Blitz contro l’inquinamento ambientale, denunce e arresti

Sequestrate 4 officine e 4 aree destinate allo smaltimento illecito di rifiuti I carabinieri del comando provinciale di Napoli, supportati dai carabinieri del nucleo elicotteri di Pontecagnano (Salerno), hanno denunciato nell'ultima settimana 11 persone, arrestandone una. Sequestrate 4 officine e 4 aree destinate allo smaltimento illecito di rifiuti. A Pollena Trocchia i carabinieri di Cercola hanno arrestato un 52enne incensurato del posto. Attirati dal fumo, i carabinieri hanno sorpreso l'uomo mentre incendiava rifiuti di ogni genere, vicino a campi coltivati. Sequestrato il furgone con il quale l'uomo aveva raggiunto il terreno. Al suo interno trovati altri 20 sacchi di immondizia destinati alla combustione. L'area, ampia circa 3600 mq, è stata sequestrata e sarà sottoposta a campionamenti da parte dell'ARPAC. L'uomo è stato sottoposto

Lancia petardo dal balcone, ferita bimba 3 anni

Colpiti anche il padre con moglie e cognata. Denunciato 45enne Omessa denuncia di materiale esplodente e accensione e esplosione pericolosa. E' l'accusa nei confronti di un 45 enne di Torre del Greco (Napoli), denunciato dagli agenti del commissariato locale fermati in via Vittorio Veneto da un uomo che ha riferito di essere stato colpito da un petardo lanciato dal terrazzo di un appartamento di via Roma. L'esplosione aveva ferito anche la figlia di tre anni, la moglie e la cognata, medicate al Pronto Soccorso di Castellammare di Stabia. I poliziotti hanno individuato l'appartamento da cui erano stati lanciati i "botti" rinvenendo sul terrazzo diverso materiale pirotecnico. D.P. è stato denunciato mentre il materiale pirotecnico è stato sequestrato in quanto non detenuto in

Arrestato sacerdote per abusi su minore

Diocesi di Aversa lo aveva denunciato e sospeso dal servizio Caserta, 8 novembre - La Polizia di Stato ha arrestato su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord don Michele Mottola della parrocchia di Trentola Ducenta per abusi su una minore di 12 anni che frequentava la chiesa. Era stata la Diocesi di Aversa a inviare la prima segnalazione alla Procura guidata da Francesco Greco sui presunti abusi realizzati dal prete, che nel maggio scorso era stato sospeso dal servizio. Della vicenda si era occupata anche la trasmissione "Le Iene".

Sabotati i bagni del San Giovanni Bosco

Forzate tre porte, Commissario Asl ha presentato una denuncia Napoli, 4 luglio - Un atto vandalico è stato compiuto nel pomeriggio di oggi all'interno dell'ospedale "San Giovanni Bosco" di Napoli. Sconosciuti si sono introdotti all'interno di un'area al secondo piano e dopo aver forzato tre porte antincendio hanno intasato i servizi igienici con un'enorme quantità di carta igienica e ha poi aperto i rubinetti. L'area si è allagata sino a creare infiltrazioni nell'area sottostante che hanno allarmato il personale in servizio. Per i tecnici della struttura commissariale dell'Asl Napoli 1 Centro, giunti sul posto, non si è trattato di un fatto accidentale. "Un gesto - dice il commissario straordinario Ciro Verdoliva - che qualifica gli autori, ma che non scalfisce minimamente la nostra

Pronto soccorso chiuso per formiche

La chiusura per un'ora, la denuncia del consigliere regionale Borrelli Napoli, 19 dicembre - L'accettazione chirurgica del pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli è rimasta chiusa per oltre un'ora, dalle 12 alle 13, "a causa delle formiche". Lo rende noto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, membro della commissione Sanità per il quale si tratta di "un fatto di una gravità inaudita". Nello stesso ospedale, il 10 novembre scorso, esplose il caso di una donna intubata coperta da formiche.

