Il cortometraggio “Siamo solo piatti spaiati” diventa Talk Show e coinvolge il pubblico

Dal libro al cortometraggio, “Siamo solo piatti spaiati” diventa un talk show con un dibattito interattivo dal palco del Teatro Troisi di Napoli, il 22 febbraio 2020. Oltre a ospiti esclusivi dello spettacolo e dei social, sarà presente parte del cast, tra esordienti e professionisti per C1V Film, spin off di C1V Edizioni Sabato 22 febbraio alle ore 16:30, al Teatro Troisi, il gioiello del quartiere Fuorigrotta di Napoli, si terrà la prima proiezione pubblica, al di fuori del circuito festivaliero, di Siamo solo piatti spaiati, realizzato dall’Associazione Culturale C1V, in collaborazione con C1V Film, emanazione della casa editrice romana di Cinzia Tocci. All’anteprima seguirà il Talk Show con nove ospiti. Lo spettacolo, ideato da Cinzia Tocci, editrice e produttrice, con la

Cinema e Giornalismo si incontrano a MusicalMuto

Lunedì 21 ottobre, ore 15 (incontro su Cinema, Informazione e Deontologia) e ore 18,30 (proiezione corti finalisti MusicalMuto) Teatro Salvo D'Acquisto (via Morghen, Napoli) Giornalismo e Cinema si incontrano a MusicalMuto, primo Festival internazionale di cortometraggi da musicare dal vivo, promosso dall'UNM, Unione Musicisti e Artisti Italiani. Grazie alla sinergia con l’Ordine dei Giornalisti della Campania, lunedì 21 ottobre, a partire dalle ore 15, presso il Teatro Salvo D’Acquisto di via Morghen (Vomero – Napoli), giornata dedicata a “Cinema, Informazione e Deontologia). Si parte con il corso deontologico di aggiornamento professionale (6 crediti formativi), un format innovativo che già da due anni presenzia ai Festival del cinema più rinomati di Napoli e provincia. Tra gli obiettivi, c’è quello di sottolineare l’importanza dell’etica e della

È online il nuovo cortometraggio “Che ore sono?” liberamente ispirato all’opera teatrale di Beckett, “Aspettando Godot”

L'opera è di Gaetano Ippolito, location il Castello Medievale di Cancello Scalo nel Comune di S. Felice a Cancello e l’Acquedotto vanvitelliano, i cosiddetti Ponti della Valle di Maddaloni https://vimeo.com/247449375 La sceneggiatura di "Che ore sono?" è scritta dallo stesso Ippolito in collaborazione con le scrittrici Carla D’Alessio e Marilena Lucente sul tema dell’attesa della felicità e della solitudine come conseguenza dell’incomunicabilità. Il film breve racconta la storia di una coppia che si muove in scenari surreali fuori dal tempo, dove si attende un ipotetico “Lui” che deve arrivare per dare una svolta alla vita dei due personaggi. La coppia porta con se solo una valigetta da scambiare con “Lui” in cambio della felicità. L’attesa è l’occasione per tirare fuori le proprie ansie e

L’Ulisse dei ristretti della Casa Circondariale di Arienzo diventa un cortometraggio

“Nostos” è il nome del progetto dell’Associazione Athena attivato presso la Casa Circondariale di Arienzo, ispirato al “tema” dell’Odissea Arienzo - Nell’opera omerica Nostos significa “ritorno a casa”, e Ulisse ritorna ad Itaca dai propri cari “Cambiato”. Il cambiamento è alla base del ritorno. È necessario ritornare nel proprio mondo cambiati. Questo è il messaggio su cui i ristretti della Casa Circondariale di Arienzo devono lavorare, perché il ritorno è vicino, e presto saranno restituiti alla società civile, perché come è noto, l’Istituto Penitenziario di Arienzo è una struttura di fine pena. Gli educatori e i responsabili dei laboratori hanno selezionato i ristretti che parteciperanno al progetto. L’idea progettuale è articolata con un Laboratorio di sceneggiatura, finalizzato alla stesura di un testo

MalaMènTi, il corto girato interamente con telefonino al Napoli Film Festival

Non si arresta il successo di MalaMènTi che ora è in concorso alla 19esima edizione del Napoli Film Festival,​ tra i 37 titoli di Schermo Napoli Corti a cura di Giuseppe Colella Reduce dalla partecipazione alla Settimana Internazione della Critica di Venezia 74', è stato premiato durante il festival come "Miglior Film del Mediterraneo” dall’Unione Nazionale Cronisti Italiani in occasione del XV International Journalism & Arts Award 2017 con la seguente motivazione: "per aver denunciato con ironia, ritmo e humor nero le radici dei malesseri delle periferie mediterranee, dal fanatismo alla manie di protagonismo della nostra società fini al delirio della violenza delle mafie come strumento di morte e patologia della sopravvivenza. Il tutto con la tecnologia del cellulare e con gli sfondi

