Mascherine in dono dalla Comunità cinese a Napoli

Direttore generale ASL Ciro Verdoliva, sono gesti concreti, sentire sostegno comunità aiuta Napoli, 21 marzo - Questa mattina la comunità cinese della Campania ha voluto far sentire la sua vicinanza a tutti i cittadini di Napoli, medici, infermieri e operatori sociosanitari in primis, e lo ha fatto con un gesto concreto. "Ci hanno donato 1.000 mascherine FFp2, 3.000 mascherine chirurgiche e 20 taniche da 5 litri ciascuna di gel disinfettante", rende noto il direttore generale ASL Ciro Verdoliva. "Al Loreto Mare, oggi deputato in maniera specifica all'emergenza Covid-19, la comunità Cinese della Campania ha inoltre donato 500 mascherine FFp2, 2.000 mascherine chirurgiche e 15 taniche da 5 litri ognuna di gel disinfettante - aggiunge - Sono gesti molto concreti, e questo è

Napoli, Coronavirus: flash mob di solidarietà al popolo cinese

Il sindaco de Magistris: "Napoli non gira le spalle" Napoli, 14 febbraio - È stato sistemato, tra i lupi dell'installazione "Wolves coming" dell'artista cinese Liu Ruowang, in occasione del flash mob di solidarietà al popolo cinese e alla comunità cinese presente a napoli, un piccolo albero con lanterne rosse. "Napoli non gira le spalle e lo sguardo a chi è in difficoltà, ed esprimiamo assoluta solidarietà e vicinanza alla comunità cinese partenopea e italiana e a tutto il popolo cinese che sta vivendo un momento molto difficile. Bisogna dire no al razzismo sanitario che è indegno"- queste le parole del sindaco Luigi de Magistris. Hanno partecipato alla manifestazione alcuni cittadini cinesi, tra cui Wu Zhiqiang presidente della comunità a Napoli, che ha

Capodanno cinese, a Napoli il flash mob di bambini italiani e asiatici del Coro Mulan

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Culturale Ciao Cina in partnership con l’agenzia Livecode e con l’Accademia Musicale Caruso e gode del patrocinio morale del Comune di Napoli In occasione del Capodanno Cinese il prossimo venerdì 16 febbraio, a Piazza del Gesù a Napoli alle ore 17:00 un coro composto da bambini italiani e cinesi (coro Mulan) in abito tradizionale sarà protagonista di un flash-mob sulle note di canzoni tipiche partenopee e orientali. Il flash-mob rientra nella mission di Ciao Cina, associazione culturale attiva da diversi anni a Napoli con l’obiettivo di favorire la conoscenza e lo scambio tra la comunità cinese all’ombra del Vesuvio e i partenopei. “Le due comunità – spiega il presidente dell’associazione Jun Qin – sembrano sempre troppo distanti. In realtà sono tantissimi i cinesi a Napoli ormai parte attiva del tessuto sociale, e ancora troppo poco si conosce della loro cultura e