Ospedale Don Bosco, un video denuncia l’invasione delle formiche sul corpo di una paziente

Donna intubata cosparsa di formiche. Denuncia del consigliere dei Verdi. Avviata bonifica e inchiesta interna Napoli, 10 novembre - Una donna intubata sommersa dalle formiche: accade nell'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli denuncia Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, che ha ricevuto le segnalazioni di cittadini. "Dopo la nostra denuncia, il direttore sanitario Giuseppe Matarazzo ha chiuso la stanza del reparto di Medicina per la bonifica e la pulizia dove, come denunciano le immagini, sono inaccettabili le condizioni della paziente" dice Borrelli che ha postato su fb un video. Il direttore ha aperto una inchiesta interna. I carabinieri del Nas (Nucleo antisofisticazioni e sanità) sono giunti nell'ospedale "San Giovanni Bosco" di Napoli dopo la diffusione del video. Secondo quanto si apprende i

Crollo di Genova, denuncia dai familiari delle vittime di Torre del Greco

Iniziativa parenti di due dei quattro ragazzi di Torre del Greco deceduti nel crollo del ponte Morandi Torre del Greco, 18 agosto -  Una denuncia contro ignoti alla Procura di Genova per il crollo del ponte Morandi è stata presentata dall'avvocato Antonio Cirillo, su incarico di due delle quattro famiglie dei ragazzi di Torre del Greco (Napoli) deceduti nel crollo del ponte mentre si recavano in vacanza a Barcellona. A farlo sapere è lo stesso legale, che ha ricevuto mandato dai congiunti di Giovanni Battiloro (29 anni) e Matteo Bertonati (26). ''Per ora - spiega l'avvocato Cirillo - la denuncia è contro ignoti. A breve, magari già lunedì, conto di incontrare anche le altre due famiglie per formalizzare quella che potrebbe

400 volte in Tangenziale a scrocco, fermato dalla polizia

Inseguito e preso dalla Stradale un 66enne a bordo di auto con targa polacca Napoli, 6 luglio - E' accusato di avere oltrepassato per quasi 400 volte i caselli della Tangenziale di Napoli senza mai pagare il pedaggio: la Polizia Stradale di Fuorigrotta ha bloccato un "furbetto" di 66 anni a bordo di un'auto con targa straniera con l'accusa di insolvenza fraudolenta. Secondo gli accertamenti degli agenti, infatti, sarebbe riuscito a eludere il pedaggio per ben 394 volte. L'anziano signore è stato inseguito e preso, ieri, dalla Polizia Stradale dopo avere superato, accodandosi a un'altra vettura, la pista Telepass della barriera Astroni a bordo di una Audi A4 con targa polacca in noleggio esclusivo. L'uomo aveva anche la patente scaduta: sarà denunciato in

Bimbo denuncia maltrattamenti: sospese due insegnanti

Le indagini sono partite dopo la denuncia presentata ai carabinieri dai genitori di un bambino che frequentava una scuola situata in un comune casertano. Le due maestre sospese sono di Giugliano Napoli, 26 maggio - Due maestre di 56 e 52 anni, residenti a Giugliano in Campania, sono state sospese per un anno dal gip di Napoli Nord per maltrattamenti sui propri alunni. Le insegnanti sono state incastrate dalle telecamere installate in classe e dalle intercettazioni ambientali.  Le indagini hanno avuto inizio il 26 aprile scorso, dopo la denuncia presentata ai carabinieri di Parete da parte dei genitori di un bambino che frequentava una scuola paritaria situata nel comune casertano, i quali avevano notato un cambiamento di umore e di comportamento nel figlio. A insospettire i genitori anche alcune

Marigliano: 90enne dà fuoco a rifiuti, denunciato

L'anziano è stato sorpreso dai militari con un accendino Napoli, 1 maggio - I carabinieri forestali durante un controllo in via Nuova del Bosco, a Marigliano (Napoli), hanno notato una vettura parcheggiata a bordo strada e, a poca distanza, un uomo chino su un cumulo di rifiuti e intento ad appiccare il fuoco. I militari hanno fermato l'uomo ed hanno scoperto che era un anziano di 90 anni. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso dell'accendino che secondo gli investigatori sarebbe stato, poco prima, usato per dar fuoco ai rifiuti. Il rogo ha interessato materiale plastico, secchi di vernice, pneumatici, rifiuti solidi, materiale metallico e di risulta di demolizioni edili, causando lo sprigionarsi di una colonna. L'anziano è stato denunciato.

