Terra dei Fuochi, continua il presidio dei consiglieri regionali Cinque Stelle, che ricevono la visita di Di Maio

Il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, ieri sera è andato a trovare i consiglieri regionali pentastellati, in presidio all'esterno della sede del Consiglio regionale della Campania, al Centro Direzionale di Napoli Napoli, 23 luglio – “Facciamo un grande tavolo con tutti coloro che si stanno occupando di Terra dei Fuochi. Se lo facciamo noi ci dicono: chi vi credete di essere, sono cose che deve fare il Governo centrale o della Regione. Non lo fanno loro e ci dicono che 'siamo qualunquisti'. Allora mettiamoci d'accordo, c'è tutta la volontà di lavorare insieme per l'emergenza Terra dei Fuochi, però ci dovete dire cosa volete fare”. Lo ha affermato il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, durante la visita di ieri sera

No ai cementifici per smaltire i rifiuti. Bocciato il Decreto Clini. E l’Italia può tirare un sospiro di sollievo.

L’11 febbraio scorso la Camera dei Deputati non ha avallato il Decreto Clini, redatto dal Ministro per l’Ambiente Clini che prevede di smaltire i rifiuti, o meglio, i combustibili solidi secondari (CSS) nei forni dei cementifici italiani. Il provvedimento, il 16 gennaio scorso, aveva avuto invece l’approvazione della Commissione Ambiente al Senato, approvato a camere sciolte in tutta fretta in vista delle prossime elezioni, in una riunione di appena 50 minuti. In piena campagna elettorale il Ministro Clini non molla la presa, continuando a spingere per l’approvazione della proposta legislativa. L’approvazione al Senato del 16 gennaio aveva ulteriormente indignato tutte le associazioni nazionali e i comitati locali che si sono mobilitati con lo scopo di sensibilizzare le coscienze sui rischi a cui si

Marco Russo, Presidente della Commissione Ambiente intervistato da NapoliTime: “non c’è sinergia tra istituzioni locali e ASIA”.

Venerdì 1 febbraio, dopo la riunione del Consiglio della X Municipalità, alla quale è stato invitato il Presidente della Commissione Ambiente, Marco Russo, abbiamo rivolto a lui qualche domanda sul tema ambientale. Cosa sta facendo il comune di Napoli riguardo le tematiche ambientali? "Stiamo effettuando uno screening di tutte le municipalità al fine di avere un quadro completo delle criticità, per dare una priorità agli interventi più urgenti." Quali le azioni che state intraprendendo? "Abbiamo avviato una campagna di ascolto delle commissioni consiliari con la raccolta delle informazioni relative ai vari territori con le loro specifiche problematiche. Ho proposto una riunione settimanale per seguire gli interventi da effettuare per le varie municipalità, in modo da potermi attivare con le specifiche competenze degli uffici comunali. Il