei cittadini: “Il confronto con la comunità locale è stato costante e continuo” Napoli, 5 settembre – “Continuare a soffiare sul fuoco dell'intolleranza in un territorio che, oltretutto, non è interessato dal trasferimento della popolazione rom alla caserma

Incendio campo rom, de Magistris: “La città ha diritto di sapere chi sono i responsabili di questo atto criminale”

Il sindaco, nel corso della seduta odierna del Consiglio comunale, intervenendo in Aula sulla vicenda dell’incendio del campo rom di Scampia, ha rivolto un appello a forze dell’ordine e magistratura affinché si trovino al più presto i responsabili Napoli, 4 settembre – “Voglio sapere chi ha ritenuto, in questo preciso momento,

Campo rom di Scampia, dopo incendio occupanti trasferiti in ex caserma

Ad accogliere circa 300 rom sarà l'ex caserma Boscariello a Miano. Monta la protesta, Moschetti: "le caserme dismesse avrebbero dovuto ospitare la Cittadella dello Sport" Napoli, 2 settembre - Dopo il vasto incendio che ha devastato il campo rom di via Cupa Perillo (vai all'articolo), nel quartiere Scampia, una parte degli

Incendio a Scampia, de Magistris: “Distrutti una ventina di automezzi Asia. Individuare i responsabili”

Secondo il sindaco l’incendio divampato nell'area di Cupa Perillo, a Scampia, è di “evidente origine dolosa” Napoli, 28 agosto – “L’incendio (di evidente origine dolosa) che ha interessato la zona del campo rom di Scampia è di una gravità inaudita. L’area interessata è vastissima ed anche l’autoparco della nostra azienda di

Nuovo vasto incendio al campo rom di Scampia

La colonna di fumo è visibile a grande distanza Napoli, 27 agosto - Un vasto incendio è divampato nel pomeriggio, intorno alle 14, nella zona di Cupa Perillo, nel quartiere di Scampia. Da una prima valutazione le fiamme sarebbero partite da una vettura e si sarebbero propagate ai cumuli di rifiuti

Corteo di protesta contro campo rom di Poggioreale

Cittadini scesi in strada per dire no ad un nuovo accampamento, "non siamo razzisti ma quartiere già degradato per spaccio e prostituzione" Corteo di protesta, a Napoli, contro un insediamento rom nel quartiere Poggiorale. I cittadini, circa un centinaio, stamattina sono scesi in strada per dire no a un accampamento che è

Scampia, sequestrato campo Rom: pericolo aria insalubre per roghi tossici

Nell'insediamento non esistono servizi igienici e sono stati distaccati numerosi allacci abusivi alla rete elettrica  Napoli, 17 luglio - Sequestrate, a Napoli, nel quartiere di Scampia, tre aree di un campo rom. Il decreto emesso dal Gip del tribunale di Napoli, su richiesta della Procura, è scattato oggi per l'insediamento di via

Bimba di 3 anni morta a Scampia vittima di un gioco tra bambini

Si attende l'autopsia per fare luce sulle cause della morte Napoli, 12 luglio - La piccola Martina, figlia di nomadi serbi residenti nel campo di Scampia, a Napoli sarebbe rimasta vittima di un gioco tra bambini, mentre si festeggiava il compleanno del fratello. Questo secondo le testimonianze raccolte dagli assistenti sociali dell'ospedale