Facevano prostituire 14enne, due arresti

Indagini partite dalla denuncia della madre Facevano prostituire un ragazzo di 14 anni due uomini di Casamicciola Terme, Comune dell' isola d' Ischia (Napoli), arrestati dai Carabinieri. Il ragazzo veniva indotto a prostituirsi in cambio di piccole somme di denaro. I fatti - secondo quanto emerso dalle indagini dei militari della Compagnia di Ischia - risalgono all' anno scorso e l' attività dei due uomini, uno di 37 ed uno di 52 anni, entrambi residenti sull' isola, è proseguita fino a dicembre. Le indagini sono partite da una denuncia della madre della vittima e sono state eseguite con intercettazioni telefoniche e ambientali, perquisizioni, sequestri e consulenze tecniche. Nello smartphone del 37 enne è stato trovato un ingente quantitativo di materiale pedopornografico. L' uomo

Terra Fuochi: sequestrate otto aziende

Operazione interforze. De Magistris, ripristineremo salubrità "Action day" contro i crimini ambientali con un intervento interforze che ha visto la presenza dell'Esercito, della Polizia Metropolitana, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato e dei Carabinieri Forestali. Le operazioni di polizia giudiziaria sono state coordinate dal comandante della Polizia Metropolitana, Lucia Rea. Dieci le aziende controllate - nelle aree di Sant'Anastasia, Cercola, Volla, Pomigliano d'Arco e Casalnuovo - di cui 8 sequestrate. Gestione e smaltimento illecito dei rifiuti e degli scarti delle lavorazioni nonché esercizio abusivo della professione i reati contestati. "Si tratta di una nuova operazione della task force sulla 'Terra dei Fuochi' - ha sottolineato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris - alla quale la Città Metropolitana offre, con il

Quartiere Vasto: sgomberato suq abusivo

Venditori sono scappati lasciando in strada solo rifiuti Tra le vie Marvasi, Di Lorenzo e Conforti, nel quartiere Vasto di Napoli è stato sgomberato un vero e proprio mercato. Molti gli abusivi e ambulanti che prelevavano capi d'abbigliamento e oggetti di varia natura dai cassonetti dell'immondizia e li rivendevano a cittadini per lo più extracomunitari. A sospendere il mercato abusivo sono intervenuti i carabinieri della compagnia Stella insieme a quelli del reggimento Campania e del Nas di Napoli. All'arrivo dei militari, gli svariati venditori sono scappati, lasciando per strada solo rifiuti. Finito lo sgombero, i carabinieri hanno controllato alcune attività commerciali etniche della zona. Un ristorante indiano è stato sanzionato a causa di uno scarso profilo igienico sanitario, molti alimenti erano in cattivo

Due feriti nel Casertano per scontri fra ultras

A fine gara il presidente dell'Albanova, Zippo, ha annunciato le dimissioni Durante degli scontri avvenuti prima della partita per il campionato di Eccellenza con i supporter della squadra locale dell'Albanova, due tifosi dell'Afragolese sono rimasti feriti a Casal di Principe. Ad essere presenti nel momento dello scontro, avvenuto nel piazzale dello stadio di Casal di Principe, c'erano solo i carabinieri. Il match non era stato segnalato come a rischio scontri. Ad avere la peggio sono stati Nicola Pannone dg dell'Afragolese, che ha riportato la frattura di un femore, ed un tifoso del team napoletano, che ha riportato due ferite d'arma da taglio non gravi. In rinforzo ai carabinieri sono arrivati agenti dell Polizia di Stato. Gli scontri sono terminati prima della gara, che

