Napoli: sequestrate 9 tonnellate di “bionde” per un valore di 2 mln, scoperto nuovo sistema di contrabbando

Merce proveniente dalla Romania con destinazione Libia Napoli, 14 agosto - Nove tonnellate di sigarette di contrabbando per un valore complessivo di 2 milioni di euro sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza di Napoli che ha arrestato due persone. Scoperto un nuovo sistema di smercio: sfruttando la possibilità di far transitare sul territorio dell'Ue e quindi dell'Italia tabacchi lavoratori esteri in regime di sospensione di imposta, a causa dell'esportazione verso Paesi extra Ue, l'organizzazione aveva pianificato una fittizia operazione di spedizione. La merce, dopo essere giunta dalla Romania a bordo di un container sarebbe stata imbarcata presso il porto di Salerno con destinazione quello di Misurata in Libia. Tale espediente avrebbe consentito di evitare che, in caso di ispezione in territorio italiano,

Antiracket, FAI: denunciare il pizzo e diventare “consumatori critici” per combattere la camorra

La FAI al liceo statale Margherita di Savoia per la settimana di autogestione. Obiettivo: contrastare la camorra attraverso la denuncia del pizzo "L'unione fa la forza", sembra una frase fatta ma non lo è, e può testimoniarlo la FAI (Federazione Antiracket Italiana), associazione che opera in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia e che da ben 25 anni aiuta commercianti ed imprenditori a lottare contro la criminalità organizzata, ma anche lo stesso vice Presidente Rosario D'Angelo, imprenditore edile e geometra che dopo aver subito estorsioni a suo carico ha deciso di denunciare e di riprendersi, così, la sua dignità in collaborazione con tutti coloro che lo hanno sostenuto. Così come i 212 commercianti calabresi o i 551 campani, i 262 pugliesi o ancora i ben 1052 commercianti

Contrabbando, arrestate quattro persone tra cui due finanzieri

Ci sono anche due finanzieri infedeli, che avrebbero gestito il commercio di tabacchi esteri  con dipendenti del porto, tra le quattro persone arrestate nel corso di un'operazione contro il contrabbando di sigarette al porto di Salerno. Il blitz è stato condotto dai militari del Nucleo di polizia tributaria di Napoli e del gruppo di Salerno sotto il coordinamento della Dda della procura della Repubblica di Salerno Salerno, 13 ottobre - I militari della Guardia di Finanza di Salerno e del Gico di Napoli hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, emessa dal gip di Salerno, a carico di 4 indagati per contrabbando di sigarette all'interno del porto commerciale di Salerno. In manette anche due finanzieri infedeli distaccati presso il porto di via Ligea, dove avveniva l’introduzione

Caserta: Gdf sequestra oltre 260 mila litri di gasolio contrabbandato

Dopo alcuni controlli da parte delle Fiamme gialle scoperti 260 mila litri di gasolio contrabbandato L'indagine nasce da un controllo effettuato su un autoarticolato risultato sospetto e intercettato all'uscita dell'autostrada di Napoli nord. Nel controllo del veicolo trovati 26mila litri di gasolio in 26 contenitori di polietilene da mille litri ciascuno. Data l'assenza di documenti che potessero far risalire all'origine e al destinatario del prodotto, il veicolo è stato sequestrato e il responsabile denunciato. I militari durante i controlli hanno trovato dei post it e diversi appunti con i nomi di varie località. Nei controlli successivi si è arrivati ad individuare il deposito in provincia di Vicenza dove veniva stoccato il gasolio di contrabbando proveniente dall'est Europa. Il deposito è stato controllato in collaborazione

SOS Tabacco Minori, Napoli contro il contrabbando di sigarette e l’accesso dei minori al fumo

Lanciato il progetto “SOS Tabacco Minori” per la tutela contro il fumo illegale Il 26 maggio a Palazzo San Giacomo  si è tenuta la conferenza stampa per il lancio della campagna “SOS Tabacco Minori”, promossa dal Moige – movimento genitori con FIT – Federazione Italiana Tabaccai, per tutelare i minori dal fenomeno dell’illecito. Alla conferenza, moderata dal giornalista Sky Alessio Viola, hanno partecipato: Enrico Panini (Assessore al Lavoro e alle Attività produttive del Comune di Napoli), Maria Rita Munizzi (Presidente nazionale Moige – movimento genitori), Francesco Marigliano (Presidente Sindacato Provinciale Tabaccai – FIT Napoli) e Giuseppe Furciniti, (Tenente Colonnello della Guardia di Finanza e Comandante del G.I.C.O. di Napoli). Nel corso dell’evento sono stati presentati gli allarmanti dati sull’accesso dei minori al fumo illegale, dai quali

Contrabbando di sigarette, maxi sequestro a Casalnuovo per un valore di 1,5 milioni di euro

Circa nove tonnellate di materiale ritrovato in un deposito blindato, denunciata locataria dell'immobile Napoli, 17 dicembre - Trovato a Casalnuovo, in provincia di Napoli, un deposito murato e blindato contenente circa 9 tonnellate di sigarette estere di contrabbando. Il valore del materiale ammonta a 1,5 milione di euro ed è stato immediatamente sequestrato dalla Guardia di Finanza di Casalnuovo. Il deposito ha una superficie di circa cinquecento metri quadrati e le sigarette erano disposte in centinaia di casse da dieci chilogrammi l'una. L'immobile è stato sequestrato e la locataria, una prestanome che ignorava completamente l'esistenza del deposito, è stata denunciata in stato di libertà per contrabbando. Le indagini hanno permesso di giungere all'immobile seguendo a ritroso l'iter delle sigarette. Le Fiamme Gialle

Contrabbando: tabacco, in UE un affare da 11 miliardi l’anno

Coinvolte circa 150mila persone. esperti a confronto a Napoli con la Fondazione Coldiretti, osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e nell’agroalimentare Un giro di affari, ogni anno, tra gli otto e gli undici miliardi di euro che vede protagoniste, in tutti i Paesi dell'Unione Europea, tra le 100mila e le 150mila persone: queste sono le cifre dell'affare del traffico illecito di tabacco in Europa. Sigarette illegali che finiscono per essere vendute con gravi danni per l'erario, a causa dell'elusione dei dazi doganali, e del sistema produttivo, ma che finiscono per rappresentare anche un serio pericolo per  la salute dei consumatori, in quanto sfuggono ad ogni controllo. Sono i dati dello studio “Transcrime EU Outlook” sul commercio illecito dei prodotti del tabacco in Italia 

Contrabbando gasolio, 19 agli arresti domiciliari. Sventato traffico di autocisterne camuffate provenienti dai paesi dell’est

Associazione per delinquere radicata in Campania e finalizzata al contrabbando di gasolio. Eseguite 19 ordinanze di arresti domiciliari Napoli, 30 aprile - I militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Firenze, con il personale della Polizia Stradale di Firenze, hanno dato esecuzione a 19 ordinanze di arresti domiciliari emesse, su proposta del sostituto procuratore di Prato, Antonio Sangermano, dal Gip presso il Tribunale di Prato, Luca D'Addario, nei confronti di altrettanti soggetti facenti parte, a vario titolo, di una associazione per delinquere radicata in Campania e finalizzata al contrabbando di gasolio importato dall'estero ed immesso in consumo in Italia in evasione d'imposte. Si tratta di un gruppo criminale organizzato, transnazionale, che si approvvigionava del carburante presso fornitori della