Rifiuti edili sversati nel parco nazionale del Vesuvio

Tre denunciati dai Carabinieri, due ad Ercolano ed un terzo uomo a Terzigno Napoli, 24 luglio - Tre uomini sono stati denunciati per sversamento illegale di rifiuti nel Parco Nazionale del Vesuvio nell'ambito di servizi di prevenzione e contrasto ai reati ambientali. Ad Ercolano (Napoli) in via Novelle Castelluccio area del Parco Nazionale del Vesuvio, i carabinieri della locale tenenza insieme a personale della Polizia Municipale hanno scoperto e denunciato due pregiudicati, un 43enne del quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio e un 23enne di Portici (Napoli), che avevano appena abbandonato dieci sacchi contenenti guaine impermeabilizzanti, classificabili nei rifiuti speciali. Li avevano portati fin lì con un camion, poi sottoposto a sequestro. I rifiuti sono stati recuperati da una ditta specializzata e

Fotografa la scheda elettorale, presidente di seggio denunciato a Cardito

Si tratta di un professionista 60enne. Per l'uomo, scoperto in cabina a fotografare la scheda elettorale, è scattata inevitabilmente la denuncia penale e successivamente ha presentato le dimissioni da presidente di seggio Napoli, 31 maggio - Il presidente di un seggio è stato denunciato dalla Polizia di Stato perché sorpreso a fotografare la scheda elettorale mentre stava votando. E' successo a Cardito, in provincia di Napoli, presso l'istituto scolastico Gianni Rodari. L'uomo, uno stimato professionista di 60 anni, quando è stato sorpreso si è arrampicato sugli specchi con scuse poco credibili che non gli hanno evitato una denuncia penale. Il presidente di sezione in questione era andato a votare nel seggio di appartenenza e mentre esprimeva la sua preferenza, dalla cabina si

Occupata sede FI, 24 denunciati

Per occupazione, violenza privata e danneggiamento Napoli, 9 aprile - La Polizia ha denunciato 24 disoccupati per l' invasione della sede del Coordinamento regionale di Forza Italia, in piazza Borsa, a Napoli, avvenuta stamattina. I manifestanti, di "Banchi Nuovi", "Edn" e "Comitato disoccupati di Acerra", avevano in precedenza occupato la Basilica di S. Francesco di Paola. Dopo l' occupazione della sede di FI la Polizia li ha identificati e trasferiti in Questura. Qui è scattata la denuncia per occupazione abusiva, violenza privata e danneggiamento. (Ansa) FOTO: tratta da repubblica.it

Cardarelli fuori controllo, scatta la denuncia della Fp Cgil

Caos nell’ospedale di Napoli, le condizioni della struttura e degli assistiti sono da denuncia Tanti pazienti poche camere a disposizione al Cardarelli. Barelle piene nei corridoi, personale insufficiente con dei orari massacranti. I sindacati lo definiscono come un “ospedale da campo” evidenziando le pessime condizioni  di lavoro. Più volte è stata messa in primo piano la situazione d’emergenza, finché non è scattata la vera e propria luce rossa. "Mai visto un simile degrado in una struttura pubblica. Il Governo fa davvero finta di nulla". Così Rossana Dettori, segretaria generale nazionale Fp Cgil, denuncia la situazione al più grande ospedale del mezzogiorno richiamando l’attenzione sulla questione della sanità.