Napoli, dipinto rubato ritrovato dopo 45 anni

Olio su tela raffigura dei Putti Danzanti in un paesaggio Arcadico L'opera del pittore ed incisore Giulio Carpioni, fu rubata nel 1975 dall'Accademia delle Belle Arti di Napoli. Dopo 45 anni il dipinto è stato ritrovato. L'olio su tela raffigura dei Putti Danzanti in un paesaggio Arcadico. I carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio culturale di Udine hanno ritrovato l'opera che tornerà a casa il prossimo 18 febbraio, alle ore 12.00. L'indagine condotta dai carabinieri nell'ambito dell'operazione internazionale coordinata da Europol, denominata Pandora IV, è finalizzata al contrasto del traffico illecito di beni culturali. Il dipinto, acquistato in una casa d'aste a Vienna, è stato localizzato presso un gallerista di Padova, dopo una profonda attività investigativa avviata a seguito del monitoraggio dei siti

Furbetti del cartellino, dipendenti comunali si dedicavano allo shopping

San Vitaliano (Na) pedinati dai Carabinieri, ora sono accusati di assenteismo, truffa aggravata e falsità commessa da pubblico ufficiale Si dedicavano allo shopping e passeggiate dopo aver timbrato il cartellino, ma le immagini di videosorveglianza li hanno incastrati.  I due dipendenti comunali di San Vitaliano (Napoli) non sapevano di essere pedinati dai carabinieri, e sono stati accusati di assenteismo, truffa aggravata e falsità commessa da pubblico ufficiale. Ad eseguire le due misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale di Nola a carico di due incensurati, un 65enne e un 57enne, sono stati i carabinieri della stazione di San Vitaliano. I due erano rispettivamente impiegati nell'Area Politiche Sociali e nei Servizi Cimiteriali del comune di San Vitaliano. Sono stati sottoposti all'obbligo di presentazione

Sequestrato centro accoglienza migranti a Mugnano

Venti persone in più rispetto a massima capienza, scarsa igiene Napoli - I carabinieri del Nucleo Antisofisticazione (Nas) hanno sequestrato, su ordine del Gip del tribunale di Napoli Nord, un centro di accoglienza per migranti situato a Mugnano di Napoli. L'accusa alla società che gestisce il centro, è di aver ospitato, in un ambiente con carenze igienico-sanitarie e di sicurezza, quasi venti migranti in più rispetto a quella che era la capienza massima indicata nella documentazione presentata per aggiudicarsi la gara indetta dalla Prefettura. Nella Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) veniva infatti indicato che la struttura poteva ospitare come Centro di accoglienza temporaneo (Cat) 98 persone, mentre dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, è emerso che l'immobile non era

Diplomifici, 340 perquisizioni: 3000 euro per attestato

La centrale nel Salernitano. Falsificati i verbali degli esami sostenuti Salerno, 24 settembre - Sono 340 le perquisizioni eseguite dai carabinieri tra ieri e oggi in numerose province italiane nell'ambito di una indagine della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania (Salerno). Dall'attività investigativa è emerso che alcuni istituti scolastici con sede in Castellabate (Salerno), si prodigavano per il conseguimento facilitato di titoli di studio in favore di terzi. In particolare è stata individuata una struttura piramidale i cui componenti provvedevano a far ottenere i diplomi al costo di circa 3.000 euro attraverso la consegna di pergamene e attestati contraffatti, falsificando anche i verbali degli esami virtualmente sostenuti dalle persone a cui venivano rilasciati: spicca in particolare una sessione straordinaria di esami,

Guida sotto effetto della cocaina, si ribalta l’auto e la fidanzata muore

21enne arrestato per omicidio stradale in Costiera Sorrentina Guida sotto l'effetto di droga e di alcol. L'auto si ribalta e la sua fidanzata che era a bordo muore. Ora per un 21enne incensurato di Sorrento sono scattati gli arresti con l'accusa di omicidio stradale. E' accaduto a Massa Lubrense, in costiera Sorrentina. A perdere la vita una 20enne inglese ma domiciliata da tempo a Sorrento. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i due stavano tornando dalla discoteca quando lungo via Partenope il 21enne ha urtato il muretto di delimitazione della strada provocando il ribaltamento dell'auto. L'uomo è stato bloccato dai carabinieri della sezione radiomobile di Sorrento e della stazione di Massa Lubrense intervenuti sul posto. Portato in ospedale è stato sottoposto subito ad

