Crisi di governo, Conte si dimette. Nel discorso al Senato duro attacco a Salvini

Il premier durante le comunicazioni al Senato: “Salvini ha compromesso interessi nazionali in cambio dei suoi”. E ancora: “I comportamenti del ministro Salvini rilevano scarsa responsabilità istituzionale e grave carenza di cultura costituzionale”. Al termine della giornata il premier è salito al Colle per dimettersi “La crisi in atto compromette l’azione

#VentiRighe – Bassa pressione sui cieli dell’Italia e a prescindere dal clima invernale nuvole minacciose

Santa pazienza Invocate la benedizione di San Polino da Nola, protettore della pazienza e pregatelo di fornirvene a sufficienza  per sopportare l’elencazione dei gruppi che affollano il Parlamento del  nostro Paese. Offrite al santo un fioretto e in cambio chiedete che vi assista la calma olimpica mostrata dall’esimio presidente della Repubblica

Crisi di Governo, Paolo Gentiloni presidente incaricato

L'ex ministro degli Affari esteri dell'esecutivo Renzi accetta con riserva l'incarico esplorativo conferitogli dal Presidente Mattarella Roma, 11 dicembre – “Ringrazio il presidente della Repubblica per l'incarico che mi ha conferito: è un alto onore che cercherò di svolgere con dignità e responsabilità: il quadro ampio e articolato delle consultazioni sarà

Crisi di governo, terminata la prima giornata di consultazioni al Quirinale: tre le principali ipotesi per il nuovo esecutivo

Nessuna dichiarazione ufficiale al momento. Sempre viva l'ipotesi Renzi-bis Roma, 8 dicembre – È terminata oggi alle 19.30 la prima giornata di consultazioni al Quirinale. Oggi sono stati ascoltati nell'ordine il presidente del Senato Pietro Grasso, la presidente della Camera Laura Boldrini e il Capo dello Stato emerito Giorgio Napolitano. La

E’ crisi di Governo, Letta impallinato dal fuoco amico

La Direzione Pd approva il documento proposto da Renzi ed apre la crisi di governo, Letta presenterà le dimissioni in mattinata. Civati: "Letta come la giraffa dello zoo di Copenaghen" Roma, 14 febbraio - La direzionenazionale del Partito Democratico ha ieri approvato, con 136 voti a favore 16 contrari e due astenuti, il

Berlusconi apre la crisi di Governo. Ennesimo tentativo per un salvacondotto politico o elezioni anticipate?

Roma, 29 settembre – Nel pomeriggio di ieri il leader del Popolo della Libertà, Silvio Berlusconi, ha diffuso un comunicato nel quale invitava gli esponenti del suo partito a vagliare l’ipotesi delle dimissioni collettive: "Per non rendere complice il Popolo della Libertà, di una ulteriore odiosa vessazione imposta dalla sinistra