San Giorgio a Cermano. Nuova sede del Commissariato di Pubblica Sicurezza

Il Consiglio approva la convenzione per la costruzione nell'area Ex Insud Case San Giorgio a Cremano, 28 novembre - Nuova sede del Commissariato di Pubblica Sicurezza. Oggi in consiglio comunale è stata approvata dalla maggioranza la convenzione tra  l'amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, il Ministero degli Interni e l'Agenzia del Demanio per erigere ex novo il Commissariato di Polizia di Stato nell'area ex Insud Case, in via Manzoni. La struttura occuperà una parte dell'area di proprietà comunale e sarà interamente realizzata del Ministero degli Interni, con parcheggi interrati destinati alle vetture delle forze dell'ordine mentre, secondo la convenzione,  parte della superficie esterna resterà a servizio dei residenti e degli avventori dei locali e negozi della zona. Questa soluzione  è stata quella preferita dal

Poliziotta ferita a Bagnoli: Coisp, è bollettino di guerra

Catuogno: "diventa sempre più impossibile prestare servizio in queste condizioni" Poco dopo la mezzanotte di venerdì 16 dicembre, nei pressi dei locali della movida di Coroglio, proprio nel piazzale del commissariato di Bagnoli, un gruppo di giovani esplode alcuni fuochi di artificio per festeggiare un evento, da qui l'intervento degli agenti in servizio. Gli operatori della Polizia di Stato riconoscono ed identificano i responsabili che vengono condotti all'interno del commissariato. E' proprio in quel frangente che gli operatori si accorgono di un gruppo di almeno trenta persone intento a spingere il cancello della struttura con l'intenzione di entrare in commissariato. Per bloccare la folla che interviene un gruppo di agenti. Bilancio della serata, un ennesimo agente ferito, questa volta una donna

SIAP, sindacato italiano appartenenti Polizia: cittadini del Vomero considerati di serie “B”

La giurisdizione Commissariato “Vomero” aumenta e le risorse vengono tagliate, monte ore di straordinario assolutamente insufficiente COMUNICATO STAMPA Anche i cittadini del Vomero devono sapere che la Polizia napoletana ha pochissime risorse e  che le continue riduzioni, hanno reso il monte ore di straordinario del Commissariato  assolutamente insufficiente a fare fronte alle esigenze di un Ufficio che è “territoriale” e quindi “operativo”, per sua natura. Lo sconforto appare ancora più evidente quando si opera un raffronto tra il monte ore di straordinario del Commissariato “Vomero” e quello attribuito agli altri Commissariati cittadini e distaccati, nonché agli Uffici della Questura. Infatti dato per scontato che ciascun Commissariato e Ufficio risulti assegnatario di un numero di dipendenti congruo e commisurato alla propria giurisdizione, è semplice constatare

35enne vittima di stalking, perseguitata dall’ex e dai genitori di lui

Portici - Dopo aver deciso di lasciare il ragazzo con cui aveva una storia da due anni perché "morboso", la 35enne di Portici (Napoli) è stata vittima di stalking familiare. Ex ragazzo e genitori di lui infatti, dopo la rottura hanno iniziato a perseguitarla. Pedinamenti e comportamenti persecutori, sono stati denunciati dalla vittima in tre occasioni e mettono in luce quanto la famiglia di lui spingesse la ragazza al riconciliamento: l'ex fidanzato, infatti, spesso era in compagnia del padre che anche solo, avrebbe pedinato la donna. Anche la madre dell'ex ha effettuato telefonate continue con toni minacciosi per convincere la giovane a ritornare con il figlio. La vittima ha potuto trovare un po' di pace solo ieri sera, dopo che gli agenti