Arriva in Italia la commedia campione di incassi in Francia “Il complicato mondo di Nathalie”

Il ritratto sincero e ironico di una donna alle prese con gli improvvisi cambiamenti alla soglia dei 50 anni. Dall’11 ottobre al cinema E se quando tutto sembra andare storto, la vita ti chiedesse solo di sorridere un po’ di più? Di questo e molto altro racconta la toccante commedia francese Il complicato mondo di Nathalie, il ritratto sincero e ironico di una donna alle prese con gli improvvisi cambiamenti e le difficoltà di un periodo di passaggio come i 50 anni. Per la regia di David e Stéphane Foenkinos, il film, con il Premio César Karin Viard (La famiglia Bélier, Delicatessen), sarà dall’11 ottobre al cinema con Officine UBU. Protagonista del film è Nathalie, professoressa di lettere divorziata e madre di una

Dossier Caritas: in Campania il disagio familiare raggiunge livelli record

Gli italiani che chiedono aiuto sono sempre di più.  I 2/3 delle famiglie che si rivolgono alla Caritas vivono con meno di 500 euro al mese e non sono in grado di affrontare alcuna spesa imprevista Dal Dossier Caritas 2017 emerge una netta prevalenza della componente italiana (il 64,6%). A partire dalla crisi economica del 2008, infatti, la percentuale degli italiani ha cominciato a salire sempre più, passando dal 38,2% del 2008 al 64,6% attuale. A chiedere aiuto sono soprattutto le donne - Un dato che emerge forte dal Dossier Caritas presentato a Napoli dato emergente riguarda la maggiore presenza della componente femminile in Caritas (54,7%). Le donne si rivolgono ai C. di A. della Caritas non per chiedere aiuto per se stesse, ma

Bergoglio apre ai divorziati risposati: possibile la comunione

Per Bergoglio non c'è un via libera ai divorziati, ma dal momento che le situazioni sono diverse, non viene esclusa la possibilità di accesso ai sacramenti per chi non sia in "colpa grave" Roma, 8 aprile - Le tre parole chiave dell'esortazione apostolica firmata il 19 marzo e pubblicata ieri "Amoris Laetitia", sono "accompagnare", "discernere" e "integrare" chi vive in situazioni di irregolarità. Con queste parole, Papa Francesco tira le somme sui due Sinodi dei vescovi, riunitisi nell'ottobre 2014 e 2015, dedicati alla famiglia e alle nuove sfide. Il Papa scrive a riguardo delle situazioni irregolari - "La Chiesa possiede una solida riflessione circa i condizionamenti e le circostanze attenuanti. Per questo non è più possibile dire che tutti coloro che si