Coronavirus: +80% farina, boom pane e pasta fatti in casa

A finire nel carrello della spesa degli italiani sono stati anche ingredienti tipici della pasticceria casalinga Con un +80% degli acquisti di farina è boom di pane, pasta e dolci fatti in casa per le famiglie italiane ma anche i tanti Vip costretti a rimanere tra le mura domestiche a causa dei limiti alla mobilità. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti su come sono cambiate le abitudini di spesa e consumo al tempo del Coronavirus. A finire nel carrello della spesa degli italiani – sottolinea la Coldiretti – sono stati anche gli altri ingredienti tipici della pasticceria casalinga come lo zucchero che fa segnare un aumento del 28% degli acquisti ed il latte Uht con cresce del 20%, nelle prime due

Coronavirus, 100mila mucche e maiali in zona rossa

A rischio la libera circolazione delle merci anche all’interno dell’Unione senza alcuna valida motivazione scientifica Con l’emergenza coronavirus sono circa 500 le aziende agricole e le stalle confinate insieme a centomila mucche e maiali negli undici comuni della zona rossa fra Lombardia e Veneto a causa dei provvedimenti restrittivi adottati in aree a forte vocazione agricola tra allevamenti, seminativi, vigneti, agriturismi e cantine. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti che denuncia anche speculazioni sui prodotti, dal vino all’ortofrutta, che vengono dai territori più colpiti dai contagi con effetti sociali, economici ed occupazionali. Nell’area rossa – sottolinea la Coldiretti – è necessario garantire una adeguata assistenza nelle stalle, alle strutture e agli animali, ma anche assicurare la disponibilità della forza lavoro

Smog, è allarme per inverno senza pioggia

Sconvolti i normali cicli stagionali viole sbocciate nei prati al nord mentre al sud gli alberi di pero A pesare sui livelli di inquinamento è l’alta pressione che staziona sulle regioni del nord in un inverno senza pioggia con l’ultimo mese di dicembre che è risultato il secondo più caldo dal 1800. E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base dei dati Isac Cnr, in relazione al nuovo allarme inquinamento nelle principali città italiane dove a partire dalla Capitale sono scattate le misure di limitazione del traffico. Il mese di dicembre – sottolinea la Coldiretti – ha fatto registrare in Italia una temperatura superiore addirittura di 1,9 gradi rispetto alla media del periodo di riferimento 1981-2010 con effetti rilevanti sull’ambiente dove sono stati

Epifania: oltre 3,5 mln di italiani al rientro, il bilancio delle feste

Città e località d’arte in cima alle preferenze degli italiani con il 48% seguite dalla montagna spinta dalla neve con il 38% Al rientro 3,5 milioni di italiani che hanno scelto di trascorrere il fine settimana dell’Epifania in vacanza con il lungo weekend della Befana che ha favorito le partenze che si sono aggiunte a quelle di coloro che erano fuori casa da Capodanno o addirittura da Natale. E’ quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che il bilancio delle feste di fine ed inizio anno conferma il trend positivo per viaggi e consumi. Sul podio delle destinazioni nelle vacanze salgono le città e le località d’arte con il 48% seguite dalla montagna spinta dalla neve con il 38% mentre il resto si

Calza della Befana appesa in 1 casa su 2

Elaborazione Coldiretti/Ixe’ per la Festa dell’Epifania Torna la tradizione della calza che viene appesa in quasi una casa su due (47%) mentre ad una minoranza del 13% la Befana porta altri regali ed il resto non festeggia anche perché non ha bambini in casa. E’ quanto emerge da una elaborazione Coldiretti/Ixe’ per la Festa dell’Epifania. Immancabili nella calza sono cioccolate, caramelle e carbone dolce ma la spinta verso una migliore alimentazione contagia anche la Befana e in molte famiglie – sottolinea la Coldiretti – tornano anche fichi e prugne secche, nocciole, noci e soprattutto biscotti fatti in casa. Non mancano iniziative per aiutare a riempiere la calza secondo le tradizione locali del territorio nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica. Anche se

