Carlo Rubbia alla Federico II per Memo4Europe

In rete l'Università degli Studi di Torino, la Sapienza Università di Roma, l'Università degli Studi di Napoli Federico II Una giornata dedicata all'Europa in un confronto generazionale che collega tutt'Italia. Memo4Europe è l'evento nazionale che mercoledì 27 febbraio metterà in rete l'Università degli Studi di Torino, la Sapienza Università di Roma, l'Università degli Studi di Napoli Federico II, insieme a migliaia di altri studenti delle scuole superiori di II grado. Tre incontri che si terranno in contemporanea dalle 9.30 alle 12.30, creando un unico grande dibattito condiviso tra le sale e trasmesso all'esterno in diretta. Il collegamento in streaming fra le tre sedi permetterà di confrontarsi e discutere sull'Europa di ieri, oggi e domani. La giornata vanta testimonial d'eccezione che dialogheranno con i giovani

Comitato di cittadini: soddisfazione e perplessità per l’inizio dei lavori per il tratto da piazza Mazzini a piazzetta Cariati

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa del Comitato Cittadino “Uniti X Corso Vittorio Emanuele”  “E’ da tempo che chiediamo al Comune di Napoli, un intervento risolutivo di rifacimento stradale e restyling - afferma il Presidente Ettore Ranieri - poiché troppi sono stati gli incidenti stradali ed è davvero inconcepibile il degrado ambientale a cui si è giunti lungo l’antica tangenziale di Napoli”. "C’è piazza Mercadante dimenticata, piazza Mazzini da riprogettare e la stessa piazza Cariati da risistemare, parcheggi da realizzare, etc.  (non si può pensare di migliorare la viabilità senza considerare gli incroci). "Già durante la conferenza, tenuta lo scorso aprile al Grand Hotel Parker’s, si è sottolineata l’importanza dell’arredo urbano, di un’illuminazione più efficiente, di aree a verde e di sosta delle autovetture

Euroscettici: l’Islanda ritira la candidatura per l’adesione all’UE

Lo stop alle trattative, iniziate nel 2009, è avvenuto attraverso una lettera alla Lettonia, paese che ha la presidenza di turno del Consiglio Ue. Sveinsson: “La prossima volta fate decidere ai cittadini” La notizia era già trapelata nei giorni scorsi e precisamente il 12 marzo ma ora è ufficiale e rimbalza su diversi organi di stampa italiani e internazionali: l'Islanda non farà parte dell'Ue (almeno per ora). Lo stop alle trattative, è avvenuto attraverso una nota alla Commissione Europea e alla Lettonia, il paese con la presidenza di turno del Consiglio europeo. Il ministro degli Esteri del governo islandese Gunnar Bragi Sveinsson, ha motivato tale decisione affermando “gli interessi dell'Islanda, si servono meglio fuori dall'Unione Europea”. In particolare, l'abbandono del progetto di adesione,

Nozze gay, il cardinale Sepe: che il sindaco si occupi delle buche stradali

L'arcivescovo di Napoli esprime il suo disappunto sulla disponibilità a trascrivere sul registro di stato civile del capoluogo partenopeo i matrimoni tra coppie omosessuali residenti in città Napoli, 2 giugno - Il sindaco Luigi De Magistris, dopo aver portato i saluti della città da lui rappresentata al Consiglio nazionale di Arcigay e aver riconosciuto Napoli come città de "confronto, dialogo e accoglienza", è stato "canzonato" dall'arcivescovo Crescenzio Sepe. Proprio durante il giorno in cui tutta la nazione celebra la festa della Repubblica, il cardinale Sepe ha affermato di non avere nulla contro i gay, ma si aspettava dal sindaco qualcosa di più concreto come la riparazione delle strade, sostenendo che a Napoli ci sarebbero provvedimenti più urgenti da mettere in atto. Nonostante le