“Maradonapoli” al MANN, calcio e memoria

Docufilm dedicato agli studenti il finissage della mostra “Napoli nel Mito” Con una proiezione del docufilm “Maradonapoli”, finissage speciale per la mostra “Napoli nel Mito” che si è chiusa ufficialmente ieri al Museo Archeologico Nazionale di Napoli: oggi al MANN sono state invitate due classi liceali, la 3A del Liceo Caccioppoli e la 4A del Liceo Cuoco di Napoli. Nell'ambito del loro percorso di alternanza scuola-lavoro "Comunicare il Cinema", gli studenti hanno assistito  alla proiezione del film “Maradonapoli”, diretto da Alessio Maria Federici, e incontrato gli sceneggiatori Antonio Di Bonito, Jvan Sica e Roberto Volpe, e alcuni protagonisti del docufilm. “Siamo convinti che la Mostra Napoli nel mito sia stata il risultato di una grande ricerca nel mondo dell'identità di Napoli - ha detto il direttore del MANN Paolo Giulierini incontrando gli studenti - Questa ricerca va trasmessa in primo luogo alle

Cinema: “Così parlò De Crescenzo”, al Delle Palme il biglietto “sospeso”

Da domani giovedì 26 ottobre per l'uscita nazionale del documentario  “Così parlò De Crescenzo” a Napoli “Biglietto sospeso”: 2X1 o si potrà donare un ingresso omaggio al Cinema Delle Palme (ore 17-21) mostrando alla biglietteria la copia di un quotidiano https://www.youtube.com/watch?v=pY_yI3h1bu4 Napoli, 25 ottobre – In occasione dell'uscita nazionale del documentario “Così parlò De Crescenzo” il Cinema Delle Palme di Napoli lancia il “biglietto sospeso” in omaggio alla filosofia del Professore. Mostrando in biglietteria la copia di un quotidiano con la data del giorno sarà possibile ricevere un biglietto omaggio o lasciarne uno 'sospeso' per uno spettatore o un amico. L’iniziativa si richiama alla celebre tradizione napoletana del caffè sospeso, che consente di bere un caffè al bar grazie alla generosità di qualcun altro, e che lo stesso De Crescenzo ha spesso

Cinema d’autore, musica, eventi e tante sorprese per la decima edizione del Faito Doc Festival

Appuntamento con il cinema documentario, dal 1 al 7 agosto, sul Monte Faito. Faito doc taglia il traguardo dei dieci anni Orizzonti il tema scelto quest’anno per il Festival diventato un appuntamento fisso per registi, documentaristi e appassionati del cinema ad alta quota. Mentre i direttori artistici Nathalie Rossetti e Turi Finocchiaro affinano il programma e la selezione, è partita la campagna di raccolta fondi per fare di questa decima edizione un evento straordinario. "Quest’anno – annuncia Marika De Rosa coordinatrice del festival – il Faito Doc sarà dedicato agli "Orizzonti". Vogliamo festeggiare i 10 anni del festival con tanti eventi. 10 è un numero molto bello perché assomiglia a “IO”. "IO, da solo, posso fare poco per migliorare il mondo

“Loro Di Napoli”, il documentario di Francesco Li Donni al cinema Astra

Il regista e parte del cast saranno presenti in sala Per la rassegna AstraDoc -Viaggio nel cinema del reale - organizzata da Arci Movie, Parallelo 41, Università Federico II e Coinor - ancora un appuntamento con il cinema di qualità. Mercoledì 21 dicembre alle ore 20.00 sarà proiettato “Loro Di Napoli” di Pierfrancesco Li Donni. Il regista Li Donni e parte del cast, tra cui il Presidente dell'AfroNapoli United Antonio Gargiulo e il calciatore Adama Touré, saranno presenti in sala. Il documentario “Loro Di Napoli” ha vinto il Premio “Cinemaitaliano.info” come Miglior Film Italiano alla 56ª edizione del Festival dei Popoli e quello come Miglior Film Internazionale al Festival du programmes audivisuels di Biarritz (FIPA), durante il quale è stato insignito del

“Dignidad – Ricordo di Fidel Castro”, quattro minuti per commemorare il leader cubano

La proiezione si terrà mercoledì 14 dicembre alle ore 21.00 presso il cinema Pierrot (via De Meis). Interverrà la professoressa e giornalista Alessandra Riccio Napoli, 13 dicembre - L'Arci Movie presenta "Dignidad - Ricordo di Fidel Castro”, filmato a cura di Giovanni Bellotti. "Il documentario - afferma Roberto D’Avascio presidente Arci movie - nasce per commemorare la figura storica di Fidel Castro, imprescindibile rispetto alla vita associativa che può proporre oggi un circolo Arci. L'idea mi è venuta all'indomani della morta del leader cubano e siamo partiti da una parola, da una idea: dignità. Riflettevamo con Giovanni Bellotti, giovane film-maker di Arci Movie su come restituire una figura così complessa e l'idea di dignità si è affacciata più volte alla mente.