Rientra a casa e trova la moglie con l’amante, feriti a coltellate

Poi porta la donna in ospedale, per lei 30 giorni prognosi Napoli - E' rientrato a casa in piena notte, in anticipo rispetto al previsto, e ha trovato la moglie in atteggiamenti intimi con un altro uomo. Si è recato in cucina, ha afferrato un coltello e li ha feriti entrambi: lei in modo più grave, lui di striscio. Poi ha portato la moglie, di 28 anni, in ospedale, dove è stata ricoverata con prognosi di 30 giorni. Il marito, 34enne, è stato denunciato dai carabinieri, che indagano sulla vicenda - accaduta la scorsa notte in un quartiere della periferia di Napoli - per ricostruirne l'esatta dinamica.

Arrestato il sindaco di Trentola Ducenta

Quindici misura cautelari a carico di collaboratori del sindaco, imprenditori, funzionari e impiegati del comune casertano Caserta, 28 giugno - Autorizzazione amministrative rilasciate ad imprenditori in cambio di favori o assunzioni nelle loro aziende di persone indicate dalla politica. E' la principale accusa contestata al sindaco di Trentola Ducenta (Caserta) Andrea Sagliocco, chirurgo oculista di 45 anni, in carica da appena un anno (giugno 2018) finito agli arresti domiciliari nell'ambito di un'indagine della Procura di Napoli Nord, coordinata dal procuratore Francesco Greco. Contestati, tra gli altri, a vario titolo, i reati di corruzione e concussione. Quindici le misure cautelari emesse dal Gip di Napoli Nord ed eseguite dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Aversa a carico di collaboratori del sindaco,

Camorra, 10 arresti in tutta Italia

Blitz del Ros. Sequestrato un ingente patrimonio Imponente operazione all'alba dei carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Napoli, con l' esecuzione su tutto il territorio nazionale di oltre 100 provvedimenti cautelari emessi dal Gip di Napoli su richiesta della Procura nei confronti di appartenenti ai clan Contini, Mallardo e Licciardi. L'attività di indagine è stata condotta anche con l'apporto investigativo della Polizia di Stato e della Dia. Contestualmente, la GdF ha sequestrato un ingente patrimonio. Il procuratore Giovanni Melillo ha tenuto una conferenza stampa alle ore 11.

Alunni maltrattati, accusati quattro insegnanti

Gli episodi di violenza in un istituto di Solofra Avellino, 5 giugno - Quattro insegnanti di età compresa tra i 46 ed i 66 anni e residenti nelle province di Avellino e Salerno sono stati accusati di ripetuti maltrattamenti nei confronti di minori. Per uno di loro, l'accusa è anche di violenza sessuale. I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino sono impegnati ad eseguire nei loro confronti misure coercitive emesse dal gip del Tribunale di Avellino su richiesta della locale Procura della Repubblica. I reati, secondo l’ipotesi accusatoria, sarebbero stati commessi nei confronti dei loro alunni di un istituto di Solofra.

Uomo in bici travolto e ucciso a Caivano

L'investitore fugge. I carabinieri indagano per identificarlo Il corpo di un uomo, probabilmente un extracomunitario vittima di un incidente stradale, è stato trovato dai carabinieri a Caivano nel Napoletano. I militari sono intervenuti in via Fratelli Rosselli dove era stata segnalata la presenza del corpo sulla strada e hanno rilevato evidenti tracce di frenata sull'asfalto nelle vicinanze dell'uomo, dell'apparente età di circa 45/50 anni, nonché segni e tracce verosimilmente riconducibili all'impatto con un altro veicolo. La vittima, in via di identificazione, era su una bicicletta al momento dell'incidente. L'investitore non ha prestato soccorso e si è allontanato secondo quanto ricostruito dai carabinieri che stanno tentando di identificarlo; i militari indagano anche per giungere all'identificazione di altre persone eventualmente coinvolte nell'incidente. La salma è stata