Giovani critici incoronano Marcello Riccioni vincitore del Premio Letterario NapoliTime con “Lasciami volare”

Conclusa, con il voto dei ragazzi delle scuole napoletane, la terza edizione della kermesse culturale organizzata dalla nostra redazione e dall'Associazione Onlus "Ecomuseo del Mare e della Pesca dei Campi Flegrei", editore del giornale Napoli, 23 maggio - Ed anche la Terza edizione del Premio Letterario NapoliTime è giunta a conclusione. Ricca la partecipazione dei giovani studenti delle scuole napoletane alla kermesse culturale organizzata dalla redazione di NapoliTime, capitanata dal direttore Pasquale Vespa, in collaborazione con l'editore, l'Associazione Onlus "Ecomuseo del Mare e della Pesca dei Campi Flegrei". Una giuria di 130 giovani critici letterari, dopo un percorso cominciato ad ottobre 2015 e conclusosi oggi, ha decretato, con il proprio voto, lo scrittore vincitore della terza edizione del Premio. E' Marcello Riccioni

Finale “Premio Letterario NapoliTime” alla sua 3^ edizione con Striano, Salatiello, Pino Imperatore e De Giovanni

Il Premio Letterario NapoliTime alla sua terza edizione volge al termine con la Giornata di Premiazione. L'appuntamento è per lunedì 23 maggio 2016 presso la sala "Vesuvio" dell'Istituto Alberghiero Antonio Esposito Ferraioli di Napoli, per conoscere lo scrittore vincitore del Premio e i primi tre classificati tra gli studenti in gara nelle vesti di Giovani Critici Letterari Siamo pronti a festeggiare la conclusione di questa Terza Edizione del Premio Letterario NapoliTime insieme agli undici scrittori e con duecento studenti che hanno infiammato gli incontri con gli autori nelle tre tappe di avvicinamento alla finalissima. L'evento culturale è organizzato dalla nostra testata giornalistica e dal suo editore, l'Associazione Onlus Ecomuseo del Mare e della Pesca dei Campi Flegrei. Il Premio è patrocinato

Etica dell’impegno, tradizioni e vite precarie al Premio Letterario NapoliTime

Continuano gli incontri del Premio organizzato dalla nostra testata giornalistica. Un invito alla lettura rivolto alle giovani menti partenopee Napoli, 9 marzo - Vite precarie, ansia del quotidiano, tradizioni partenopee, editoria, giovani, scuola e "buona scuola", territori difficili, di frontiera, come tanti ne esistono nelle periferie delle nostre città. Ma siamo a Napoli. A Cavalleggeri d'Aosta, ed esattamente all'Istituto Comprensivo Gigante-Neghelli, dove con il nostro giornale abbiamo portato, anche quest'anno, un evento di approfondimento nell'ambito del Premio Letterario NapoliTime. 11 libri in concorso, 12 autori e dieci scuole di Napoli. Questi i numeri del concorso ma con un cuore pulsante: i giovani critici letterari che con il loro voto decreteranno il vincitore della terza edizione del Premio. Un incontro "tecnico", un confronto

Doppio appuntamento con la cultura culinaria: Ciro Salatiello e Antonella Clerici a Caserta per un assaggio speciale

Non solo libri in agenda oggi al Centro Campania: firma delle copie de “L’almanacco di Antonella” della Clerici ed assaggio della specialità culinaria Kepurp di Ciro Salatiello Questo pomeriggio alle 16,30 in piazza "Campania" presso il Centro Commerciale Campania di Marcianise, Antonella Clerici firmerà le copie del suo libro “L’almanacco di Antonella”, a seguire sempre all’interno del Centro Commerciale Campania, si terrà la degustazione del Kepurp dello chef Ciro Salatiello, autore de “In cucina con Ciro Salatiello, dalla prima colazione al dessert”. Salatiello da più di dieci anni è lo chef ufficiale della squadra del S.S.C. Napoli, presso il Marina di Castello Resort dove si occupa, sotto il controllo della squadra medica, dell’alimentazione dei calciatori del Napoli. Pioniere del Food cost, è

Il Premio Letterario NapoliTime alla sua terza edizione riparte da Scampia

Martedì 20 ottobre al teatro dell'ITI Galileo Ferraris a Scampia, per conoscere scrittori e studenti in gara e per la consegna ufficiale dei libri alle scuole. Il Premio è patrocinato dal Comune di Napoli e dalla Regione Campania Siamo pronti, si parte con il Premio Letterario NapoliTime, Terza Edizione 2015/16. Martedì 20 ottobre, alle ore 10,00, presso il Teatro dell’ITI Galileo Ferraris a Scampia, NapoliTime darà il via al Premio, patrocinato dal Comune di Napoli e dalla Regione Campania, in un incontro conoscitivo, con la presenza di tutte le scolaresche coinvolte nel progetto e di tutti gli autori concorrenti al Premio Letterario NapoliTime. Undici i libri in concorso, tra i cui autori si distinguono diversi nomi noti al grande pubblico, come Maurizio De

Ciro Salatiello, lo chef del Napoli Calcio tra i concorrenti del Premio Letterario NapoliTime

Occasione anche per parlare di sana alimentazione nelle scuole. Salatiello, inventore del Kepurp, cura da più di dieci anni il menù dei giocatori del Napoli al Marina di Castello Resort a Castel Volturno. La tradizione e la cultura napoletana la parola chiave con cui si presenta al Premio Letterario NapoliTime Il Premio Letterario NapoliTime annovera tra i concorrenti un altro nome noto, un autore particolare, con un libro che racconta Napoli in maniera diversa dal solito, ma che ha trovato il consenso della commissione organizzativa del Premio Letterario NapoliTime perché rappresenta un modo alternativo per trasmettere la cultura napoletana e le sue tradizioni ad una generazione giovanissima qual è la giuria del Premio, ovvero gli studenti partenopei. Ciro Salatiello, uno degli chef più rinomati

Ciro Salatiello, chef della SSC Napoli presenta il suo nuovo libro

Gli Ingredienti di una vita, la napoletanità in cucina Ciro Salatiello, cuoco della SSC NAPOLI presenta il suo nuovo libro giovedì 11 giugno alle 18 presso Eccellenze Campane, in Via Brin, a Napoli.  Gli Ingredienti di una vita, questo il titolo del libro edito da Alessandro Polidoro Editore, è un appassionante viaggio attraverso la cucina tradizionale napoletana vista con gli occhi dello chef. Molto più di un semplice libro di cucina o di un ricettario: il volume contiene un racconto fotografico della carriera professionale dell’autore, oltre a numerosi aneddoti e curiosità culinarie sui piatti della tradizione partenopea.  Alcuni documenti rinvenuti tra conventi e biblioteche danno un valore aggiunto a questo  libro che specialmente nei menu riscopre la bellezza delle pietanze e le