Debito Cr8, arrivano i fondi al Comune di Napoli

Il sindaco de Magistris: “È un atto dovuto, Gentiloni persona leale e corretta” Napoli, 12 maggio – Si avvia a conclusione la vicenda legata al debito del Comune di Napoli con il Consorzio ricostruzione otto (Cr8). Debito che era stato contratto dall’allora commissario al sisma del 1980 e che è cresciuto

Comune di Napoli, si allontana lo spettro del dissesto finanziario. Il sindaco de Magistris: “Trovato accordo su Cr8”

Accordo tra Governo e Amministrazione comunale per saldare i debiti nei confronti del Consorzio Cr8 Roma, 15 marzo – Il Comune di Napoli allontana lo spettro del dissesto finanziario. Quest'oggi a Roma, nel corso dell'incontro tra vertici del Governo e Amministrazione cittadina, è stato trovato l'accordo per saldare i debiti maturati

De Magistris su Facebook: “Con autonomia e cooperazione raggiunti risultati importanti”

Ma il sindaco di Napoli avverte: “I problemi sono ancora tanti e l'affanno economico-finanziario di un'eredità debitoria devastante non ci aiuta” “Autonomia della città e cooperazione istituzionale ai massimi livelli: abbiamo raggiunto obiettivi importanti, siamo credibili e rispettati senza rinunciare alla nostra identità e dignità”. Lo ha scritto il sindaco di

De Magistris: “Misureremo la cooperazione del Governo dai fatti”

Il sindaco: “Sul Patto per Napoli il livello di cooperazione è molto positivo. Ci attendiamo risposte importanti sugli Enti Locali, sul piano di riequilibrio della città di Napoli, sull'avanzo libero della Città Metropolitana, sul Cr8 e su Bagnoli”. De Vincenti: “de Magistris dovrebbe ringraziare il Governo” Napoli, 14 aprile – “Misureremo

Sale di 33 miliardi il debito pubblico nel 2015

Bankitalia rileva, al 31 dicembre, il debito delle amministrazioni pubbliche che è stato pari a 2.169,9 miliardi. A fine 2014 il debito ammontava a 2.136,0 miliardi (132,4 per cento del Pil) L’aumento del debito (33,8 miliardi) nel 2015 è stato inferiore al fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (49,3 miliardi) per effetto della

Grecia, c’è l’intesa: Merkel annuncia nuovi aiuti per 82-86 miliardi

Intesa raggiunta all'unanimità: dopo una maratona di 17 ore di discussione a Bruxelles, l'annuncio del presidente del Consiglio Ue Tusk: "Ora aiuti Esm e riforme serie". Juncker esulta: "Non ci sarà una Grexit". Euro e borse in rialzo, giù lo spread, Atene deve approvare le riforme entro mercoledì e istituire