Partenopolitani, documentario TV in 8 puntate: proiezione del primo film “Bagnoli” con Patrizio Rispo

Alla presentazione del progetto interverranno Patrizio Rispo, attore protagonista del primo episodio della serie,  Carlo Damasco, regista e ideatore del progetto, Daniela Lepore, docente di Urbanistica Università degli Studi di Napoli Federico II, Stefano Lanfranco, Volontario Ass. Scugnizzi a Vela Al PAN, Palazzo delle Arti di Napoli il 5 novembre alle ore 18 la presentazione e proiezione di un documentario TV composto da otto episodi, ognuno dei quali è dedicato a un personaggio del mondo della cultura e dello spettacolo. Una video intervista di 26 minuti che, oltre a raccontare la storia personale e professionale dell’artista, evidenzia i luoghi che ne sono stati la scena; il quartiere dove ciascuno è nato e cresciuto, gli ambienti urbani dove è iniziata la carriera,

Inside Africa alla Festa del Documentario di Luca Zingaretti

Il documentario di Gaetano Ippolito sarà proiettato il 24 giugno a Pesaro La Festa del Documentario “Hai Visto Mai?”, ideata e diretta da Luca Zingaretti, festeggia i suoi primi dieci anni. Per l’occasione dell’anno della celebrazione del decennale, il festival ha organizzato una rassegna dedicata ai documentari che hanno vinto le edizioni precedenti. La decima edizione si svolgerà a Pesaro, e nel programma della rassegna dei vincitori ci sarà anche Inside Africa, che si è aggiudicato il primo premio nel 2012. Inside Africa sarà presentato il 24 giugno alle ore 22.15 presso il Cinema Sperimentale di Pesaro alla presenza dell’autore, Gaetano Ippolito, e di Giuseppe Valente, il medico ginecologo protagonista del documentario. Il film racconta l'esperienza del dottor Giuseppe Valente in Tanzania, il

Aversa, un reportage per raccontare la città millenaria

AversaTurismo presenta sul web il reportage su Aversa Millenaria per raccontare il 994° compleanno della città normanna Un reportage di 22 minuti per ricordare il momenti rilevanti dell’evento “Aprile 2016: Aversa compie 994 anni”. La produzione audiovisiva di AversaTurismo è fruibile online sul canale di youtube dell’Associazione. Un viaggio nella manifestazione che il 16 e il 17 aprile si è svolta in collaborazione con 13 scuole della città coinvolgendo anche le parrocchie delle varie comunità. https://www.youtube.com/watch?v=TI92wwhzzNQ Il presidente AversaTurismo, Sergio D’Ottone, riveste il ruolo di narratore, spiegando come è nato il progetto Aversa Millenaria e come si è sviluppato l’evento nella due giorni. Sottolineando l’importanza dell’Annullo filatelico disposto da Poste Italiane, per la prima volta realizzato ad Aversa per una manifestazione. Nel reportage ci

MO!Doc: sei documentari in esclusiva e incontri con gli autori

Al Modernissimo, dal 15 aprile al 22 maggio con Istituto Luce - Cinecittà.  Borsalino City di Enrica Viola, Nessuno mi troverà di Egidio Eronico, Alfredo Bini l'ospite inatteso di Simone Isola, Cos'è un Manrico di A.ntonio Morabito, Dustur di Marco Santarelli, Italian gangster di Renato De Maria Napoli, 14 aprile -  Al multicinema Modernissimo un mese dedicato ai migliori documentari italiani dell'anno prodotti e distribuiti dall'Istituto Luce -  Cinecittà: si chiama 'Mo!Doc' la nuova rassegna che parte venerdì 15 aprile con 'Borsalino City' di Enrica Viola, primo di sei preziosi film, che saranno proposti accompagnati dai rispettivi registi, ogni venerdì con serate evento (ore 20:30) fino al 22 maggio. Le opere, tutte in prima visione esclusiva per la Campania, saranno programmate complessivamente per tre giorni (biglietto 4 euro). ''La vittoria di Fuocoammare di Rosi al Festival di

Faito Doc festival, un appuntamento da non perdere per gli amanti del cinema documentario