Indagine Coldiretti/Ixe’: vacanze di Natale per 11,5 milioni di italiani, l’80% resta nei confini nazionali

Aumento del 9% rispetto allo scorso anno. Aumenta anche la spesa media di 459 euro per persona. In 800mila per Natale e/o Capodanno preferiscono l’agriturismo Quasi 11,5 milioni di italiani hanno deciso di trascorrere almeno un giorno fuori casa durante le festività natalizie con un deciso orientamento a rimanere in Italia, scelta quest’anno come meta dall’80% dei vacanzieri. E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ per le partenze nelle festività di Natale dalla quale si evidenzia un aumento del 9% rispetto allo scorso anno. A pesare sulle destinazioni - sottolinea la Coldiretti - sono i drammatici episodi di terrorismo internazionale che condizionano quest’anno la scelta delle vacanze di più di un italiano su cinque (20%) e tra questi 1/3 non andrà

Pasqua, Coldiretti traccia la mappa della tradizione dolciaria del Bel Paese: dal Veneto alla Sicilia un tripudio di sapori

Una maggioranza del 51% degli italiani non rinuncia al tradizionale uovo di cioccolato ma resistono i dolci della tradizione locale tipici della Pasqua La Coldiretti ha tracciato la mappa delle specialità pasquali lungo lo stivale, dalla scarcedda lucana alla pastiera napoletana, dal dolce salame dell’Emilia alla cassata siciliana, dalla torta pasqualina ligure alla ciaramicola dell’Umbria. Se tra i più piccoli ad essere preferite sono le uova di cioccolato, per le persone adulte la Pasqua è - sottolinea la Coldiretti - una ghiotta occasione per riscoprire sapori del passato conservati nelle specialità regionali preparate sulla base di ricette della tradizione e che nascondono spesso piccoli segreti familiari che le rendono inimitabili dai grandi marchi industriali. Si tratta - precisa la Coldiretti - di

Olio dalla Tunisia, Coldiretti: il made in Italy si difende quando si fa la spesa

L'olio di oliva al centro del dibattito della Coldiretti Dopo la mobilitazione, a Catania, di numerosi contadini scesi in piazza per difendere il prodotto agricolo italiano, ormai a rischio con l’entrata in scena di prodotti provenienti dall’Estero, Roberto Moncalvo, Presidente della Coldiretti, ha affermato: “Dopo che nel 2015 in Italia sono aumentate del 481% le importazioni dell’olio di oliva della Tunisia, per un totale di oltre 90 milioni di chili, è un errore l'accesso temporaneo supplementare sul mercato dell'Unione di 35mila tonnellate di olio d'oliva tunisino a dazio zero, per il 2016 e 2017.” Al centro dell’attenzione c’è “l’olio”. Con le varie agevolazioni, quasi l’intero import in Italia proviene dal paese africano. La grande preoccupazione, sottolineata dal Presidente della Coldiretti, è

Pomodoro San Marzano Dop e arte della pizza, Coldiretti chiede riconoscimento “made in Campania”

Dal formaggio senza latte alla libera denominazione dei vini, fino ad arrivare all'attacco al pomodoro San Marzano della Commissione europea Salerno, 23 febbraio - Tra Salerno e Napoli c'è una significativa ripartenza dell'agroalimentare della Campania. Coldiretti, ieri mattina a Salerno presso la sede della Provincia ha incontrato i sindaci dell'agro nocerino-sarnese e acerrano per la difesa del pomodoro San Marzano Dop. La sera stessa ha partecipato all'evento di Univerde e Associazione pizzaiuoli napoletani presso "Eccellenze Campane", che apre l'ultimo giro di boa verso il riconoscimento Unesco dell'arte della pizza. Due battaglie con un unico scopo: la valorizzazione del "made in Campania" come patrimonio inestimabile. "La battaglia per il San Marzano dop ha un valore economico e simbolico al tempo stesso. Appare del