Il cortometraggio MaLaMèNTI in anteprima a Venezia 2017

Film sperimentale a basso budget di e con Francesco Di Leva Francesco Di Leva, Adriano Pantaleo e Antonella Di Nocera sono orgogliosi di segnalare che il film è stato selezionato e verrà presentato in anteprima alla 32^ Settimana Internazionale della Critica (SIC) sezione autonoma e parallela organizzata nell’ambito della 74^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia (30 agosto - 9 settembre). E’ dall’unione di intenti di Terra Nera, la nascente società di produzioni napoletana di Francesco Di Leva e Adriano Pantaleo, con Parallelo 41 di Antonella Di Nocera, storica cooperativa di produzione e promozione del cinema radicata sul territorio, che nasce il film cortometraggio MaLaMèNTI di e con Francesco Di Leva. Film sperimentale a basso budget, con una scrittura originale, l’idea del corto nasce dall’esigenza di raccontare la società e la criminalità organizzata

“La Consegna” partecipa all’Ischia Film Festival, presentazione nella nuova sezione “Scenari Campani”

Regia di Vincenzo Peluso – Sceneggiatura di Annavera Viva.  Con l’attore Patrizio Rispo nel ruolo del protagonista Vincenzo Ammaturo. Presentazione del cortometraggio giovedi 29 giugno, ore  21.15 Da quest’anno ha una nuova sezione l’Ischia Film Festival, si intitola “Scenari campani”, come vetrina delle migliori produzioni cinematografiche regionali, dando l’opportunità a lavori di qualità di essere ammirati da un pubblico di addetti ai lavori. Così il cortometraggio “La Consegna” sarà proiettato giovedi 29 giugno, a Casa del Sole, alle ore 21.15 e potrà essere visto in anteprima. Si tratta dell’ultimo lavoro scritto da Annavera Viva, l’autrice salentina che di Napoli ha fatto il suo set d’ispirazione e ambientazioni sempre nuove, questa volta per un cortometraggio, dopo il successo dei gialli Questioni di

“I corti sul lettino cinema e psicoanalisi” al via la IX Edizione concorso di cortometraggi

Si svolgerà dal 21 al 23 settembre e dalle ore 18.00 alle 20,00 al PAN, la IX  Edizione  del concorso di Cortometraggio ideato e diretto da Ignazio Senatore, psichiatra e critico cinematografico Il concorso ha annoverato negli anni passati, come presidenti di giuria, Roberto Faenza, Giuseppe Piccioni, Marco Risi, Ettore Scola, Alessandro Haber, Alessandro D’Alatri, Giogiò Franchini e Mimmo Calopresti. Nel corso delle diverse edizioni sono state premiate, come migliori attrici Cristiana Capotondi, Valeria Solarino, Donatella Finocchiaro, Claudia Pandolfi, Teresa Saponangelo e come migliori attori Giuseppe Battiston, Neri Marcorè e Rolando Ravello. Sono stati proiettati, inoltre, corti che si avvalevano nel cast di attori del calibro di Roberto Herlitzka, Maurizio Casagrande, Alessandro Haber, Nino Frassica,  Giulio Colangeli, Enrico Beruschi, Andrea Roncato e di

Very Christmas, il corto natalizio de Gli Scusateci

Una vera storia di Natale è un progetto indipendente, low-budget e carico di professionalità, significato ed ironia https://www.youtube.com/watch?v=vivF_YyHaII Un cortometraggio realizzato da Gli Scusateci, film-makers napoletani, in occasione delle imminenti festività natalizie. Una sfida all’ultimo addobbo tra due condomini, interpretati da Antonio Esposito (autore e regista del corto) e Adriano Di Dio, su chi riesca ad addobbare casa in modo più sfarzoso ed originale: si parte dal semplice acquisto di un trenino da mettere sotto l'albero, fino ad arrivare all'ingaggio di un vero e proprio gruppo rock, i THE CLIP, che suonano tutto il giorno canzoni natalizie a comando, e di un improbabile Babbo Natale con il suo elfo rubati al semaforo sotto casa (interpretati da Pietro Maglione e Federica Maglione). Tentano di fermare quest’assurdo duello

