Bagnoli, il nuovo commissario è Francesco Floro Flores

L'annuncio è arrivato con un post su Facebook del ministro per il Sud Barbara Lezzi Napoli, 10 ottobre – L'ingegnere Francesco Floro Flores è il nuovo commissario governativo per la bonifica di Bagnoli. A darne l'annuncio con un post su Facebook è stato il ministro per il Sud Barbara Lezzi. “Ciao a tutti – ha scritto il ministro – sono davvero lieta di presentarvi il nuovo commissario per Bagnoli, l'ingegner Francesco Floro Flores”. “Sono certa – ha aggiunto – che con lui lavoreremo bene, con in mente un unico obiettivo: restituire finalmente quest'area ai cittadini bagnolesi e di tutta la Napoli”. “Ho accettato questo incarico con molto orgoglio: è la madre di tutte le battaglie per la nostra città e Napoli. Sono

Cabina di regia su Bagnoli, niente streaming. Bocciata da De Vincenti la richiesta del sindaco di Napoli

La richiesta per lo streaming dell'incontro fatta dal sindaco de Magistris è stata respinta dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, nonché titolare della presidenza della stessa cabina di regia, Claudio De Vincenti Napoli, 2 aprile – Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi è atteso in Prefettura a Napoli il prossimo 6 aprile, per partecipare alla cabina di regia su Bagnoli. Nel frattempo, continua lo scontro a distanza con il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che si è visto negare in queste ore la richiesta di streaming o di registrazione della seduta. La richiesta è stata respinta dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, nonché titolare della presidenza della stessa cabina di regia, Claudio De Vincenti. Quest'ultimo ha inviato una lettera al

Bonifica di Bagnoli, de Magistris e Landini all’assemblea de Comitati

L'incontro è avvenuto nella sede della X Municipalità. Al centro del dibattito il decreto Sblocca Italia, che ha conferito i poteri in materia di riqualificazione e urbanistica ad un commissario Napoli, 17 dicembre – Ieri nel parlamentino della X Municipalità, varie realtà associative del quartiere Bagnoli, come Laboratorio Politico Iskra, Lido Pola e Assise di Bagnoli, hanno dato vita a un'assemblea per ribadire il no al commissariamento e discutere di proposte alternative per la riqualificazione dell'area ex acciaieria. Al centro del dibattito il contestatissimo decreto Sblocca Italia, che conferisce i poteri in materia di riqualificazione e urbanistica – estromettendo il Comune, anche perché il parere dello stesso in cabina di regia non è vincolante, ndr – nelle mani di un commissario ad

Terra dei Fuochi: i comitati si dividono le piazze. Si comincia con la 2^ Mobilitazione Generale. Seguirà a Bagnoli, Stop Biocidio contro lo Sblocca Italia

Il 25 a Piazza Dante la prima manifestazione in calendario è la “2^ Mobilitazione Generale”. La coalizione sociale Stop Biocidio sarà in piazza il 7 novembre a Bagnoli contro il decreto Sblocca Italia Napoli, 23 ottobre — Non manca di certo il veleno in Terra dei Fuochi e non si limita solo all’inquinamento dell’ambiente, ma è radicato tra gli animi di chi invece congiuntamente dovrebbe impegnarsi a difesa del proprio territorio. La spaccatura tra i differenti comitati in difesa di Terra dei Fuochi è sempre più evidente e a dimostrarlo sono essenzialmente le mobilitazioni di massa che si susseguiranno nei prossimi giorni ed organizzate in modo disgiunto ed autonomo e non senza polemiche ed accuse dall’uno e dall’altro fronte. Già a luglio la situazione era apparsa