Agriturismo al top nella scelta degli italiani: poca neve, voglia di tradizioni e paura di attentati nella scelta della meta

Vacanze di Natale: Coldiretti, l’aumento maggiore è in agriturismo con un +15% rispetto al 2014 Sempre più italiani preferiscono trascorrere le festività natalizie in agriturismo con un incremento stimato del 15%, soluzione rispetto allo scorso anno. E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ per le partenze di Natale. Si prenota all'ultimo momento sui siti specializzati o ci si affida al passaparola tra parenti ed amici. Un italiano su cinque trascorre almeno un giorno fuori casa a Natale preferendo rimanere in Italia. "La situazione generale - sottolinea la Coldiretti - spinge verso vacanze più brevi e più vicine a casa, ma anche verso vere scampagnate in giornata favorite dal clima insolitamente mite. A far scegliere l'agriturismo anche a Natale è certamente - continua

DiVino Jazz festival, musica e degustazioni di vini campani a Torre del Greco

Tre eventi tra jazz e dieta mediterranea a base di prodotti enogastronomici campani, in collaborazione con Coldiretti Napoli Tre serate con grandi nomi del jazz internazionale e laboratori del gusto dedicati alle eccellenze campane, nella villa vesuviana dove Giacomo Leopardi trascorse l’ultima stagione di vita, componendo il suo testamento poetico. Si terrà dal 4 al 6 settembre a Villa delle Ginestre di Torre del Greco (Napoli) l’undicesima edizione del Divino Jazz Festival, per la direzione artistica di Gigi Di Luca, abbinando ai concerti anche stand eno-gastronomici e momenti di approfondimento legati ai prodotti del territorio. Il festival, infatti, unisce due mondi apparentemente lontani accomunati dalla stesso interesse di riscoperta: il jazz e la dieta mediterranea. Un incontro tra l’armonia dell’accordo, del

Coldiretti: per il ferragosto 350mila italiani scelgono l’agriturismo e la tradizione culinaria regionale

Relax, percorsi naturalistici e programmi ricreativi oltre la buona cucina della tradizione regionale italiana alla base della scelta In 350mila hanno scelto di trascorrere il ferragosto in agriturismo per vivere giornate all'aria aperta all'insegna del relax e della buona tavola. La stima fatta dalla Coldiretti sottolinea appunto, come la scelta tenga in conto "l'opportunità di conciliare la buona tavola con la possibilità di stare all'aria aperta, avvalendosi anche delle comodità e dei servizi offerti" da parte dei vacanzieri. Ma se la cucina "è una delle ragioni principali per scegliere l'agriturismo, sono sempre più spesso offerti programmi ricreativi come l'equitazione, il tiro con l'arco, il trekking, ma non mancano attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici", è quanto sostiene la

Salvatore Molettieri è il nuovo presidente di Federpensionati Coldiretti Campania

Passaggio di consegne in Federpensionati di Coldiretti Campania: l'assemblea ha eletto il nuovo consiglio regionale e Salvatore Molettieri succede nel ruolo di presidente ad Antonio Gemito Avellino, 31 luglio - Salvatore Molettieri, originario di Montemarano (Avellino) e storico produttore vitivinicolo di Taurasi D.o.c.g., è il nuovo presidente di Federpensionati di Coldiretti in Campania. L'assemblea regionale ha eletto il nuovo consiglio e Molettieri, che ha tracciato un ponte con la sua esperienza di innovatore in Coldiretti fin dall'esperienza tra i giovani imprenditori, prende il posto dell'uscente Antonio Gemito (Benevento). Hanno partecipato ai lavori il presidente regionale Gennarino Masiello e il direttore Simone Ciampoli.  Il presidente Masiello ha sottolineato "il ruolo prezioso di Federpensionati, cerniera e memoria di Coldiretti nella guida dei cambiamenti, che i suoi associati