AFINA: linee guida per la nautica, bisogna aprire alle regioni

Amato: “Giuste le linee guida del MIT per la nautica” ma “Troppo restrittiva la navigazione nelle regioni” Napoli, 18 maggio – Parlano chiaro le linee guida del MIT per la nautica da diporto privata, noleggio, charter e sport d’acqua: ogni limitazione è associata a quanto regolamentato a terra. Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha, in sostanza, liberalizzato la navigazione associando le regole per buona parte a quelle che valgono sulla terra ferma e fissando così i paletti alla sanificazione, al rispetto delle distanze e soprattutto al buon senso degli armatori/cittadini. “Al momento queste linee guida del Dicastero del ministro Paola de Michele ci lasciano soddisfatti – dichiara Gennaro Amato presidente dell’associazione di filiera Afina che raggruppa oltre 250 aziende del settore

Nautica: la Regione Campania apre al diportismo

Sul sito ufficiale dell’ente governativo regionale una direttiva concede ad armatori e nuclei familiari conviventi la possibilità di uscire in barca. Afina: “Verso la normalità” Napoli, 9 maggio – Con una nota esplicativa la Regione Campania autorizza il diportismo nella acque del mare locale. Oggi, sul sito dell’ente di governo regionale è stata diffusa una comunicazione che consente ai diportisti, e quindi agli armatori, di poter uscire per mare in navigazione a bordo della unità private. La nota stessa specifica che è consentita a bordo la presenza del nucleo familiare convivente, inoltre dal documento si evince la possibilità di svolgere attività di manutenzione e rimessaggio anche sulle imbarcazioni presenti in mare oltre che nei cantieri e nei porti. “Ancora una volta devo