Costa Concordia: Schettino resta libero, nessun pericolo di fuga

Il Tribunale del Riesame di Firenze respinge l'appello dei pm, non c'è pericolo di fuga. "L'appello aveva punti deboli", dichiarano i legali di Schettino Il capitano Schettino resta in libertà. Respinta dal Tribunale del Riesame di Firenze la richiesta di arresto della Procura di Grosseto. I pm portano avanti la tesi

16 anni a Schettino ma niente galera, una sentenza che delude tutti

Negato il ruolo di comandante di nave per 5 anni. Si batterà per dimostrare la sua innocenza Condanna a 16 anni per il comandante del disastro della nave Concordia. Respinta la richiesta di arresto in carcere. Schettino resterà a piede libero.  La pena inflittagli, 1 anno di condanna per abbandono di incapaci, 5 anni per

Schettino vince causa civile, Costa Crociere pagherà il suo legale

Decreto ingiuntivo di 26.000 euro come rimborso delle spese legali Il Tribunale di Torre Annunziata (Napoli) ha emesso decreto esecutivo per 26.000 euro in favore del comandante Francesco Schettino. Schettino, imputato nel processo del naufragio della Costa Concordia che causò la morte di 32 passeggeri, vince la causa civile contro la compagnia di navigazione Costa

Turismo all’isola del Giglio. Lavori in corso, al via il progetto per la rimozione della nave Costa Concordia.

Al Giglio, un manifesto affisso sulle porte delle attività commerciali e nelle strade principali, invita a compiere il giro dell'Isola e scoprire la bellezza dei fondali marini. Le escursioni intorno alla nave Costa Concordia, sono possibili mantenendo una distanza di 150 metri e senza effettuare soste. Un'iniziativa, questa, fortemente voluta dai