4 giorni per 96 ore di cultura e  creatività nel segno dell'ebbrezza. Taglio del nastro martedì 4 agosto per il Faito Doc Sarà la Reggia di Quisisana nel Comune di Castellammare ad ospitare la serata iniziale del Festival internazionale del cinema Documentario che dal 5 all' 8 agosto si sposterà sulla montagna del Faito. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di cinema e non solo. Tra lungometraggi e cortometraggi registi provenienti da tutto il mondo hanno raccontato il tema dell'Ebrezza. Martedì 4 agosto alle 19,30 il cocktail di apertura alla Reggia con l'inaugurazione della mostra di Elisabetta Baldassarre e Magdalena Madra ad allietare la serata la musica della Mescia. Alle 21,30 proiezione del documentario fuori concorso "Il secolo dell'Ebbrezza" di

VIDEO – Copa90: documentario “This is Napoli”, per i napoletani il calcio è una religione

Lorenzo Insigne, addetti ai lavori della SSC Napoli e alcuni tifosi, cercano di spiegare la passione della città per il Napoli, sempre in cima ai pensieri http://www.youtube.com/watch?v=pL96tAHC78U Il canale Youtube Copa90, la “voce dei tifosi” come ama definirsi, ha realizzato un documentario dal titolo This is Napoli, per tentare di raccontare la passione dei napoletani nei confronti del Napoli calcio. Il documentario, della durata di 15 minuti, realizzato interamente in HD e sottotitolato in Inglese in diversi momenti, ospita le interviste a calciatori del Napoli, addetti ai lavori della SSC Napoli e tifosi. Insigne afferma: “A Napoli si fanno ammazzare per la squadra del Napoli. Qui si vive di calcio come dappertutto, ma qui un pochino in più”. Il calciatore azzurro affronta anche

“Napoletani en Barcelona”, saggio sociologico visuale al Pan

Uno spaccato di napoletanità lontano da Napoli Martedì 21 ottobre dalle ore 17.30, sala PAN, Palazzo delle Arti di Napoli, via dei Mille 60, proiezione del documentario “Napoletani en Barcelona” del documentarista e sociologo visuale Marco Rossano. Insieme all’autore parteciperanno all’evento il giornalista de ‘Il Mattino Marco Esposito’ e l’attore e regista Sergio Sivori, direttore del New Laboratorium Teatro, per discutere del sentimento di appartenenza e identità dei napoletani all’estero e del vincolo che, da lontano, si continua a mantenere con la città. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli. Napoletani en Barcelona Il documentario “Napoletani en Barcelona” è un saggio sociologico visuale, integrato nell’ambito di un più ampio progetto di ricerca che Marco

DiversaMente, il documentario di chi vuole vivere d’amore, passione e libertà

DiversaMente: la Mente Diversa di chi rompe con le convenzioni. Napoli, 3 luglio - Presentato ieri sera, alle 20, presso l’Istituto Français (Palazzo Gurenoble) di Napoli, il documentario su chi ha scelto per sé una “vita da outsider”. Gli autori Massimiliano Marucci e Marco Gentile sono stati artisticamente supportati da Peppe Lanzetta. A capo della direzione Lorenzo Marinelli, con lo stesso Lanzetta. Musiche di Stefano Stabile & Max Rocco. Coordinamento tecnico- scientifico di Maria Savarese. Rompere con il sistema: per vivere d’amore, passione e libertà. Decidono di dare una svolta alla propria esistenza, i protagonisti del documentario, e cambiare radicalmente la loro vita. Sgusciare dalla maschera creata dalla società non è un’impresa facile. Richiede coraggio ed audacia. Bisogna rimettersi in gioco e voltare le

“Non è un Paese per neri”. Un documentario di Luca Romano, Francesco Amodeo, Armando Andria, Mario Leombruno.

Giovedì 31 maggio, alle ore 18, la Mediateca comunale di via Santa Sofia n.7 a Napoli, riapre le porte della sua saletta di proiezione proponendo la visione di "Non è un paese per neri", documentario autoprodotto, a basso budget, realizzato da Luca Romano, Francesco Amodeo, Armando Andria e Mario Leombruno. Il lavoro dei quattro autori napoletani, iniziato a ridosso della strage di Castel Volturno del settembre 2008 e terminato due anni dopo a capo di un accurato lavoro di indagine e documentazione, inquadra alcuni avvenimenti nevralgici che negli ultimi vent’anni, in Campania, hanno visto per protagonisti, spesso vittime, i migranti. Partendo proprio dai fatti di Castel Volturno e andando poi a ritroso fino al 1989, all’assassinio di Jerry Masso, il film