Miss Gran International, a Castello di Cisterna trionfano le napoletane

Vince la selezione Mirea Sorrentino che insieme alle altre premiate approda alla finale regionale Castello di Cisterna – Un concorso di bellezza femminile nella stazione della Circumvesuviana, ristrutturata da poco, e dedicata alle donne vittime della violenza. E’ anche per questo motivo che l’amministrazione comunale di Castello di Cisterna, domenica sera 21 luglio, presente al completo con il sindaco Aniello Rega, e grazie al contributo di sponsor privati, ha voluto promuovere la tappa di Miss Grand International del patron nazionale Giuseppe Puzio e regionale Crescenzo De Carmine. A vincere la selezione è stata Mirea Sorrentino (fascia Miss Svapoweb), residente a Pompei, 21 anni, alta 175 cm, taglia 40, che insieme alle altre fasciate approda alla finale regionale. “Sono davvero lusingata, non me

Miss Grand Internationale, tappa a Castello di Cisterna

Si sceglie la bellezza italiana che andrà a rappresentare l'Italia alla finale mondiale in Venezuela Castello di Cisterna - Domenica 21 luglio presso la stazione Circumvesuviana di Castello di Cisterna tappa del tour nazionale di Miss Grand International, il concorso che sceglie la bellezza italiana che andrà a rappresentare l'Italia alla finale mondiale in Venezuela. La serata presentata da Antonio Esposito sceglierà le miss campane che accederanno alle finali regionali ed è realizzato per la parte tecnica dal patron nazionale Giuseppe Puzio e da quello regionale Crescenzo De Carmine. Ospite della serata la trasformista Laura Matrone. L'evento, organizzato in collaborazione con il Comune di Castello di Cisterna.

Tenta di sventare una rapina al supermercato, ucciso dai malviventi

La vittima è un di 38enne di origini ucraine, era a fare la spesa con la figlia di quasi due anni Castello di Cisterna, 30 agosto - Ha cercato di sventare una rapina al supermercato vicino casa ed è stato ucciso dai malviventi. La vittima si chiamava Anatolij Korov, un 38enne di origini ucraine. E' accaduto ieri sera a Castello di Cisterna, nel Napoletano, l'uomo era a fare la spesa in compagnia della figlioletta di quasi due anni. Mentre usciva dal supermercato Piccolo di via Selva, ha notato i rapinatori ed ha cercato di fermarli. Korov si è avventato su uno di loro che minacciava una cassiera con una pistola in pugno, intimandole di consegnare l'incasso. Nella colluttazione i rapinatori hanno esploso alcuni

Spari davanti ad una scuola all’uscita dei bambini

Attimi di terrore per i genitori in attesa dei figli. Ferito un pregiudicato. Secondo agguato in 2 giorni Napoli, 24 febbraio - Intorno alle ore 13.oo, al suono della campanella, un commando armato ha esploso una raffica di colpi all'esterno dell'istituto "De Gasperi" a Castello di Cisterna. Hanno vissuto attimi di terrore i genitori in attesa dei propri figli che, terminate le lezioni, uscivano dalle classi e, sentiti gli spari, hanno cominciato a gridare spaventati. L'obiettivo dei killer era un pregiudicato con precedenti per estorsione e droga. Si tratta di Emiliano Esposito di 39 anni recatosi in via Manzoni, dove ha sede la scuola, per prendere il figlio. L'uomo durante l'agguato è stato ferito di striscio all'ascella. La Polizia sta indagando sull'accaduto. Si tratta del