Bellafronte, una favola in corto. Un omaggio alla ricchezza culturale del Sud

Una piccola favola dedicata agli infiniti significati dell’amore, diretta dai registi napoletani Andrea Valentino e Rosario D’Angelo. Antonio Fiorillo, già noto per Benvenuti al Sud, protagonista del corto prodotto da Labirinto Visivo Bellafronte è un cortometraggio ambientato tra le Dolomiti lucane (Albano di Lucania) e il paese calabrese di Nocera Terinese, territorio che fu colonia dellaMagna Grecia.  La produzione è curata da Labirinto Visivo, factory con sede a Potenza, e con una sede operativa a Frattamaggiore, in provincia di Napoli. Il soggetto e la regia del film sono a cura di Andrea Valentino e Rosario D'Angelo, mentre la sceneggiatura è firmata da Damiano Brogna. Bellafronte è una favola. Un racconto grottesco e poetico che forse vuole semplicemente rispondere alla vecchia domanda sul significato dell’amore,

Al via il festival “G Awards 2016”, concorso per videomakers

L'evento si terrà dal 17 al 19 novembre al PAN di Napoli Napoli, 13 novembre - G Awards è un progetto che nasce dall'iniziativa di un giovanissimo socio junior dell’associazione TempoLibero, Giammarco Caccese, uno studente liceale napoletano che da cinque anni a questa parte promuove questo premio cinematografico utilizzando web e social network per diffondere la competizione che quest’anno vede coinvolti video e corti provenienti anche da Stati Uniti e Giappone. "I G Awards sono nati per far conoscere al pubblico il mio primo cortometraggio girato solo con lo smartphone e con tanta fantasia! - racconta Giammarco Caccese -. Ho quindi pensato di bandire un concorso per mettermi in gioco con altri videomaker. "G" ovviamente è l'iniziale del mio nome e "awards" (premi

FILMaP: Ylenia Azzurretti vince il festival internazionale A Corto di donne con una storia dal quartiere Sanità

Allieva degli Atelier di cinema del reale di FILMaP, vince il premio come Miglior Cortometraggio italiano Una “piccola” grande vittoria in casa Arci Movie. Ylenia Azzurretti, allieva del primo biennio di FILMaP, vince il Premio speciale come miglior cortometraggio italiano nell’ambito della nona edizione del Festival internazionale di cortometraggi al femminile, A corto di donne che ha visto gareggiare, nelle 4 diverse categorie, ben 39 cortometraggi selezionati tra le oltre 700 opere iscritte da 70 paesi di tutto il mondo. “Cristian Diorio” è il titolo del corto (realizzato nel 1° Atelier di cinema del reale di FILMaP) che ha regalato la vittoria alla napoletana, un piccolo film che racconta la storia di due anziane guantaie del quartiere Sanità. Nel frattempo, giovedì 21 luglio,

Pompei Eternal Emotion di Corsicato alla Festa della Musica

Per la prima volta il cortometraggio del regista Pappi Corsicato sarà proiettato nella città moderna Il cortometraggio “Pompei Eternal Emotion” di Pappi Corsicato sarà proiettato (ore 21) nell’ambito della “Festa della Musica” in programma martedì 21 giugno a Pompei: spazio anche al cinema d’autore, dunque, nella kermesse di musica, danza, teatro che ospiterà (dalle 18,30 alle 24)  circa 100 artisti sul palco di piazza Bartolo Longo, in una maratona artistica no-stop Premiato lo scorso 10 giugno come Best Documentary 2016 al New Media Film Festival di Los Angeles e reduce dalla presentazione allo Short Film Corner del Festival del Cinema di Cannes 2016, il filmato per la prima volta sarà proiettato nella Pompei moderna, in esclusiva per la “Festa della Musica”. Dedicato

Un’altra storia di Gabriele Pignotta è il corto vincitore del Social In The School 2016, premiato a Vico Equense

Premiato dai giovani studenti, a Vico Equense si è svolto l'evento finale del progetto che ha coinvolto 20mila studenti della Provincia di Napoli Vico Equense, 3 giugno - Si è svolto lunedì scorso a Vico Equense (NA), presso la Sala De Filippo del Complesso Monumentale S.S. Trinità e Paradiso, l'evento finale di premiazione della quarta edizione del progetto Social In The School, promosso dal Social World Film Festival, Mostra Internazionale del Cinema Sociale, sostenuto dalla Consulta Provinciale degli Studenti di Napoli e realizzato in collaborazione con l'Associazione Italiana Genitori. Il progetto ha coinvolto 20mila studenti di 13 istituti secondari di II grado della Provincia di Napoli, che hanno visionato i 5 cortometraggi in concorso per la selezione Social Smile del Social World