I writers alla “Chiena” di Campagna con il festival dei graffiti

"Chiena For Life Graffiti Jam", a Campagna arriva il festival dei graffiti. Quest’anno la manifestazione di beneficenza, giunta alla sesta edizione, si arricchisce di una sezione dedicata ai writers, che il 3 e il 4 agosto si esibiranno in piazza “Angeli della Strada” Campagna, 25 luglio - La sesta edizione della manifestazione di beneficenza “Chiena For Life”, in programma il 3 e il 4 agosto a Quadrivio di Campagna (Salerno), sarà caratterizzata da un’importante novità. Ovvero “Chiena For Life Graffiti Jam”, un evento nell’evento, che vedrà la partecipazione di diversi writer provenienti da tutta Italia, che si cimenteranno nel ripristinare i muri che circondano la piazza “Angeli della Strada”. L’evento cadrà nei giorni della “Chiena”, la celebre festa di Campagna durante

‘A Chiena di Campagna, l’evento fresco e folkloristico dell’estate Salernitana

Il fiume Tenza straripa dal suo letto naturale ed inonda la città attraverso un “corso” artificiale Domenica 17 luglio Econote va a Campagna in provincia di Salerno per partecipare ad un evento fresco: 'A chiena! Il consiglio è di portare un secchiello di quelli per i castelli di sabbia sulla spiaggia senza manici di metallo e tanta voglia di divertirvi. Partenza da Napoli alle 9 con il carpooling, insieme con le macchine che hanno posto per poter condividere la giornata a partire dal viaggio. Arrivo a Campagna e incontro con la Pro Loco di Campagna per scoprire tutto di questa tradizione. ‘A Chiena ovvero “la piena”. Il fiume Tenza straripa dal suo letto naturale ed inonda la città attraverso un “corso” artificiale.

L’acqua ed il suo potere magico di far tornare tutti bambini. Accade così per “A Chiena” di Campagna

Appuntamento con la "secchiata", la "passeggiata" e la "chiena di mezzanotte" C'è un posto speciale in provincia di Salerno, protetto dai Monti Picentini tra i fiumi Tenza ed Atri. È Campagna, la città dell'acqua e la sua antichissima festa chiamata a "Chièna". Qui, una volta l'anno, nei mesi di luglio ed agosto, l'acqua domina la scena e diventa la principale protagonista. Sotto l'ombra del Castello Gerione a partire dalla metà di luglio fino al 17 di agosto, in giorni ed orari prestabiliti, è tradizione deviare il corso del fiume Tenza affinché le sue fresche e pure acque invadano le strade dell'intero paese allagandole. Un simbolismo istintivo che rimanda alla necessità antropologica dei riti della purificazione, alla invocazione per favorire la prosperità del paese